FAMIGLIA E SCUOLA

131

FAMIGLIA –  I fatti drammatici di cronaca ai quali abbiamo assistito in questi giorni hanno messo in luce la debolezza del sistema famiglia come è declinata in questi tempi così difficili.
Le violenze di genere che si susseguono hanno messo a nudo la fragilità e al tempo stesso l’importanza della famiglia come collante del tessuto sociale.
Le politiche di governo che fino ad oggi hanno trascurato la famiglia hanno determinato un assenza di strumenti educativi sui quali la società si è costruita.
Gli attacchi alla famiglia tradizionale a cui assistiamo in questi giorni e a cui abbiamo assistito negli ultimi anni,debbono essere contrastati da interventi legislativi volti ad aiutare i nuclei famigliari più deboli affinché si sviluppi nel loro interno un sentimento di rispetto nei confronti di tutti nessuno escluso.
Possiamo immaginare la scuola come sostituto della famiglia, come soggetto a cui delegare l’educazione dei nostri figli?
Nulla di più sbagliato.
Alla scuola dobbiamo delegare il compito di istruire , di completare il percorso educativo che costruiamo all’interno del nucleo famigliare.
La scuola è e deve essere delegata a suggerire scelte professionali e fornire gli strumenti conoscitivi per affrontare il mondo del lavoro ma non potrà mai sostituirsi alla famiglia.
Non potrà mai sostituire i genitori , i nonni , gli zii , tutti quei soggetti con cui ci siamo confrontati nel corso del nostro percorso educativo.
E’ chiaro che è stata colta l’occasione della tragedia ultima per continuare a colpire la famiglia nel suo valore sociale ,ma la famiglia comunque lo si voglia, rappresenta ancora l’unico baluardo vero , credibile per contrastare il dilagare della barbarie.
Potremmo mai pensare ad un controllo sull’utilizzo dei social sui parte dei minori fuori dal contesto famigliare?
La famiglia deve riconquistare il ruolo di luogo di incontro e di complicità che ti fa sentire sicuro e protetto , i nostri genitori quel viso e quel sorriso rassicurante che sa capirti che sa stimolarti per la ricerca dell’affermazione personale qualunque essa sia.
Ecco perchè le politiche di governo hanno il preciso dovere di iniziare a sostenere la costruzione della famiglia e concedere ogni aiuto possibile affinché si possano ritrovare quei valori di rispetto di tutti nessuno escluso.

Stefano Bertollini