Calcio – Presentazione 12esima giornata. Nell’anticipo pareggio tra Empoli e Genoa

226

Calcio – Tre giorni di Serie A, nell’ultimo week-end prima della sosta di novembre per le Nazionali. Si è iniziato questa sera con il pirotecnico pareggio per 2-2 tra Empoli e Genoa. Tre le partite in programma al sabato, con la sfida tra Spezia e Torino alle ore 15. La Juventus torna all’Allianz Stadium e ospita la Fiorentina alle ore 18, mentre alle 20.45 ci sarà la gara tra Cagliari e Atalanta. Sei, infine, le partite in programma la domenica. Si parte alle ore 12.30, con la sfida del Penzo tra Venezia e Roma. Due le gare alle ore 15: Sampdoria-Bologna e Udinese-Sassuolo. Alle ore 18 scendono in campo Lazio e Napoli, che rispettivamente ospiteranno Salernitana ed Hellas Verona. Il programma si chiude con il big match delle 20.45, il derby tra Milan e Inter a San Siro.

Spezia-Torino, sabato 6 novembre, ore 15:00

Spezia che vuole cancellare lo 0-3 di Firenze, Torino che ha superato con lo stesso risultato la Samp. I liguri sono imbattuti nei due precedenti in A contro i granata e il 4-1 rifilato al Torino nel match di maggio al Picco rappresenta l’unico match di Serie A in cui i liguri hanno segnato almeno quattro reti. Incroci in panchina: Ivan Juric e Thiago Motta sono stati compagni di squadra: 22 partite giocate insieme in Serie A nel Genoa 2008/09 sotto la guida di Gasperini (quinto posto finale, il miglior piazzamento ottenuto dal Grifone nell’era dei tre punti a vittoria in A).

Juventus-Fiorentina, sabato 6 novembre, ore 18:00

Confronto numero 165 in Serie A tra le due squadre. La Fiorentina è imbattuta nelle ultime due gare contro la Juventus in Serie A (1V, 1N) e non riesce a collezionare tre risultati utili di fila contro i bianconeri in campionato dal 2008 (quattro consecutivi in quel caso). La Juve ha perso nelle ultime due partite di campionato, inclusa l’ultima casalinga: non colleziona tre ko di fila in Serie A da marzo 2011. Occhi su Dusan Vlahovic: a segno in entrambe le gare dello scorso campionato contro la Juventus, potrebbe diventare il secondo giocatore della Fiorentina nell’era dei tre punti a vittoria ad andare a segno in tre presenze di fila contro i bianconeri

Cagliari-Atalanta, sabato 6 novembre, ore 20:45

Cagliari ultimo dopo il ko di Bologna, Atalanta che in settimana ha pareggiato in Champions contro il Manchester United. I bergamaschi hanno vinto in tutte le ultime tre partite di Serie A disputate contro il Cagliari, le ultime due in trasferta. Sei punti per il Cagliari finora: nell’era dei tre punti a vittoria dopo le prime 11 giornate ha fatto peggio soltanto nel 2005/06 (cinque) e nel 1999/00 (cinque). Occhio a Diego Godin: l’unico gol segnato con la maglia del Cagliari in Serie A dall’uruguaiano è arrivato contro l’Atalanta a ottobre 2020.

Venezia-Roma, domenica 7 novembre, ore 12:30

Di fronte il Venezia, reduce dal pareggio contro il Genoa, e la Roma, ko nell’ultimo turno contro il Milan. I lagunari non battono i giallorossi in Serie A dal febbraio 1999 (3-1 con Novellino in panchina). L’ultima sfida al Penzo in Serie A è datata aprile 2002: terminò 2-2. Già quattro sconfitte nelle prime 11 giornate di questa Serie A per la Roma: era dal 2012/13 che i giallorossi non perdevano così tante partite a questo punto del torneo. Mou punta anche sulla voglia di riscatto di Tammy Abraham: tra gli attaccanti centrali con almeno 900 minuti giocati nei maggiori cinque campionati europei 2021/22, l’inglese è quello con la peggior media minuti/gol, uno ogni 464 minuti in campo.

Sampdoria-Bologna, domenica 7 novembre, ore 15:00

Il Bologna ha vinto tutte le ultime cinque sfide contro la Sampdoria in Serie A, segnando 2.4 reti di media nel periodo. Nessuna squadra ha perso più partite della Sampdoria nelle ultime sette gare di Serie A: cinque sconfitte, come Cagliari e Spezia. Il Bologna è la squadra con la differenza negativa più alta tra punti guadagnati in trasferta e quelli ottenuti in casa in questa stagione di Serie A: -11. Fari puntati su Manolo Gabbiadini, ex della partita. Ha segnato contro il Bologna 6 reti su 8 partite.

Udinese-Sassuolo, domenica 7 novembre, ore 15:00

Di fronte due squadre reduci da altrettante sconfitte: Udinese ko contro l’Inter , Sassuolo con l’Empoli. Equilibrio nelle otto sfide giocate in Friuli, con tre successi a testa e due pareggi. Udinese-Sassuolo sarà la sfida tra due degli otto giocatori di movimento che hanno giocato tutti i 990 minuti in questa Serie A: Rodrigo Becão e Gian Marco Ferrari. Quella emiliana è la squadra che è peggiorata di più a livello di punti guadagnati rispetto alle prime 11 gare della scorsa stagione di Serie A: -8 (14 v 22).

Lazio-Salernitana, domenica 7 novembre, ore 18:00

Perfetto equilibrio nelle quattro sfide tra Lazio e Salernitana in Serie A: due vittorie casalinghe per parte. I campani hanno perso 1-6 nell’ultima sfida contro la Lazio in Serie A nel marzo 1999 (all’Olimpico). La Lazio è una delle sole due squadre a non avere ancora perso in gare casalinghe nell’anno solare 2021 nei 5 maggiori campionati europei, insieme all’Inter. Occhio a Ciro Immobile:è il giocatore che ha segnato più gol contro squadre neopromosse in Serie A:, 39 in 43 sfide contro queste avversarie.

Napoli-Verona, domenica 7 novembre, ore 18:00

Il Verona è rimasto imbattuto nelle ultime due sfide di Serie A contro il Napoli (1V, 1N) ma solo contro la Fiorentina (14) ha perso più partite di campionato che contro gli azzurri (13). Il Napoli potrebbe vincere 11 delle prime 12 gare stagionali per la prima volta in Serie A, score riuscito solo alla Juve in due occasioni. A partire dall’arrivo di Igor Tudor alla guida del Verona, soltanto il Bayern Monaco (25) ha segnato più gol dei veneti (21) nei maggiori 5 campionati europei. Merito anche di Giovanni Simeone, a segno otto volte nelle prime nove gare di A.

Milan-Inter, domenica 7 novembre, ore 20:45

Derby di Milano numero 175 nella storia dei due club in Serie A: negli ultimi sei, cinque volte ha vinto l’Inter. Quella nerazzurra è la squadra contro cui il Milan ha subito più gol in Serie A (246 reti incassate in 174 sfide). I rossoneri hanno vinto 10 delle prima 11 partite in A e giocheranno il derby con almeno sette punti di vantaggio per la prima volta dal novembre 2016. Dall’inizio del 2020, Milan e Inter sono le due squadre che hanno guadagnato più punti in Serie A: 155 in 70 match. Occhio a Zlatan Ibrahimovic, che ha segnato con il Milan 6 reti in 6 derby di campionato contro l’Inter.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *