PALLANUOTO – VIS NOVA SCONFITTA DA QUINTO

362

VIS NOVA – La Roma Vis Nova viene sconfitta nella seconda giornata del round retrocessione dall’Iren Genova Quinto per 10-6. Una partita per larghi tratti equilibrata e solo nel finale risolta con parziale di 4-0 a favore dei liguri. I romani ancora una volta hanno pagato a caro prezzo la scarsa vena offensiva con un attacco troppo leggero e prevedibile. Molto male con l’uomo in più, che stavolta è andato anche peggio delle ultime uscite, solo 3 su 18 che non ha dato quel quid in più per centrare la prima vittoria di questa seconda parte. Una Roma Vis Nova che era riuscita a recuperare anche da una situazione sfavorevole, infatti grazie a De Robertis, Narciso e Antonucci i romani si sono portati sul 6-6 a metà ultimo tempo. Poi un problema di concentrazione, di tenuta mentale. La Roma Vis Nova non solo non ha più segnato, ma ha preso un parziale negativo, esiziale per il risultato finale. Un peccato perchè anche stavolta i leoni hanno prodotto gioco e soluzioni, ma alla fine non hanno concretizzato.

Il pensiero del capitano Mattia Antonucci: “Siamo molto amareggiati perchè sappiamo quanto le partite siano importanti e dobbiamo fare punti, per l’ennesima volta non siamo stati bravi a mantenere alta la concentrazione per tutta la partita. Non penso sulle superiorità sia un problema tecnico o tattico, ma di attenzione e di ritmo alto, che dobbiamo tenere dall’inizio alla fine, noi continueremo a lavorare per cercare la miglior prestazione e soprattutto quei punti per la salvezza”. Prossima partita il 15 marzo a Napoli con il Posillipo.

Devo fare i complimenti a tutta la squadra, dal numero 1 Massaro fino al 14, Ferrando – commenta il tecnico degli ospiti Luca Bittarello – Non è stata una gara facile, ma noi la abbiamo impostata nel modo giusto. Ci hanno fischiato tante espulsioni contro ma noi siamo rimasti lucidi, abbiamo pensato a giocare e lo abbiamo fatto bene anche con l’uomo in meno. Se devo recriminare su qualcosa mi viene in mente quando eravamo sul più 3 e anziché chiuderla ci siamo fatti raggiungere, ma abbiamo reagito bene e questo è un aspetto fondamentale. Adesso è importante dare continuità a questo risultato, già a partire dalla prossima gara casalinga con la Roma“.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *