Sinodo. “Ascoltare e’ più che sentire” (Papa Francesco)

135

“I ministri sono i più piccoli tra tutti”. Parole forti quelle di Paoa Francrsco che ha aggiunto: ” Chi domina sulle nazioni spesso le opprime ma non per i padri sonodali che devono comprendere il servizio gerarchico. Il sinodo deve avere una comunione decisionale. Lo dice il diritto canonico: la chiesa sinodale deve prendere forma dall’ascolto delle persone, può risultare faticoso ma e’ il giusto cammino”. Quindi ha aggiunto:” bisogna accrescere lo spirito della collegialità episcopale ma siamo a metà del cammino. Il Papa avverte la necessità di una salutare decentralizzazione. La Chisa tutta sinodske per una collegialità affettiva ed effettiva per congiungere Papa e vescovi nella sollecitudine per il popolo di Dio. In una Chiesa sinodske l’esercizio del primato perfino potrà ricevere maggiore luce. Il Papa sta dentro la Chieda e non al di sopra, come battezzati tra i battezzati. Ribadiamo l’urgenza ad una conversione del papato. Come diceva Papa Giovanni Paolo II va ascoltata la domanda di trovare una forma di esercizio del primato che si apra ad una situazione nuova. Una Chiesa sinodale e’come un vessillo innalzato tra le nazioni in un mindobtroppo spesso nelle mani avide di ristetti gruppi di potere. La Chiesa deve camminare con i popoli per edificare la società civile nella giustizia e nella fraternità per generare un mondo più bello e più buono per le generazione future. Grazie”. (Raffaele Dicembrino dall’incontro per l’istituzione 50 anni fa imagedel sinodo)




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.