VOLLEY – Novara lotta ma Conegliano espugna un Pala Igor sold-out

151

VOLLEY – In uno splendido Pala Igor sold-out per la seconda volta in stagione, Conegliano fa suo lo scontro al vertice e si lancia a +5 sulla seconda, Milano, con Novara che lotta per quattro set ma non riesce a prolungare la partita al quinto, garantendosi dunque punti. La formazione di Bernardi mantiene la terza piazza a quota 24 punti, ripresa da Scandicci, prossimo avversario delle azzurre.

Sestetti senza sorprese, pesano però da parte ospite l’assenza di Plummer e da parte novarese le condizioni non ottimali dell’opposto Akimova, che pure sarà la top scorer di squadra con 17 punti messi a segno. Igor in campo dunque con Akimova opposta a Bosio, Chirichella e Danesi centrali, Bosetti e Szakmary schiacciatrici e Fersino libero; Conegliano con Wolosz in regia e Haak in diagonale, Fahr e Lubian al centro, Lanier e Robinson-Cook in banda e De Gennaro libero.

Conegliano aggredisce il match in battuta e scappa subito 5-9 con Lubian e poi 6-11 con un muro su Bosetti mentre Novara rientra 10-13 prima di subire il nuovo break di Lanier (ace, 10-17) che di fatto ipoteca il set. Le azzurre non rientrano, Lanier conquista agevolmente il set ball (17-24), che un errore in battuta di Danesi concretizza per lo 0-1 (19-25).

Conegliano costruisce le sue fortune in battuta (3-7, ace di Haak), Novara fatica a rispondere ma Buijs, entrata nel corso del primo set e poi confermata in campo, riavvicina le sue sull’8-10 con le azzurre che tengono contatto fino al muro di Lubian (10-14) e al successivo attacco out di Bosetti (10-15) che costringono poi Bernardi al timeout. Novara non reagisce, un altro muro su Bosetti (13-20) avvicina il traguardo e Lanier in maniout fa 14-25, per lo 0-2 ospite.

Nel terzo set Novara reagisce e si porta 5-1 e poi 10-5 mentre Santarelli sfrutta entrambi i timeout a disposizione, con le ospiti che commettono più errori del solito e le azzurre ne approfittano, tenendo le distanze sul 12-7 con Buijs che chiude uno scambio segnato da una serie di difese esaltanti di Eleonora Fersino. Haak mura Bosetti e riapre la sfida (15-12), l’ennesimo break in battuta di Lanier porta le sue da -4 fino al +1 con tanto di sorpasso sul 20-21, grazie alla parallela vincente di Robinson-Cook; Akimova mette la freccia e Chirichella mura Fahr (22-21) con Novara che tiene inerzia favorevole fino al 24-23, quando la neo entrata De Nardi, con una gran difesa, propizia il maniout di Bosetti per il 25-23.

Il quarto set si apre con un secco 2-8 in avvio per le venete, con Robinson-Cook sugli scudi e le azzurre che faticano a prendere le misure, “precipitando” sul 6-14; la solita Akimova si prende la squadra sulle spalle (11-15), due punti in fila di Bosetti sembrano aprire la strada alla grande rimonta (15-18) ma sul 17-20 (gran palla di Buijs) Novara cede di schianto. L’ace di Wolosz spezza il ritmo alle azzurre (17-22) e dopo la diagonale a segno di Buijs (18-22), Conegliano fa tre punti in fila, chiudendo il match con l’ennesimo pallone a segno di Robinson-Cook, premiata con merito MVP dell’incontro.

Cristina Chirichella (capitano Igor Gorgonzola Novara): “Ci è mancata solo un po’ di continuità, se non avessimo preso quel parziale di inizio quarto set saremmo state punto a punto; siamo uscite dal campo sapendo che abbiamo tante cose su cui lavorare ma anche con la consapevolezza che, con appunto più continuità, possiamo giocarcela”.

Lorenzo Bernardi (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “È straordinario giocare in questo clima e in questa atmosfera, per le ragazze sentire il calore non solo del pubblico ma di una città è uno stimolo in più. Conegliano in alcuni momenti ti toglie il fiato, le atlete hanno meccanismi ormai rodati, basta loro uno sguardo. Abbiamo perso ma ci sono stati passi avanti, ho avuto risposte positive da tante situazioni. In partite del genere non serve fare lo straordinario ma fare bene nelle situazioni “facili” che vanno sfruttate”.

Igor Gorgonzola Novara – Prosecco DOC Imoco Conegliano 1-3 (19-25, 14-25, 25-23, 18-25)
Igor Gorgonzola Novara: Szakmary 2, Guidi ne, Bosio, Bartolucci ne, De Nardi, Buijs 11, Fersino (L), Bosetti 8, Chirichella 6, Danesi 3, Durul ne, Brezza (L) ne, Akimova 17, Kapralova. All. Bernardi.
Prosecco DOC Imoco Conegliano: Piani, Plummer (L) ne, Robinson-Cook 16, Squarcini ne, De Kruijf ne, Gennari, Lubian 8, De Gennaro (L), Haak 20, Bugg, Wolosz 4, Lanier 17, Fahr 10, Bardaro ne. All. Santarelli.
MVP Kelsey Robinson-Cook