PALLANUOTO – LA TELIMAR OSPITA LA PRO RECCO

39

TELIMAR – C’è l’orgoglio per quanto fatto sinora, misto all’amaro in bocca per essere arrivati a un passo da un grande traguardo, sfuggito per un soffio. Dopo il sogno sfumato della qualificazione agli ottavi di Len Euro Cup, il TeLiMar deve mettersi subito alla prova contro la squadra più forte del mondo. Il Club dell’Addaura domani, sabato 9 dicembre, ospiterà infatti la Pro Recco nel posticipo valido per la dodicesima giornata di A1. Fischio d’inizio alle 15 alla piscina Olimpica comunale di Palermo agli ordini degli arbitri Braghini e D’Antoni. I tifosi, che non potranno riempire gli spalti, ancora inagibili, potranno seguire la partita in diretta streaming sulla pagina Facebook dei padroni di casa.

Archiviare la delusione di mercoledì sera è l’imperativo. L’allenatore Gu Baldineti, al suo quarto anno al TeLiMar, ammette, però, di fare un po’ di fatica a riuscirci: «Se ad inizio stagione, con una squadra così rinnovata e ringiovanita, ci avessero detto che avremmo lottato fino all’ultimo secondo del group stage per arrivare tra le migliori sedici della seconda competizione europea – spiega – ci avrei messo la firma. Ma il gruppo è cresciuto tanto in questi mesi e la partita col Tourcoing era alla nostra portata. Lo abbiamo dimostrato conducendo gran parte della sfida, salvo poi commettere qualche errore nel momento più delicato, quando la troppa frenesia e la troppa voglia di vincere ci hanno fatto disunire. I ragazzi erano ansiosi di risolvere la partita e ci hanno provato da soli. Forse, eravamo fin troppo carichi».
Se la qualificazione alle fasi finali della Len Euro Cup – obiettivo ricalibrato dopo lo splendido passaggio del primo turno a sorpresa a settembre – è mancata, non si può dire lo stesso dell’approdo al Round Scudetto, che vale la salvezza matematica in A1, ottenuto con due turni di anticipo. «È un bene – prosegue il tecnico ligure – aver raggiunto il girone élite prima della partita con i francesi, perché adesso ciò che conta è resettare la mente. Col Recco già è dura normalmente, figuriamoci dopo una batosta come quella di mercoledì che ha demoralizzato tutti quanti».
Al contrario del Club dell’Addaura, gli uomini allenati da Sandro Sukno, pur soffrendo, sono riusciti a chiudere il girone di Champions a punteggio pieno, grazie alla vittoria ottenuta in casa dell’Olympiakos con un gran gol di Di Fulvio a un secondo dalla sirena. «In passato contro i recchelini – dice Baldineti – non abbiamo fatto risultato, ma abbiamo sempre dimostrato di non aver paura, affrontandoli a viso aperto e tenendo loro testa per quanto possibile. Stavolta, però, questa sfida arriva forse nel momento peggiore. Cercheremo come sempre di fare del nostro meglio, ma sarà più un test mentale oltre che fisico, in vista dell’impegno di Roma contro l’Astra che chiuderà questa fase del campionato».

Marcello Giliberti, Presidente TeLiMar: «Questa partita arriva purtroppo in un momento particolare. Tribuna inagibile e il dispiacere per essere usciti dalla coppa, facendoci grande onore e non demeritando, ci portano ad affrontare la Pro Recco, squadra più forte al mondo, con grandi limiti. Credo che il nostro obiettivo dovrà essere quello di far bene, onorando la vasca, preparando al contempo al meglio l’ultima partita del girone di andata che affronteremo ad Ostia soltanto martedì prossimo. La partita con l’Astra Roma determinerà la classifica finale di questa prima fase di Campionato, il cui nostro nuovo obiettivo è quello di arrivare quinti, mettendo dentro quanti più punti possibili da portarci dietro nel Girone di ritorno Elite, che abbiamo già da nel precedente turno meritatamente conquistato. I ragazzi, di cui siamo tutti orgogliosi, sono in ottima forma fisica, hanno retto sinora un tour de force veramente molto spinto. Auspico in una loro buona tenuta anche mentale in questo momento certamente particolare».

Campionato nazionale di pallanuoto maschile di serie A1 – dodicesima giornata – TeLiMar vs Pro Recco
TeLiMar: 1.Jurisic, 2.Marini, 3.Vitale, 4.Fabiano, 5.Giorgetti, 6.Hooper, 7.Giliberti, 8.Metodiev, 9.Lo Cascio, 10.Occhione, 11.Lo Dico, 12.Woodhead, 13.Girasole, 14.Nuzzo – Allenatore: Marco Baldineti
Pro Recco: 1.Del Lungo, 2.Di Fulvio, 3.Zalanki, 4.Cannella, 5.Younger, 6.Fondelli, 7.Presciutti, 8.Echenique, 9.Condemi, 10.Kakaris, 11.Iocchi Gratta, 12.Hallock, 13.Negri, 14.Rossi – Allenatore: Sandro Sukno
Arbitri: Federico Braghini, di Marino (RM) e Riccardo D’Antoni, di Siracusa – Delegato: Giovanni Lo Dico