VOLLEY – CHIERI E NOVARA DI SCENA IN EUROPA

223

VOLLEY – La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 torna al Pala Gianni Asti di Torino per la gara di ritorno del quarto di finale della CEV Volleyball Cup che la oppone alle campionesse di Francia del Volero Le Cannet. La partita è in programma oggi, mercoledì 7 febbraio, con fischio d’inizio alle ore 20. La serie riparte dal 2-3 della gara d’andata a favore delle chieresi, capaci di rimontare dal passivo iniziale per 2-0 e chiudere vittoriosamente. Un bel vantaggio nell’ottica del passaggio del turno, che però è ancora tutto da conquistare. Per ottenerlo le biancoblù dovranno vincere, non importa con quale risultato. Oltre a proseguire il sogno europeo qualificandosi per le semifinali, Grobelna e compagne entreranno in campo anche per un altro obiettivo: riscattare la brutta prestazione e la sconfitta di domenica nel derby con Pinerolo. Chi passerà il turno affronterà in semifinale la vincente dell’altro quarto fra le ungheresi dell’Vasas Obuda Budapest e le francesi del Levallois Paris Saint Cloud.

«Siamo una squadra nuova che da inizio stagione è già cresciuta molto, ma che deve lavorare duro ogni giorno per giocare meglio e migliorarsi – l’analisi di Katerina Zakchaiou alla vigilia della gara – Mercoledì scorso in Francia dopo una brutta partenza abbiamo dato il massimo e siamo riusciti a ribaltare il risultato a nostro favore e alla fine vincere al tie-break. Le Cannet è una buona squadra, ma lo siamo anche noi. Vogliamo regalare ai nostri tifosi un’altra grande vittoria e qualificarsi alle semifinali».

Trasferta europea per la Igor Gorgonzola Novara di Lorenzo Bernardi, che alle 19.30 di oggi scenderà in campo, ancora priva di Caterina Bosetti, a Wiesbaden per il ritorno della semifinale di CEV Challenge Cup. Dopo il 3-1 ottenuto al Pala Igor all’andata, per centrare la qualificazione alla finale le azzurre dovrebbero vincere con qualsiasi punteggio o perdere 3-2, vincendo dunque almeno due set. In caso contrario, con un successo da tre punti per le tedesche, la qualificazione si deciderebbe al golden-set. Si disputerà domani, alle 18 locali (le 16 italiane), anche il ritorno dell’altra semifinale, tra Bursa Nantes: in questo caso si riparte dal 3-0 registrato in favore delle francesi nella gara d’andata.

Eleonora Fersino (libero Igor Gorgonzola Novara): “Ci aspetta una sfida tosta, serrata. Abbiamo vinto da tre punti nella gara d’andata ma per completare l’opera servirà alzare l’asticella e disputare una prestazione di livello superiore in casa di Wiesbaden, perché loro cercheranno di metterci in difficoltà esattamente come hanno fatto giovedì scorso e in questo caso avranno dalla propria parte anche il fattore campo. E’ una semifinale europea, un appuntamento cui tutte teniamo e cui tengono anche le nostre avversarie, per cui mi aspetto davvero una bella battaglia. La cosa fondamentale sarà non scendere in campo per vincere i due set che ci servirebbero per la qualificazione, ma predisporci mentalmente come se fossimo zero a zero e poi fare ricorso a tutta la nostra determinazione e lucidità“.