VOLLEY – MACERATA FESTEGGIA LA VITTORIA SU MESSINA

167

VOLLEY – Le interviste arancionere dopo la bella vittoria per 3-1 su Messina. Squadra compatta e che crede agli obiettivi stagionali.

Michele Carancini (allenatore CBF Balducci HR Macerata): “Ho chiesto alle ragazze già in settimana di giocare al massimo, di spingere e di cercare di fare il meglio perché per noi sia la partita di stasera che la partita di venerdì prossimo a Busto sono due test importanti in vista dei playoff, perché sicuramente beccheremo una delle due. Questa sera le ragazze hanno fatto una gran partita e comunque davanti, dall’altra parte della rete, c’era una squadra con degli attaccanti molto forti. Devo dire che le ragazze hanno fatto una gran prestazione, soprattutto con molta difesa. Abbiamo spinto anche in battuta e probabilmente anche il muro-difesa è andato meglio grazie a quello, sono molto contento.”.

Alessia Mazzon (centrale CBF Balducci HR Macerata): “Era un po’ il nostro obiettivo cercare di confermare l’ottima prestazione fatta ad Albese e devo dire che ci siamo riuscite molto bene. Sono molto contenta perché abbiamo fatto degli ottimi allenamenti durante tutta la settimana e siamo riusciti a dimostrarlo in campo, quindi da vera squadra unita e, soprattutto, ci siamo tolti una bella soddisfazione vincendo con Messina: sia in Coppa Italia sia all’andata con loro non eravamo riusciti ad esprimere il nostro gioco mentre stasera sono veramente contenta di come abbiamo giocato”.

Alessia Bolzonetti (schiacciatrice CBF Balducci HR Macerata): “Allora io sono molto contenta della mia prestazione e di quella della squadra. Secondo me abbiamo fatto una buonissima partita, partendo bene fin da subito. Era anche quello che ci aveva chiesto l’allenatore, ovvero di ripartire dalla partita con Como e quindi secondo me siamo state molto brave. Per quanto mi riguarda mi dispiace che ho fatto tre errori nel quarto set di fila, però può capitare, siamo state brave poi a chiuderla sul finale. Messina e Busto sono due squadre fortissime entrambe e quindi vedremo quale sarà la nostra avversaria”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *