Calcio – Champions League: oggi l’attesissima Juventus-Barcellona, Lazio in Belgio

47

Calcio – La seconda giornata di Champions League ritorna in campo con le attese partite del mercoledì- Due le italiane in campo: la Lazio che è ospite dei belgi del Brugge, mentre la Juventus ospita il Barcellona di Messi. Il Paris Saint Germain di scena, per il riscatto, nell’insidiosa trasferta turca di Istanbul.

Ieri Atalanta ed Inter. oggi Juventus e Lazio, domani l’Europa League, Sono giorni intensi per le nostre squadre che ambiscono a traguardi prestigiosi.
Andiamo ad analizzare gli incontri del mercoledì europeo.

Krasnodar-Chelsea
Altra prima volta in assoluto. il Krasnodar, al debutto casalingo in Champions, è imbattuto nei due precedenti contro formazioni inglesi. Il Chelsea invece ha vinto cinque delle sei sfide contro le russe (con un ko).

Siviglia-Rennes
Tra Siviglia e Rennes è sfida inedita in una competizione europea. Francesi al debutto in trasferta in Champions League (1-1 all’esordio assoluto), con un singolare record: nessun pareggio nelle ultime 21 sfide fuori casa (5 vinte e 16 ko)

Borussia Dortmund-Zenit
L’unica partita della squadra di San Pietroburgo in casa del Borussia è stata la vittoria per 2-1 nel marzo 2014. Gialloneri chiamati a rialzarsi dopo il ko contro la Lazio: il Borussia ha perso le prime due in Champions solo nell’edizione 2017/18.

Brugge-Lazio
Match inedito fra belgi e biancocelesti. Il Brugge non vince contro un’italiana dal 2003 (1-0 al Milan), mentre la Lazio è reduce da cinque sconfitte consecutive in trasferta nelle sfide europee.
Una sfida tra le due squadre a punteggio pieno del girone: gli uomini di Philippe Clement hanno vinto in Russia contro lo Zenit nella prima giornata con un 2-1 agguantato al 93’ grazie alla rete di De Ketelaere.
La sfida tra Lazio e Bruges è un inedito nella storia delle coppe europee: nessun confronto in gare ufficiali tra le due squadre. I biancocelesti hanno affrontato squadre del Belgio solamente quattro volte nella loro storia: doppio confronto con l’Anderlecht nella Champions League 2000/01 e due sfide contro lo Zulte Weregem nell’Europa League 2017/18. In entrambe le occasioni è arrivato il successo in casa e la sconfitta in Belgio, per un bilancio complessivo dunque di due vittorie e due sconfitte.
Se da un lato la Lazio fa fatica nelle trasferte in terra belga, dall’altra i nerazzurri hanno perso cinque delle ultime sei partite in casa contro squadre italiane, con un pareggio. Bruges che affronta la fase a gironi di Champions per la terza volta consecutiva e per l’ottava della sua storia, ma non è mai arrivato il passaggio del turno: terzo posto lo scorso anno dietro Psg e Real Madrid ed eliminazione ai sedicesimi di Europa League contro il Manchester United.
Il Brugge ha già alle spalle ben dieci gare di campionato. I risultati accumulati sono di tutto rispetto: 6 vittorie, 3 sconfitte e un solo pareggio, per un totale di 19 punti che gli valgono il primo posto in classifica, anche se con una partita in più rispetto alle inseguitrici. I nerazzurri, inoltre, possono vantare il miglior attacco della Pro League. Determinanti per questo primato sono senza dubbio Hans Vanaken e Krépin Diatta. Entrambi i calciatori, infatti, hanno totalizzato 5 reti in campionato e fatta eccezione per l’ultima partita giocata contro il Leuven, quando la squadra è andata a segno, almeno uno dei due ha trovato la via del gol. Tra l’altro, Vanaken è stato anche il capocannoniere del Bruges nell’ultima stagione con 13 segnature.

Juventus-Barcellona
Bianconeri imbattuti nei sei precedenti in casa (3 vinte e 3 pari) contro i blaugrana, ma senza gol all’attivo nelle ultime tre sfide contro una squadra spagnola. Grande attesa anche per i singoli: se CR7 recupererà, sarà la prima sfida contro Messi da quando Ronaldo ha lasciato il Real Madrid e in Champions dal maggio 2011
Non soltanto la pesante sconfitta nel Clasico con il Real Madrid, per il Barcellona continuano le brutte notizie. Nella prossima gara di Champions League, il big match del girone G contro la Juventus, Ronald Koeman non avrà a disposizione Philippe Coutinho, che nel corso del match contro i Blancos ha riportato la lesione del bicipite femorale della coscia sinistra. Ancora incerti i tempi di recupero del brasiliano, che non sarà dunque presente all’Allianz Stadium: un’altra assenza importante per il Barça, che nella seconda giornata della fase a gironi di Champions dovrà fare a meno anche di Gerard Piqué, espulso all’esordio contro il Ferencvaros e dunque squalificato. Anche la Juventus ha le sue tegole…..
Salvo improbabili recuperi, la Juventus questa sera affronterà il Barcellona con una difesa in emergenza e tutta da inventare. Allo stop di Kiev di Giorgio Chiellini, domenica col Verona si è aggiunto quello di Leonardo Bonucci. Infortuni non gravi (nessuna lesione per entrambi), ma difficilmente superabili in tempi così ristretti.
Il capitano ldovrebbe rientrare tra la trasferta in casa dello Spezia (domenica) e quella in Ungheria, nella tana del Ferencvaros (mercoledì prossimo, 4 novembre).
Il vice-capitano, Bonucci, non è abituato a fermarsi e soprattutto non è nuovo a clamorosi rientri. Magari l’ex Milan stupirà nuovamente, però al momento non arrivano segnali troppo positivi dalla Continassa.
Clamoroso sarebbe anche un rilancio di Matthijs De Ligt, che per carattere probabilmente darebbe anche la propria disponibilità a ripresentarsi in campo due mesi e mezzo dopo l’operazione alla spalla di agosto.
“È pronto fisicamente e mentalmente, adesso attendiamo il via libera del medico ortopedico”, ha raccontato Pirlo sabato. Anche sull’olandese, però, filtra la volontà di non correre rischi. Tutti motivi che hanno già consigliato ad Andrea Pirlo e al suo staff di studiare nuove soluzioni per il big match contro Leo Messi.
Dunque è già stato preallertato Weston McKennie, con Gianluca Frabotta come piano B.

Ferencvaros-Dinamo Kiev
Le due squadre non si incontrano dal 1975, dove in Coppa delle Coppe gli ucraini trionfarono per 3-0. La Dinamo ha sempre vinto contro formazioni ungheresi, mentre per il Ferencvaros sarà la prima partita casalinga in Champions dal 1995.

Basaksehir-Psg
Debutto casalingo in Champions per i campioni di Turchia, che sono anche al primo match ufficiale contro il Paris. Che non perde contro formazione turche dal dicembre 2000 (1-0 per mano del Galatasaray).

Manchester United-Lipsia
Red Devils imbattuti contro le tedesche in europa da 10 partite (7 vinte, 3 pari), le uniche sfide del Lipsia contro le inglesi sono invece gli ottavi di finali di Champions della scorsa stagione: 4-0 complessivo ai danni del Tottenham.
Domani sarà la volta dell’Europa League tra tante curiosità su incontri di grandi interesse sui quali cureremo un approfondimento nel numero di domani-




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *