Spagna: freddo siberiano verso l’Italia

968

Spagna – Calano le temperature in Spagna, dove  per domani è previsto un ”freddo siberiano” che potrebbe peggiorare  ulteriormente le condizioni della penisola iberica, colpita dalla  tempesta Filomena, la peggiore nevicata degli ultimi cinquant’anni.  Mentre il sindaco di Madrid José Luis Martínez-Almeida sta valutando  di proclamare la condizione di ‘catastrofe’ per la capitale, 14  province restano in stato di allerta e ci vorranno giorni prima di  poter tornare alla normalità. Lo riferiscono El Mundo ed El Pais.

Chiuse almeno fino a mercoledì scuole e università, con l’Università  autonoma di Madrid che sospende le lezioni fino al 16 gennaio.  Ribadito dalle autorità l’appello ai cittadini di evitare spostamenti, se non strettamente necessari. Intanto, 207 camion restano bloccati in autostrada nella provincia di Castellon e trenta strade restano chiuse al traffico.

Mentre le temperature gelide sono alle porte in buona parte del centro-nord della Penisola, si registra ancora maltempo sul Lazio, tra neve sopra ai 500/800 metri e pioggia nel resto della regione. Lo annuncia la protezione civile, come segnala il centro funzionale regionale. L’avviso di condizioni meteo previsto per oggi è di tipo giallo per neve sull’Appennino di Rieti, Aniene e Bacino del Liri.

A Roma oggi, 10 gennaio, è prevista pioggia, ma da domani tornerà il sole, che porterà con sé anche temperature gelide. Martedì e mercoledì, per esempio, la minima potrebbe scendere sotto lo zero, come anche in alcuni giorni della prossima settimana.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *