Volley – Dream Team – Federico Capostagno: “Dobbiamo credere ancora di più al nostro potenziale”

145

volley dream team roma logo
L’opposto della Serie C M.le analizza il 2015 della propria squadra e si augura successi importanti per il 2016
Federico Capostagno, classe 1991, alla Dream Team Roma da quattro stagioni è molto più che un semplice giocatore per la società gialloblu.
Nella sua esperienza in DTR infatti il numero 1 della Serie C maschile ha ricoperto vari ruoli, non facendo mai mancare la propria disponibilità e professionalità, sia da allenatore, da dirigente che da atleta.
La sconfitta di Genzano, che ha chiuso il 2015 della Helmet Digital System ha lasciato in Federico l’amaro in bocca ed una voglia di rivalsa per la seconda parte di questa stagione: “La gara con Genzano ancora ci brucia dentro, non solo per il risultato, quanto per come è arrivato. Abbiamo per l’ennesima volta in stagione avuto troppi cali di concentrazione che hanno permesso ai nostri forti avversari di imporre il proprio gioco.”
L’opposto gialloblu infatti ritiene che la mancanza di continuità sia una dei difetti più grandi della squadra di cui fa parte: “Commettiamo molto spesso ingenuità assolutamente evitabili e che purtroppo ci stanno costando caro, soprattutto quando di fronte abbiamo formazioni di valore come Genzano. Credo comunque che questi vuoti di cui soffriamo spesso spariranno con il tempo e con il lavoro in palestra.”
Il 2015 infatti va in soffitta e le speranze sono tutte per il 2016 appena iniziato: “Questa parte di stagione è stata ricca di alti e bassi, in cui non siamo riusciti a dimostrare tutto il nostro valore con continuità. Nel 2016 mi auguro successi di squadra e personali che passano dalla consapevolezza nei nostri mezzi e nella capacità acquisita di dare continuità alla nostra performance.
L’obiettivo dei play off per la formazione dell’Helmet Digital System resta infatti a portata di mano ed a tre giornate dal termine del girone d’andata, con le sfide con Anzio, Cus e Zagarolo gli equilibri di forza si cominciano a conoscere, come il numero 1 gialloblu ci conferma: “Genzano finora ha dimostrato una continuità di rendimento che la rende per forza di cose la favorita, anche se sono curioso di conoscere Zagarolo di cui si parla molto bene. Al di là degli avversari comunque ritengo che la differenza a fine stagione la farà la continuità di prestazione e di risultati, un aspetto su cui lavoreremo molto in palestra e che ci fornirà quella consapevolezza nei nostri mezzi che come detto, troppo spesso ci manca.”




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.