CALCIO – MALORE PER IL DG BARONE: RINVIATA ATALANTA-FIORENTINA

150

CALCIO – La partita Atalanta-Fiorentina in programma alle 18 è stata rinviata a data da destinarsi a causa di un grave malore del dg del club viola, Joe Barone, avvenuto nel ritiro della squadra in prossimità dell’incontro. La Lega di serie A ha ufficializzato la decisione.

Il direttore generale viola, Joe Barone, s’è sentito male in albergo, a Grassobbio (Bergamo), vicino all’aeroporto di Orio al Serio, dove la Fiorentina era in ritiro prima della partita con l’Atalanta. Il dirigente è stato trasportato a Milano e ricoverato in condizioni serie al San Raffaele.

Atalanta-Fiorentina è ufficialmente rinviata. La decisione della Lega Calcio di Serie A è stata letta all’altoparlante del Gewiss Stadium, senza fornirne le motivazioni, il malore che ha colpito nel pomeriggio nell’albergo bergamasco degli ospiti il direttore generale viola Joe Barone. “E’ stato disposto il rinvio della partita a data da destinarsi”, l’annuncio al pubblico che sta uscendo dall’impianto. La Fiorentina non ha mai raggiunto lo stadio di Bergamo, mentre si attendono con apprensione notizie sullo stato di salute del dirigente del club toscano.

Il recupero di Atalanta-Fiorentina deve fare i conti con la sosta per le Nazionali, che parte il 18 e termina il 29 marzo, dopo quasi due settimane. In questo periodo, anche a causa dei giocatori impegnati con le rispettive rappresentative, Atalanta-Fiorentina non può essere recuperata.

Il calendario di Atalanta e Fiorentina rimane fitto anche per il mese di aprile: gli orobici e i viola giocheranno 8 partite in totale tra Serie A, Coppa Italia e le competizioni europee.

L’Atalanta sfida proprio la Fiorentina il 3 aprile in Coppa Italia, per poi affrontare il Cagliari il 7 aprile, il Liverpool in Europa League l’11 aprile, il Verona il 14 aprile, nuovamente i Reds per il ritorno dei quarti il 18 aprile, il Monza il 21 aprile e la Fiorentina, per il ritorno in semifinale di Coppa Italia, il 24 aprile e contro l’Empoli il 28 aprile.

La Fiorentina, invece, dopo aver affrontato l’Atalanta in Coppa Italia il 3 aprile se la vedrà contro la Juventus il 7 aprile, poi contro il Viktoria Plzen in Conference League l’11 aprile, contro il Genoa il 14 aprile, contro il Viktoria per il ritorno dei quarti di finale il 18 aprile, contro la Salernitana il 21 aprile, contro l’Atalanta in Coppa Italia il 24 aprile e contro il Sassuolo il 28 aprile.

Difficile, dunque, che si possano trovare slot liberi per il recupero.

Nel mese di maggio, la sfida non si può recuperare mercoledì 15 maggio, visto che una delle due formazioni accederà alla finale di Coppa Italia, prevista proprio per quella data. Inoltre, se Atalanta e Fiorentina dovessero arrivare nella rispettiva semifinale europea, quest’ultima, sia per l’Europa League che per la Conference League, verrebbe disputata il 2 maggio e il 9 maggio (tra andata e ritorno). In caso contrario, ovvero in caso di eliminazione per entrambe, gli slot del 2 e del 9 maggio sarebbero utilizzabili per il recupero. Se poi Atalanta e Fiorentina dovessero arrivare in finale in Europa League e in Conference League, anche il 22 e il 29 maggio sarebbero due slot che verrebbero occupati da impegni internazionali.

Resta viva anche l’ipotesi di un recupero dopo la fine del campionato, ma va considerato l’inizio della preparazione per gli Europei che si disputeranno in Germania, a partire dal 14 giugno 2024. Non è del tutto da escludere, in sostanza, che il recupero di Atalanta-Fiorentina possa avvenire tra la fine di maggio e l’inizio di giugno.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *