Pallanuoto femminile – Ekipe Orizzonte espugna Trieste

Pallanuoto – Ancora una vittoria in campionato per l’Ekipe Orizzonte, che oggi pomeriggio ha conquistato i tre punti sul campo di Trieste.

Le catanesi infatti hanno battuto 15-10 le friulane nella seconda giornata di Serie A1 di pallanuoto femminile, al termine di una sfida ben giocata dalle padrone di casa.

La mancina Emmolo sblocca la situazione dopo 2’50’’ (0-1), la Pallanuoto Trieste risponde d’impeto. Bettini sigla l’1-1 con una colomba, Krasti compie un paio di ottimi interventi, poi Cergol e Kempf da boa firmano le reti del 3-1. Marletta trova lo spiraglio giusto dalla distanza per il 3-2 di fine primo periodo. In apertura di seconda frazione le orchette sembrano volare. Kempf è di nuovo immarcabile sui due metri (4-2) e un perfetto diagonale di Bettini vale addirittura il +3 (5-2) a 5’ dalla fine del tempo. Le campionesse siciliane non ci stanno e confezionano un parziale di 0-4 (Emmolo in controfuga, Garibotti su rigore, Aiello e Ioannou in superiorità) sfruttando anche alcune ingenuità alabardate. Si va al cambio di campo con l’Orizzonte avanti sul 5-6.

Nel terzo periodo le ospiti provano a scappare, segnano Palmieri da boa (due volte), Cergol (secca conclusione sul primo palo), Garibotti (ancora su rigore) e Viacava. Sul 6-10 la gara sembra segnata, ma le orchette hanno un altro sussulto. Due invenzioni di capitan Rattelli in superiorità, bellissima soprattutto la colomba dalla lunga distanza, valgono il -2. Si entra negli ultimi 8’ di gioco sull’8-10. Il quarto periodo inizia con l’8-11 di Aiello, nemmeno 1’ dopo Cergol in superiorità riporta in scia Trieste (9-11) e le ragazze di Marinelli avrebbero anche un paio di occasioni per riaprire definitivamente i conti. La difesa dell’Orizzonte regge e negli ultimi 4’ in casa alabardata emerge anche la stanchezza. Riccioli e Santapaola chiudono i conti in controfuga (9-14 a 2’ dalla fine), c’è ancora il tempo per il gran bel gol di Bettini in superiorità e per il terzo rigore di giornata trasformato da Garibotti per il definitivo 10-15.

Sono molto soddisfatto – spiega a fine gara l’allenatore di Trieste Ugo Marinelli – abbiamo tenuto bene per quattro tempi, controllando bene le loro giocatrici più pericolose. Peccato per qualche errore di gioventù che ancora commettiamo, ma siamo sulla strada giusta”.

“Buona prestazione – conclude il d.s. Andrea Brazzatti – miglioriamo di partita in partita, brave le nostre ragazze. E complimenti all’Orizzonte, squadra compatta e di grande qualità”.

Arianna Garibotti è stata la top scorer dell’Ekipe Orizzonte con tre reti, mentre Rosaria Aiello, Valeria Palmieri, Giulia Emmolo ed Isabella Riccioli sono andate a segno due volte a testa. Un gol ciascuno pure per Carolina Ioannou, Giulia Viacava, Claudia Marletta e Roberta Santapaola.

A fine partita il coach delle etnee ha sottolineato i meriti delle avversarie, sottolineando di non aver gradito la prestazione della sua squadra: “Innanzitutto desidero fare i complimenti a Trieste – ha detto Martina Miceli -, perché ha giocato un’ottima partita, mettendoci realmente in difficoltà. Noi abbiamo avuto un approccio imbarazzante, del quale mi vergogno e mi prendo la responsabilità. Dobbiamo saperci stare lassù: è normale e giusto che tutte le squadre contro di noi abbiano la voglia di fare la partita della vita. Non voglio parlare dei singoli. Alle ragazze ho detto solo che quest’anno là fuori, ogni giorno, ci saranno leoni affamati pronti a sbranarci. Ora tocca a noi decidere cosa essere: Agnellini o Tigri!!”.

IL TABELLINO DEL MATCH:

Parziali: 3-2, 2-4, 3-4, 2-5

Pallanuoto Trieste: S. Ingannamorte, Zadeu, Kempf 2, Gant, Marussi, Cergol 4, Klatowski, E. Ingannamorte, Bettini 2, Rattelli 2, Jankovic, Russignan, Krasti. All. Marinelli.
Ekipe Orizzonte: Gorlero, Ioannou 1, Garibotti 3, Viacava 1, Spampinato, Aiello 2, Palmieri 2, Marletta 1, Emmolo 2, Riccioli 2, Santapaola 1, Condorelli. All. Miceli.
Arbitri: Fusco e Paoletti.
Superiorità numeriche: Pallanuoto Trieste 4/10, Orizzonte 2/10 + 3 rigori.
Note: uscita per limite di falli Klatowski (T) nel terzo tempo e Marletta (O) nel quarto tempo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *