Equitazione: a Roma una strada intitolata a Piero e Raimondo d’Inzeo

147

ippica piazza di siena

Roma non dimentica i suoi campioni, i romani non hanno dimenticato le gesta dei fratelli d’Inzeo.

Questa mattina si è tenuta nella capitale, presso Villa Borghese, a Roma, la cerimonia d’inaugurazione di “Viale Piero e Raimondo d’Inzeo: campioni di equitazione”, dedicato ai due fratelli simbolo degli sport equestri azzurri, vincitori di 12 medaglie olimpiche.  A Piazza di Siena, dove è ubicata la via a loro dedicata, i due cavalieri hanno celebrato le loro gesta: nel concorso ippico internazionale Piero detiene il record assoluto di vittorie (sette), mentre Raimondo si è imposto in quattro occasioni, senza dimenticare le vittorie nella prova a squadre.

Raimondo, che fu portabandiera ai Giochi di Città del Messico nel 1968, si laureò campione olimpico nell’edizione casalinga di Roma 1960, conquistando anche due argenti e tre bronzi a cinque cerchi, oltre a due ori, un argento e un bronzo ai Campionati del Mondo; Piero, invece, ha collezionato in occasione dei Giochi Olimpici due medaglie d’argento e quattro di bronzo, mentre ai Campionati Europei ha conquistato un oro e tre argenti.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.