ROMA – AGGREDISCE I CARABINIERI E VINE SUBITO SCARCERATO

85

ROMA –  Aggredisce i Carabinieri e viene subito scarcerato, NSC: «Colleghi in ospedale e delinquenti in libertà» «Questa volta a subire una vile aggressione è toccato a due colleghi PMZ della Compagnia Casilina di Roma, aggrediti durante controllo e a cui la Segreteria Provinciale di Roma esprime solidarietà e vicinanza chiedendo interventi immediati al governo: è uno stillicidio quotidiano».

Così Angelo di Pilla, segretario provinciale di Roma del Nuovo Sindacato Carabinieri (NSC).

«Qualche giorno fa, nel quartiere Quarticciolo, i colleghi sono stati colpiti da un cittadino extracomunitario con precedenti di polizia per spaccio. L’uomo alla vista dei militari si è dato alla fuga e, una volta raggiunto, si è scagliato violentemente contro i due carabinieri che hanno riportato prognosi per 5 e 30 giorni. Tradotto in tribunale per la direttissima, il soggetto è stato immediatamente rilasciato.  Spesso i colleghi – dice Di Pilla –  come in questo caso i due militari della PMZ Casilina, oltre alle lesioni subite si vedono umiliati, derisi e sbeffeggiati, poiché sovente l’esito dell’udienza di convalida si risolve senza l’applicazione di misure cautelari e l’aggressore, come in questo caso, lascia le aule del Tribunale prima dei colleghi operanti. Siamo del parere che l’eccessiva tolleranza nei confronti di coloro che delinquono, legittima i soggetti violenti ad aggredire i servitori dello Stato. Si chiede al più presto un intervento deciso delle Istituzioni, per mettere in condizioni i lavoratori e Servitori dello Stato di operare con serenità ma soprattutto in sicurezza».




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *