Volley – Presentazione dei Campionati di Serie A Femminile

581

Volley – Al via ufficiale oggi, giovedì 3 ottobre, la stagione 2019-20 della Serie A Femminile di pallavolo. La Presentazione dei Campionati – tradizionale celebrazione del volley rosa – anticiperà di pochi giorni la prima giornata di Serie A2 (domenica 6 ottobre), mentre la Serie A1 avrà inizio una settimana dopo (12-13 ottobre).

Nella sede centrale del Banco BPM, nel cuore di Milano, si racconterà ciò che è successo e ciò che succederà: dal triplete della passata stagione, con tutte e tre le Coppe Europee sollevate al cielo da squadre italiane, passando per i risultati ottenuti dalla Nazionale in estate – qualificazione alle Olimpiadi e bronzo europeo – per arrivare a due Campionati che si annunciano estremamente equilibrati.

Alla conduzione, il giornalista di Rai Sport e voce storica della pallavolo italiana Jacopo Volpi. Al suo fianco, Consuelo Mangifesta, Responsabile Relazione Esterne, Eventi e Comunicazione della Lega Pallavolo Serie A Femminile. Tra gli ospiti, il Presidente del CONI Giovanni Malagò e il Presidente della FIPAV Bruno Cattaneo, il ct della Nazionale Davide Mazzanti e Francesca Piccinini.

Moltissime le sorprese per i presenti in sala: la celebrazione delle squadre che hanno conquistato i titoli della passata stagione, le novità sulla trasmissione delle partite di Serie A1 in TV e in streaming, premi speciali, le ‘incursioni’ di Gianfranco Butinar e delle sue mille voci. E infine il nuovo inno della Serie A Femminile, scritto e composto da una delle più celebri band del panorama musicale italiano.

Anche i tifosi e gli appassionati del volley rosa potranno seguire l’evento: la Presentazione, infatti, sarà trasmessa in live streaming, dalle ore 12.00 circa, sui canali Facebook e Youtube della Lega Pallavolo Serie A Femminile.

Subito dopo il termine della Presentazione, infine, il Presidente Mauro Fabris accoglierà ospiti, dirigenti e atlete negli uffici della Lega Pallavolo Serie A Femminile per l’inaugurazione della nuova sede milanese e il simbolico taglio del nastro.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *