Meteo – Fine settimana di freddo e piogge

51

Meteo – In arrivo una forte e nuova  fase di maltempo su tutta l’Italia “grazie” alla presenza del ciclone mediterraneo che sta per portarci piogge, temporali ed un calo delle temperature. Tutto questo avviene anche a causa dell’eccezionale calura estiva: mare più caldo del normale significa, quasi sempre, potenziali eventi estremi (nubifragi ed alluvioni). Come mostrano chiaramente le immagini del satellite, l’occhio del vortice ciclonico ruota in senso antiorario poco ad ovest di Sardegna e Corsica. È sulle due Isole, infatti, che oggi ritroveremo il tempo peggiore a causa della vicinanza con il centro del maltempo: piogge, locali nubifragi e vento forte sulle zone esposte sono gli ingredienti che non mancheranno. L’azione del vortice, però, si farà sentire ancora su Sicilia, Calabria, Campania e Lazio dove i cieli saranno molto nuvolosi e non mancheranno occasioni per locali episodi di maltempo. Meteo migliore, invece, sul resto del Paese con velature estese ma anche generosi momenti di sole specialmente al Nord Italia.

Sabato inizierà con meteo ancora affidabile su gran parte del Paese prima del peggioramento che si farà strada dal pomeriggio con le prime piogge al Nord Italia fino alla Toscana che si intensificheranno verso sera. Altre piogge, più deboli e legate al vecchio vortice, colpiranno il Sud specialmente Campania, Puglia e Basilicata. Meteo migliore ma non guarito del tutto anche sulle zone ioniche di Calabria e Sicilia. In questa fase, le temperature si manterranno ancora stazionarie su valori non freddi. Domenica invece perturbata su gran parte d’Italia a causa della possibile formazione di un nuovo ciclone mediterraneo che colpirà specialmente il Nord e le regioni centrali tirreniche dove si prevedono forti piogge, temporali e venti moderati. Maltempo anche in Sardegna e Umbria dal pomeriggio. In serata, poi, si intensificheranno i fenomeni sul Nord-ovest con forti temporali e locali nubifragi in nottata. Situazione migliore, stavolta, al Sud, al momento soltanto sfiorato dal nuovo maltempo (ma non fidatevi troppo).

E le temperature? Esse subiranno un calo al Centro-Nord a causa di aria fredda richiamata dal vortice mediterraneo: le nevicate toccheranno i 1.400 metri sull’arco alpino occidentale, quote più alte su quello centro-orientale con fenomeni meno abbondanti. Facendo una prima proiezione per l’inizio della settimana prossima, possiamo dire che i modelli matematici indicano nuovo e abbondante maltempo al Sud e sulla Sicilia mentre martedì 16 novembre il vortice dovrebbe tornare a rinvigorirsi anche Centro-Nord con piogge, temporali e nevicate sui monti.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *