Pallanuoto femminile – La Sis Roma inizia il campionato con un successo su Trieste

Sis Roma – “I miei complimenti vanno alle ragazze soprattutto per la voglia che hanno dimostrato giocando con grande intensità. C’era bisogno di rompere il ghiaccio probabilmente perché per la troppa foga abbiamo forzato tanto prendendo anche dei falli che, con le nuove regole, sono sanguinosi. Abbiamo avuto poco controllo della partita ma le ragazze hanno giocato tutte e 13 e si sono testate. La squadra di Trieste è un buon team, giovane ed intraprendente che non è facile tenere bassa di goal anche se su questo noi oggi siamo un po’ mancati. Sono ugualmente soddisfatto e da lunedì ricominciamo!” ha dichiarato l’allenatore della Sis Roma, Capanna.

Le orchette guidate da Ugo Marinelli sono state battute per 17-8 dalla compagine vice-campione d’Italia. Al di là del risultato arrivano buone indicazioni, con alcune trame di gioco convincenti. Il primo periodo è tutto per le padrone di casa che si portano avanti grazie ad una doppietta di Picozzi (2-0). Avegno sfrutta una superiorità e poi approfitta di una disattenzione alabardata per il 4-0 di fine del primo tempo. Nella seconda frazione arriva il primo gol in A1 delle orchette con Bettini, su assist di di Elisa Ingannamorte, e poco dopo Lucrezia Cergol sigla il 4-2. Le padrone di casa però allungano con Avegno, Tabani e Picozzi, prima del gol di Klatowski (7-3). La solita Picozzi e Nardini in superiorità firmano un altro break giallorosso a cui risponde Kempf a 9″ dalla sirena di metà gara: 9-4 al cambio di campo. Terzo periodo sempre di marca romanista, segnano ancora Avegno, Tabani e Galardi (12-4), la reazione alabardata è firmata da Bettini e Cergol, mentre la solita Picozzi firma il suo quinto centro (13-6). Nell’ultima parte di gara la Sis Roma rimpingua il tabellino con Storai, Avegno, Picozzi (16-6), le orchette accorciano con Kempf a cui replica Tabani (17-7) prima dell’ultima rete di Bettini che fissa il punteggio sul definitivo 17-8. “Dobbiamo ancora maturare molto, in particolare nella fase difensiva dove manchiamo della giusta aggressività – spiega il tecnico Ugo Marinelli a fine gara – comunque in campo ho visto grinta e capacità di reagire allo svantaggio, ci sono grandi margini di miglioramento”.

 

SIS ROMA – PALLANUOTO TRIESTE 17-8 (4-0; 5-4; 4-2; 4-2)

SIS ROMA: Sparano, Tabani 3, Galardi 1, Avegno 5, Motta, Iannarelli, Picozzi 6, Sinigaglia, Nardini 1, Di Claudio, Storai 1, Tori, Brandimarte. All. Capanna

PALLANUOTO TRIESTE: S. Ingannamorte, Zadeu, Kempf 2, Gant, Marussi, Cergol 2, Klatowski 1, E. Ingannamorte, Bettini 3, Rattelli, Jankovic, Russignan, Krasti. All. Marinelli

NOTE: uscita per limite di falli Russignan (T) nel quarto periodo; nel secondo periodo Picozzi (S) ha fallito un tiro di rigore (palo); superiorità numeriche Sis Roma 5/11 + 3 rigori, Pallanuoto Trieste 1/7 + 1 rigore; spettatori 300 circa




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *