VOLLEY – MEGABOX SFIDA LA LANCIATISSIMA CHIERI

167

MEGABOX – Per lasciarsi alle spalle la sconfitta bruciante di domenica con Casalmaggiore servirà la miglior Megabox della stagione, perché Chieri (si gioca al PalaCarneroli di sabato alle ore 18, con dirette su volleyballworld.tv e Radio Incontro) viene da due sconfitte consecutive, ma punta al quarto posto al termine della stagione regolare. Tra le Tigri c’è voglia di rivincita, con Andrea Mafrici che per tutta la settimana ha lavorato soprattutto sulla testa delle giocatrici, chiedendo loro “maggiore attenzione e più collaborazione”. “Pur giocando male – torna indietro il coach – abbiamo avuto diverse opportunità per invertire il trend della partita, sia nel secondo che nel terzo set: opportunità sfumate per la fretta, per la tensione, per le incomprensioni, per i diversi dettagli che non siamo riusciti a controllare. È calata la nebbia e abbiamo perso di vista l’obiettivo”. Mafrici non usa mezzi termini: “Quando si perde in quel modo – aggiunge – è bene parlare poco e lavorare molto. Abbiamo l’obbligo, tutti, di vivere il presente e guardare avanti. Serve fiducia per quello che, in altre occasioni, abbiamo dimostrato di saper fare, ed essere presenti fisicamente mentalmente. Non ci sono altre ricette, anche perché conosciamo perfettamente la qualità di Chieri e quel che ci aspetta da qui alla fine della stagione regolare”.
Le piemontesi hanno il secondo attacco più prolifico (1.554 punti, con Novara che ne ha messi a segno 1.566 e Vallefoglia 1.335, che valgono il dodicesimo posto) e il secondo peggior muro della Lega (172 punti contro i 184 delle Tigri). La squadra di Bregoli è stata costruita molto bene e fa di ricezione, difesa e gioco veloce i propri punti di forza. L’opposto Grobelna e la schiacciatrice Cazaute sono i principali riferimenti in attacco, che ha anche in Villani un’ottima alternativa per le scelte della regista Bosio. “Contro Milano, per noi non ha funzionato proprio nulla, anche se la vittoria nella gara 1 di finale della Challenge Cup ci dà una carica, una spinta in più – spiega l’attaccante Alessia Mazzaro -. A Urbino, arriviamo cariche e consapevoli che, da adesso in poi, ogni punto è fondamentale e che non possiamo sprecare più nessuna opportunità. Siamo molto concentrate per questo finale di stagione, con l’obiettivo di mantenere la posizione conquistata”.