Compleanni. Izabel Goulart (São Carlos, 23 ottobre 1985)

145

Izabel Goulart  (top model) izabel goulart izabel_goulartviene notata all’età di quattordici anni da un hairstylist, che le suggerì di diventare una modella. La Goulart si trasferì nella capitale São Paulo dove cominciò la propria carriera. In breve tempo la Goulart viene scelta per le sfilate di numerosi stilisti come Bill Blass, Balenciaga, Bottega Veneta, Oscar de la Renta, Valentino, Jill Sander, Chanel, Michael Kors, Ralph Lauren e Stella McCartney.

Nel 2005 viene scelta per essere uno degli angeli di Victoria’s Secret, a cui deve gran parte della sua popolarità. Nel 2008 non le viene rinnovato il contratto da angelo, ma sfila per il marchio anche nel 2009, 2010, 2011, 2012, 2013 e 2014. In seguito diventerà la testimonial di alcune campagne pubblicitarie internazionali di Armani. Nel 2008 è apparsa sulla copertina di GQ e di Esquire. Apparirà nella campagna pubblicitaria di Dolce & Gabbana per la collezione primavera – estate 2011, ispirata alla tradizione femminile siciliana, con le colleghe Alessandra Ambrosio, Isabeli Fontana e Maryna Linchuk.

Izabel Goulart è spesso stata ospite della trasmissione Late Night with Conan O’Brien ed è comparsa in un episodio di Due uomini e mezzo e di Entourage, insieme alla collega Alessandra Ambrosio.

post-3127-0-10515900-1387883368

Ma la top brasiliana, tredicesima nella classifica delle modelle meglio pagate del mondo, è un prodigio sotto molti punti di vista. A cominciare da quello “etnico”. La Goulart è infatti nata a São Carlos, nello Stato di San Paolo, un paese così affollato di paisà da meritarsi il soprannome di “Pequena Italia”, ovvero la “Piccola Italia”. Ma lei, per distinguersi, non ha neppure una goccia del nostro sangue: è libanese da parte di papà (ex imbianchino) e portoghese per via della mamma (casalinga). E poi ha cominciato “tardi” la carriera, a 18 anni e in un modo che faticherete a credere: la notò un hair-stylist in un centro commerciale di Sao Paulo, folgorato dalla sua meravigliosa capigliatura castana. Che è un po’ come se un osservatore del pallone segnalasse Messi solo perché batte bene le punizioni.

izabell




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.