VOLLEY – LA SAVINO DEL BENE RITROVA SCHWERIN

424

VOLLEY – La campagna europea della Savino Del Bene Volley ricomincia questo mercoledì a paritre dalle 20.00. Il primo febbraio infatti la squadra di coach Barbolini accoglierà a Palazzo Wanny le tedesche del SSC Palmberg Schwerin per la gara d’andata del turno Play Off di CEV Cup.

Il turno dei play off si inserisce tra gli ottavi ed i quarti di finale della seconda manifestazione continentale e si tratta di un turno intermedio che determinerà le quattro squadre che nei successivi quarti di finale affronteranno le terze classificate dei gironi della CEV Champions League.

Dopo aver eliminato Galatasaray Mladost Zagreb la Savino Del Bene Volley troverà sulla sua strada una rivale già affrontata in passato e cercherà di superare il turno, raggiungere i quarti di finale e dunque la sfida contro le formazioni retrocesse dalla CEV Champions League.

EX E PRECEDENTI

Nessuna giocatrice della Savino Del Bene Scandicci ha indossato in passato la maglia dello Schwerin. Allo stesso modo nella formazione tedesca non ci sono ex Savino Del Bene Volley.

Quello di questo mercoledì sarà il quinto confronto ufficiale tra le due formazioni, che fino ad oggi si sono sempre affrontate nelle gare della CEV Champions League e che per la prima volta si affronteranno in un match valido per la CEV Cup.

Il bilancio dei precedenti è nettamente favorevole alla Savino Del Bene Volley, in grado di imporsi in tre occasioni. Una sola vittoria invece per le tedesche dello Schwerin.

LE PAROLE DI COACH BARBOLINI

Affrontiamo questo turno di play off sapendo che ci troveremo di fronte una squadra di buon valore. È una formazione abituata al palcoscenico internazionale e infatti l’abbiamo già sfidata due anni fa in Champions League. Tra le loro caratteristiche c’è un gioco molto veloce e per questo dovremo essere bravi ad adattarci, ma soprattutto dovremo pensare alla nostra prestazione. Lo Schwerin è terzo in classifica e viene da sei vittorie consecutive, quindi è sicuramente una squadra in forma. Noi invece veniamo da due sconfitte consecutive e quindi abbiamo una grande voglia di riscatto. La qualificazione si gioca su due gare, ma abbiamo bisogno di fare il meglio possibile già dalla partita d’andata.”

LE AVVERSARIE

La storia del club

Squadra della città di Schwerin, capitale del Land Meclemburgo-Pomerania Anteriore, lo Schweriner è stato fondato nel 1957 e dagli anni ’70 si è affermato come una delle formazioni più forti della Germania dell’Est, vincendo sette campionati tra il 1975 e il 1984, di cui cinque consecutivamente. Nello stesso periodo la società tedesca ha conquistato anche la Coppa delle Coppe 1975 e soprattutto la Coppa dei Campioni 1978. Durante gli anni ottanta lo Schweriner si è invece imposto 4 volte nella Coppa di Germania dell’Est.

Con l’unificazione della Germania lo Schweriner si è confermato come una delle formazioni più importanti del territorio tedesco, conquistando nel 1995 il primo titolo nel nuovo torneo. La prima Coppa di Germania è invece arrivata nel 2001. Ad oggi lo Schweriner può vantare dodici campionati vinti e sette coppe nazionali.

La stagione 2022-2023

In questa stagione il SSC Palmberg Schwerin èterzo nella 1. Bundesliga e dopo quattordici giornate di campionato la formazione guidata da coach Felix Koslowski si trova a quota 36 punti in classifica dopo aver fatto registrare 12 partite vinte e 2 perse, con un bilancio di 37 set vinti e appena 8 persi.

Il Palmberg Schwerin, dopo aver eliminato Freisen, Wiesbaden e Stuttgart, è in attesa di affrontare il Potsdam nella finale della coppa nazionale (DVV Pokal) in programma il prossimo 26 febbraio alla SAP Arena di Mannheim.

La Formazione

Il Palmberg Schwerin di coach Koslowski scenderà in campo con Kästner come palleggiatrice, Yüzgenç nel ruolo di opposto, con White e Baijens a comporre il tandem di centrali, Ruddins e Alsmeier in banda e Pogany come libero.

FOTO CREDIT: Maurizio Anatrini