India – Himachal Pradesh, 31 incendi al giorno nelle foreste ai piedi dell’Himalaya

219

India – Roghi senza precedenti per quantità ed estensione nei tre mesi tra aprile e giugno. In appena 90 giorni è bruciato lo 0,45% dell’intero territorio.

Anche l’Himalaya si trova sempre più spesso a fare i conti con la piaga degli incendi. A denunciarlo sono alcuni dati della Forest Protection and Fire Control Division dello Stato indiano dell’Himachal Pradesh – dove il 66% del territorio è costituito da foreste – diffusi nei giorni scorsi dal sito ambientalista indiano Mongabay. Nel periodo tra il 1 aprile e il 30 giugno 2022, la stagione in cui il fenomeno degli incendi boschivi è abitualmente più intenso, nell’Himahcal Pradesh sono stati registrati ben 2.763 incendi, con una media di 31 incendi al giorno.

Si tratta di una cifra mai registrata dal 2007, quando sono iniziate questo tipo di rilevazioni. Inoltre si tratta di un numero che da solo è già superiore a quello complessivo annuale di tutti gli anni precedenti. Fino ad ora, infatti, l’anno peggiore per gli incendi nell’Himachal Pradesh era stato quello fiscale 2018/2019 quando erano stati registrati in tutto 2.544 incendi.

Gli incendi sviluppatisi tra aprile e giugno 2022 hanno devastato 23.239 ettari di area forestale, pari a circa lo 0,45% della superficie dell’Himachal Pradesh, provocando danni stimati in 640 milioni di rupie (quasi 8 milioni di euro ndr). Dell’area totale colpita, 18.600 ettari facevano parte di aree forestali naturali e altri 4.500 ettari erano nuove piantagioni. Durante gli interventi per spegnere questi incendi sono anche morti tre membri del personale del dipartimento forestale.

I responsabili pubblici attribuiscono gli incendi al clima sempre più secco (nel mese di aprile nell’Himachal Pradesh ha piovuto il 90% in meno rispetto al solito), a negligenza umana, ma anche a gesti di distruzione intenzionale.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *