PALLANUOTO – LAZIO NUOTO SFIDA LA CANOTTIERI NAPOLI

307

PALLANUOTO – Sabato 28 gennaio, ore 18:30, la Lazio Nuoto torna in acqua al Centro Sportivo Le Cupole di Acilia per la 10ª giornata di serie A2. Ospite dei biancocelesti il Circolo Canottieri Napoli, storico club partenopeo tra i più antichi e titolati d’Italia. I giallorossi – allenati da Enzo Massa – sono tra le migliori squadre del girone Sud, secondi probabilmente solo alla Roma Vis Nova. Alle aquile di Claudio Sebastianutti serve una prova ben migliore delle ultime offerte tra Pescara e Latina per provare a impensierire i campani.

Le ultime due sconfitte subite alla ripresa del campionato non hanno intaccato volontà e determinazione negli allenamenti. In casa Lazio Nuoto, però, serve quanto prima tornare a fare punti. Sia per la classifica, sia per permettere soprattutto ai più giovani di potersi esprimere più liberamente in acqua e con maggiore serenità. Proprio la giovane età di larga parte del gruppo, fa sì che i biancocelesti siano davvero una squadra imprevedibile: che le aquile possano sorprendere anche la Canottieri Napoli.

Queste le parole del capitano biancoceleste Matteo Leporale: «Domani ci aspetta una gara difficilissima, sia per la qualità dell’avversario, sia per la nostra condizione mentale. Veniamo da due sconfitte contro squadre alla nostra portata. Nonostante questo, sono sicuro che faremo una partita attenta e determinata, cercando di limitare i tantissimi errori fatti nelle uscite precedenti».

Ricordiamo che è possibile assistere alla partita al Centro Sportivo Le Cupole di via Gino Bonichi 17 gratuitamente. Il match verrà anche trasmesso in diretta streaming sul canale You Tube della Lazio Nuoto.

A disposizione del tecnico Claudio Sebastianutti: Piccionetti Federico, Barigelli Calcari Adriano, Dominici Fabrizio, Giacomone Giorgio, Troiani Noah, Marini Luigi, Tresa Diego, Jankovic Marko, Leporale Matteo, Vittorioso Antonio, Costanzo Alberto, Nenni Angelo, Serra Marco Fabio, Emanuel Verde, Olivi Alessio, Quattrini Tommaso.

Foto di Marika Torcivia