Il Bogliasco Bene torna da Trieste con una sonora sconfitta

TRIESTE – Primo vero passo falso stagionale per il Bogliasco Bene. Dopo aver perso sette giorni fa la sfida impossibile con la Pro Recco i ragazzi di Daniele Magalotti cadono anche a Trieste, incassando un pesantissimo 15-9.

Gara sempre ad inseguire quella dei biancazzurri che soltanto nel momentaneo 1-1 firmato da Sadovyy, dopo il fulmineo vantaggio del giuliano Panerai, vivono l’unica fase di non svantaggio di una sfida altrimenti sempre a senso unico. Neanche l’espulsione per proteste di Gogov nel primo tempo, dopo che lo stesso slavo ha già siglato la rete del 2-1, e la presenza sugli spalti della Bianchi di un pugno di Irriducibili giunti qui dopo dieci ore di viaggio in pulmino dà ai levantini la forza per rialzarsi. Anzi, sono i padroni di casa a prendere il largo prima del cambio vasca portandosi sul 6-3 nonostante il gol di Fracas e il rigore di Lanzoni.
Il più tre triestino diventa addirittura un più cinque nel terzo tempo prima che Sadovyy in superiorità numerica, Ravina e Fracas ristabiliscano le distanze. Lo strappo è però ormai troppo ampio per essere ricucito e nell’ultimo parziale i liguri non hanno la forza per riprendere una gara ormai compromessa. Anche perché gli alabardati non si fanno intenerire e allungano fino al definitivo 15-9, vanificando il secondo rigore di giornata di Lanzoni e gli acuti di Monari e Guidi.

“Peggio di così non potevamo fare – commenta amaro a fine gara Daniele Magalotti – avevamo preparato la partita puntando molto sul’aspetto mentale perché è indubbiamente quello il nostro punto debole ma evidentemente non abbiamo recepito le indicazioni nella maniera che ci aspettavamo. Questa squadra ha bisgono di crescere soprattutto sotto questo profilo, imparando a non abbattersi o deprimersi appena una cosa non va come vogliamo. Bisogna essere in grado di gonfiarsi il petto non solo a parole. A nessun pallanuotista è mai andato tutto come sperato ma le gare si possono vincere ugualmente, nonostante le difficoltà. E poi dobbiamo scrollarci di dosso il tabù trasferta. Quando siamo lontani dalla Vassallo cambiamo volto e questo non va bene. Ad ogni non mi fascio la testa, così come non mi sarei esaltato se avessimo stravinto. Il campionato è appena iniziato e noi sappiamo di dover lavorare tanto. Ma almeno sappiamo su cosa dobbiamo insistere”.

TABELLINO:

PN TRIESTE-BOGLIASCO BENE 15-9 (2-1, 4-2, 3-3, 6-3)

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 2, Ferreccio 1, Giorgi 2, Panerai 4, Gogov 1, Turkovic, Vico 1, Mezzarobba 1, Spadoni, Rocchi 3, Persegatti. All. D. Bettini.
BOGLIASCO BENE: Prian, Ferrero, A. Di Somma, Fracas 2, Lanzoni 2 (2 rig.), Ravina 1, Gambacorta, Monari, Guidi 2, Guidaldi, Puccio, Sadovyy 2, Di Donna. All. D. Magalotti.
ARBITRI: Severo e Carmignani

NOTE: Spettatori 800 circa. Espulso Gogov (T) per proteste nel primo tempo. Superiorità numeriche: Trieste 4/8, Bogliasco 3/12 + 2 rigori.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *