PALLANUOTO – Serie A1, Ortigia vs Pro Recco 7-12

135

PRO RECCO – La Pro Recco batte l’Ortigia a Siracusa per 7-12 e centra la decima vittoria in altrettante partite di campionato. È Cannella, autore di tre reti, il miglior marcatore dei biancocelesti.

Nella sfida tra i fratelli Condemi, per la prima volta avversari, mister Sukno lascia a riposo Kakaris con Aicardi e Hallock ai due metri.
Younger da posizione 4 capitalizza il primo uomo in più dopo 70 secondi, l’Ortigia potrebbe pareggiare ma Inaba in controfuga prende la traversa a tu per tu con Del Lungo, decisivo con le sue parate nel prosieguo del match. Nella seconda metà di tempo la Pro Recco allunga grazie a due rigori procurati da Hallock e Di Fulvio e trasformati da Cannella (0-3). A 100 secondi dalla sirena i padroni di casa trovano la rete con Bitadze per l’1-3 che chiude il quarto.
Pronti via e Inaba in controfuga su pallone recuperato da Carnesecchi questa volta non sbaglia davanti al portiere. Iocchi Gratta sul primo palo sfrutta la superiorità e ristabilisce il +2. Uomo in più che trasforma anche l’Ortigia con il diagonale chirurgico di Cassia (3-4). I ragazzi di Sukno sentono il fiato sul collo dei siciliani ma non perdono la lucidità e piazzano il break: il tocco al volo di Di Fulvio su assist di Younger è classe allo stato puro, poi si scatena l’ex Francesco Condemi, doppietta con l’uomo in più e in controfuga per il +4 biancoceleste (3-7). Risultato che però muta ancora a pochi secondi dal cambio campo: Echenique va nel pozzetto e Carnesecchi sigla il 4-7.
Il terzo tempo si apre con un gol fantastico di Aicardi, beduina con palomba incrociata; non è da meno l’altro centroboa biancoceleste, Hallock, che di potenza supera Cupido e segna il 4-9. Andrea Condemi dalla distanza beffa Del Lungo, ma la Pro Recco va in doppia cifra e doppia l’Ortigia con Zalanki in superiorità (5-10). Cassia si libera di Di Fulvio e con un pallonetto segna il 6-10. L’ultimo gol del tempo è di Hallock che sfrutta un’incomprensione della difesa di casa e segna il 6-11 con cui si nuota verso gli ultimi 8 minuti di gioco.
Gara che scivola via senza grandi sussulti, Tempesti mura diversi attacchi biancocelesti ma nulla può sulla terza rete personale di Cannella che a 90 secondi dalla sirena risponde a Cassia per il 7-12 definitivo.
CC ORTIGIA 1928-PRO RECCO 7-12
CC ORTIGIA 1928: S. Tempesti, F. Cassia 3, L. Giribaldi, G. La Rosa, S. Di Luciano, L. Cupido, A. Bitadze 1, A. Carnesecchi 1, A. Condemi 1, Y. Inaba 1, F. Ferrero, C. Napolitano, G. Calabresi, E. Trignali Capuano. All. S. Piccardo
PRO RECCO: M. Del Lungo, F. Di Fulvio 1, G. Zalanki 1, G. Cannella 3 (2 rig.), A. Younger 1, A. Fondelli, N. Presciutti, G. Echenique, F. Condemi 2, M. Iocchi Gratta 1, M. Aicardi 1, B. Hallock 2, T. Negri, G. Rossi. All. S. Sukno
Arbitri: Severo e Petronilli
Parziali: 1-3, 3-4, 2-4, 1-1
Superiorità: Ortigia: 3/13, Pro Recco: 5/11. Rigori: Pro Recco 2/2.
Usciti per limite di falli: La Rosa (O) nel terzo tempo, Echenique (PR) nel quarto tempo.
Foto allegata (credit Schenone)