VOLLEY – PUNTI IMPORTANTI PER CUNEO E BUSTO, ROMA CEDE A MILANO

225

VOLLEY – Ci vuole tutta la qualità della Prosecco Doc Imoco Conegliano per avere la meglio su una tosta TrasportiPesanti Casalmaggiore, che nel primo e nel secondo set porta le campionesse d’Italia fino al 27-25 e al 25-23. Merito dei 19 punti di Smarzek ma anche degli 11 di Cagnin e di una buona prova in ricezione (53%), che non portano tuttavia punti. Dall’altro lato, un’altra grande prova dell’MVP Robinson-Cook (13 punti), la solita costanza di Haak (15) e i contributi di Fahr (13, 4 muri) e Lanier (11) concedono i tre punti alle pantere. Nessun set lasciato per strada anche dall’Allianz Vero Volley Milano in casa della Roma Volley Club, Ai 22 punti della coppia Bici-Melli, le ragazze di coach Gaspari hanno risposto con ben 12 muri di squadra (4 per Egonu Candi) e una super Paola Egonu da 26 punti, meritatamente MVP.

Doppio tie-break nelle altre due partite del pomeriggio. La sfida tra la Savino Del Bene Scandicci e la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 viene vinta dalle toscane, capaci di rimontare dall1-2 e chiudere la contesa al quinto set. Ottima la reazione delle collinari alla brutta prova nel recupero contro Milano, merito anche dei ritorni di Grobelna, che realizza 20 punti, e di Omoruyi, che ne firma 11. Insieme a loro, 19 punti di Skinner e 27 della coppia Zakchaiou-Weitzel (3 muri a testa), non sufficienti però per avere la meglio contro le toscane di coach Barbolini, trascinate dai 18 punti di Carol (5 muri), dai 17 di Antropova e dalla prova nell’ultimo set dell’MVP Ruddins, decisiva con i suoi 4 punti (8 finali).

Nel match tra la UYBA Volley Busto Arsizio del nuovo coach Cichello e la Honda Olivero S.Bernardo Cuneo, i preziosi due punti vengono conquistati dalle gatte, che non si arrendono dopo aver subìto il 2-2 delle farfalle e hanno il merito di rimanere concentrate e sopraffare le avversarie al tie-break. Altra prova maiuscola di Adelusi, 17 punti ed MVP, ben accompagnata dai 18 di Stigrot e i 14 con 6 muri di Sylves. Per le bustocche, 16 punti per Bracchi Sartori (4 muri) e 14 per Frosini non bastano per tornare al successo.

Nell’altra sfida importante in ottica salvezza, la Volley Bergamo 1991 riesce a muovere la classifica ma non strappa più di un punto alla Wash4Green Pinerolo che, sotto 1-2, vince ai vantaggi il quarto parziale e porta a casa la partita. Altra prestazione importante dall’ungherese Nemeth che mette a terra 20 palloni, sempre puntuale il contributo di Ungureanu (18) e Akrari (17 con 2 muri). Alle nuove orobiche di coach Bigarelli non sono sufficienti i 50 punti in due di Lorrayna Davyskiba e i 15 muri vincenti di squadra (4 per GennariMelandri Butigan).

Regular Season A1

9ª Giornata Andata 26/11/2023

Risultati:
Prosecco Doc Imoco Conegliano – Trasportipesanti Casalmaggiore 3-0 (27-25, 25-23, 25-17); Savino Del Bene Scandicci – Reale Mutua Fenera Chieri ’76 3-2 (25-17, 20-25, 26-28, 25-21, 15-11); Igor Gorgonzola Novara – Il Bisonte Firenze 3-1 (25-16, 44-42, 23-25, 25-22); Uyba Volley Busto Arsizio – Honda Olivero S.Bernardo Cuneo 2-3 (25-20, 22-25, 22-25, 27-25, 12-15); Wash4green Pinerolo – Volley Bergamo 1991 3-2 (22-25, 26-24, 19-25, 26-24, 15-10); Roma Volley Club – Allianz Vero Volley Milano 0-3 (21-25, 18-25, 22-25); Itas Trentino – Megabox Ond. Savio Vallefoglia 0-3 (24-26, 18-25, 14-25).

Prosecco Doc Imoco Conegliano – Trasportipesanti Casalmaggiore
La partita è stata preceduta da una suggestiva sensibilizzazione del pubblico da parte delle capitane delle squadre in occasione della Giornata Mondiale Contro la Violenza sulla Donna, e i 5000 del Palaverde hanno risposto con il “minuto di rumore” che ha contraddistinto l’inizio del match. La Prosecco DOC Imoco Conegliano, nonostante l’assenza di due “big” come capitan Wolosz e Plummer (acciaccate) ha colto al Palaverde la nona vittoria in altrettante partite di campionato che l’ha confermata al primo posto solitario in classifica. Il primo set dopo la fuga iniziale delle ospiti trascinate dalle ex Hancock e Cagnin (4-8) vede il rientro delle Pantere di casa che riagganciano a quota 9, poi sorpassano con la potenza di Haak e il muro (12-10). Un vantaggio che le padrone di casa poi incrementano (18-13) fino al blitz in battuta della giovane Obossa (da 18-13 a 18-17). Da lì è un’altalena di emozioni che alla fine premia Conegliano che chiude 27-25 con Lanier (5 punti nel set, come Haak e Cook) dopo aver annullato due set point. Non bastano alla VBC i 6 punti della polacca Smarzek. Secondo set con Casalmaggiore ancora pimpante in fase iniziale (7-10), ma presto le Pantere si ricompattano e come nel set precedente con pazienza e il loro proverbiale muro-difesa agganciano e sorpassano (15-13). La squadra ospite però nonmolla, spinge con Manfredini (6 punti nel set) e un’ottima Smarzek (8 punti), poi pareggia a quota 19. il muro di Casalmaggiore regala il sorpasso (20-21), ma la Prosecco DOC Imoco non si scompone e chiude 25-23 con il colpo finale di Haak (5 nel set). Equilibrio nella fase iniziale del terzo set (9-9), poi De Gennaro e compagne iniziano a difendere forte e a mettere pressione in battuta, trovando contrattacchi vincenti con Haak e Robinson Cook (14-10). E’ il break decisivo e dopo due set combattuti nel finale il terzo vede Robinson Cook (MVP del match) e compagne chiudere senza soffrire per 25-17.
MVP: Robinson Cook ()
SPETTATORI: 5.003
DICHIARAZIONI:
Kelsey Robinson Cook (Prosecco Doc Imoco Conegliano): “Nonostante siamo alle prese con qualche assenza, la squadra ha risposto bene e come mercoledì abche oggi abbiamo fatto una buona gara e portato a casa i tre punti che era il nostro obiettivo. Oggi non è stato facile specie nei primi due set, ma abbiamo tenuto nei momenti decisivi e siamo riuscite a domare le avversarie. Ora ci concentriamo sulla Champions, mercoledì abbiamo una trasferta difficoe a Resovia e da domani pensiamo all’obiettivo europeo.”.
Emma Cagnin (Trasportipesanti Casalmaggiore): “Sul campo delle campionesse d’Italia abbiamo fatto una partita che ci dà fiducia nel futuro perchè tenere per due set i ritmo di uno squadrone come Conegliano è buono per noi e ci dà fiducia per il futuro. Peccato per qualche palla sfortunata, specie nel finale del primo set, ma usciamo dal Palaverde con segnali importanti per il nostro futuro. Domenica abbiamo un’altro match proibitivo con Milano, ma dobbiamo guardare avanti e continuare sulla strada dei primi due set di oggi. “.

PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO – TRASPORTIPESANTI CASALMAGGIORE 3-0 (27-25 25-23 25-17) – PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO: Bugg 2, Lanier 11, Fahr 13, Haak 15, Robinson-cook 13, Squarcini 3, De Gennaro (L), Bardaro, De Kruijf. Non entrate: Wolosz, Plummer (L), Lubian, Piani, Gennari. All. Santarelli. TRASPORTIPESANTI CASALMAGGIORE: Hancock 2, Edwards 1, Manfredini 7, Smarzek 19, Cagnin 11, Lohuis 6, De Bortoli (L), Acosta Alvarado 5, Obossa 3, Avenia, Perinelli. Non entrate: Faraone (L), Colombo. All. Musso. ARBITRI: Puecher, Chiriatti. NOTE – Spettatori: 5003, Durata set: 36′, 26′, 23′; Tot: 85′. MVP: Robinson-Cook.

Top scorers: Smarzek M. (19) Haak I. (15) Robinson-Cook K. (13)
Top servers: Obossa J. (2) Fahr S. (2) Acosta Alvarado R. (1)
Top blockers: Fahr S. (4) Bugg M. (2) Squarcini F. (2)

Savino Del Bene Scandicci – Reale Mutua Fenera Chieri ’76
La Savino Del Bene Volley allunga la sua striscia vincente, conquista la settima vittoria in campionato, ma per farlo deve mettere in campo tutte le sue energie. Nella sfida contro la Reale Mutua Fenera Chieri arriva una vittoria al tie break, una vittoria sofferta, conquistata in rimonta, sapendo reagire nel momento di maggiore difficoltà, rispondendo ad una Chieri che ha messo in grande difficoltà le ragazze di coach Barbolini. La Savino Del Bene Volley dopo essersi aggiudicata in scioltezza il primo set, vinto per 25-17, ha subito il ritorno della Reale Mutua Fenera Chieri, in grado di dominare il secondo set dall’inizio alla fine e di aggiudicarselo per 20-25. Più combattuta la sfida del terzo set, con la Savino Del Bene Volley passata in vantaggio in apertura e poi raggiunta sul 7-7. Da quel momento in poi la terza frazione di gioco si è giocata sul filo dell’equilibrio, con le due squadre in più occasioni in parità. Nel finale la Savino Del Bene Volley ha allungato fino al 22-20, ma ha poi fallito due set point, concedendo a Chieri di imporsi ai vantaggi con il punteggio di 26-28. Sotto per due set a uno la Savino Del Bene Volley ha tremato nel quarto set, ritrovandosi sotto anche per 9-17. Coach Barbolini ha però cambiato l’inerzia del match dando spazio a Di Iulio, Diop, Villani e Ruddins che, entrate dalla panchina, hanno cambiato volto al quarto set e alla sfida. Passata in vantaggio per 20-19 la Savino Del Bene Volley ha infatti vinto il quarto set per 25-21, portando la gara al tie break. Nel ultimo e decisivo set la Savino Del Bene Volley ha ritrovato le certezze smarrite nei set precedenti, ha sbagliato meno ed è così riuscita ad imporsi 15-11 conquistando la sfida e due punti in classifica. MVP dell’incontro una super Lindsey Ruddins che, entrata in corso d’opera, è stata determinante con 8 punti e alcune giocate preziose nei momenti di maggior difficoltà della sua squadra.
MVP: Ruddins (Savino Del Bene Volley)
SPETTATORI: 2825
DICHIARAZIONI:
Massimo Barbolini (Coach) (Savino Del Bene Scandicci): “Il commento è estremamente positivo. Oggi giocavamo contro una squadra che è molto forte, una squadra di alto livello, nella quale non ci sono solamente sei giocatrici, ma sono nove-dieci che possono giocare tutte in serie A1. Stasera sono stati molto bravi, hanno avuto pazienza dopo il primo set che abbiamo dominato noi e poi sono stati molto bravi nei momenti determinanti del terzo set. Devo dire bravissime alle ragazze, soprattutto quelle che sono subentrate, nel senso che hanno fatto tutte bene. Penso che questa sia una grossa soddisfazione per loro, perchè giocavamo con una squadra con tante giocatrici forti. Non sempre ci si può aspettare che chi entra fece la differenza, ma stasera la hanno fatta. Segno anche che in palestra lavoriamo bene, perché se uno si allena male sicuramente non può succedere. Ovviamente non è sufficiente allenarsi bene per girare le partite così. Stasera abbiamo avuto un pizzico di fortuna, molte brave le ragazze e dobbiamo essere molto contenti di questa vittoria.”.
Ilaria Spirito (Reale Mutua Fenera Chieri ’76): “Siamo partite sicuramente sottotono. Poi abbiamo capito che l’unica via per giocare contro queste squadre è mettercela più di tutta. Abbiamo cambiato il nostro atteggiamento, soprattutto in difesa, e questo si è visto. Il quarto set… Brave loro, sicuramente chi è entrato ha dato l’apporto e la carica giusta. Noi abbiamo spento la luce e da lì non è facile rientrate. Dobbiamo imparare da questa partita perché non deve più succedere: tanti punti di vantaggio vanno gestiti”.

SAVINO DEL BENE SCANDICCI – REALE MUTUA FENERA CHIERI ’76 3-2 (25-17 20-25 26-28 25-21 15-11) – SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Ognjenovic 4, Herbots 11, Da Silva 18, Antropova 17, Zhu 8, Nwakalor 10, Parrocchiale (L), Ruddins 8, Diop 7, Villani 1, Di Iulio, Washington, Alberti. Non entrate: Armini (L). All. Barbolini. REALE MUTUA FENERA CHIERI ’76: Skinner 19, Zakchaiou 15, Malinov 4, Omoruyi 11, Gray, Anthouli 2, Spirito (L), Grobelna 20, Weitzel 12, Kingdon Rishel 1, Morello, Papa. Non entrate: Kone, Rolando (L). All. Bregoli. ARBITRI: Zavater, Giardini. NOTE – Spettatori: 2825, Durata set: 24′, 27′, 31′, 30′, 18′; Tot: 130′. MVP: Ruddins.

Top scorers: Grobelna K. (20) Skinner A. (19) Da Silva A. (18)
Top servers: Grobelna K. (2) Skinner A. (2) Antropova E. (2)
Top blockers: Da Silva A. (5) Weitzel C. (3) Zakchaiou K. (3)

Igor Gorgonzola Novara – Il Bisonte Firenze
Partita serrata e tiratissima al Pala Igor, dove dopo un primo set a senso unico in favore delle padrone di casa, la contesa si è accesa con un secondo parziale da record (il terzo per punteggio, da quando c’è il rally point system, nella pallavolo femminile italiana). Sotto 2-0 (e con oltre dieci set point non concretizzati nel set precedente), Firenze ha avuto la forza e la capacità di girare un terzo parziale che sembrava oramai andato (21-18 per Novara), rimanendo poi in gioco fino al tirato finale del quarto e decisivo set. Nessuna sorpresa nei sestetti iniziali, con Novara che ritrova solo per la panchina Bonifacio e Buijs al rientro dai rispettivi infortuni, da segnalare il primo titolo stagionale di MVP per Cristina Chirichella, decisiva a più riprese in attacco, mentre tra le fila ospiti è da record il secondo set disputato dall’opposto Kraiduba: 15 punti e un solo errore per lei nel parziale.
MVP: Cristina Chirichella (Igor Gorgonzola Novara)
SPETTATORI: 2570
DICHIARAZIONI:
Anna Danesi (Igor Gorgonzola Novara): “E’ stata una grande battaglia, una sfida tiratissima, di quelle che è bello giocare. Avremmo potuto chiedere prima il secondo parziale ma al netto di quello credo che la cosa giusta da enfatizzare sia il fatto che abbiamo comunque conquistato tre punti, fattore sempre cruciale. Sono convinta che una delle abilità di questa squadra sia quella di rimanere sempre in partita, di ammortizzare spesso i momenti negativi e reagire, trovando le risorse poi per cambiare l’inerzia e uscire dalla difficoltà. Credo che sia legato al fatto che ognuna di noi sia in grado, in modi e tempi diversi, di fare la differenza.”.
Ilaria Battistoni (Il Bisonte Firenze): “Non possiamo essere contente dopo una sconfitta ma al contempo è giusto dire che ci sono tante cose positive che abbiamo messo in campo e da cui dobbiamo ripartire per le prossime sfide, in cui saremo chiamate a fare punti. Peccato non aver sfruttato la situazione, purtroppo abbiamo pagato qualche black-out di troppo nel corso del match.”.

IGOR GORGONZOLA NOVARA – IL BISONTE FIRENZE 3-1 (25-16 44-42 23-25 25-22) – IGOR GORGONZOLA NOVARA: Bosetti 15, Danesi 17, Akimova 31, Szakmary 15, Chirichella 15, Bosio 4, Fersino (L), De Nardi (L), Durul, Bartolucci. Non entrate: Kapralova, Bonifacio, Guidi, Buijs. All. Bernardi. IL BISONTE FIRENZE: Alsmeier 21, Graziani 6, Kraiduba 17, Ishikawa 16, Stivrins 1, Battistoni 1, Leonardi (L), Mazzaro 7, Lazic 1, Agrifoglio, Ribechi. Non entrate: Acciarri. All. Parisi. ARBITRI: Serafin, Simbari. NOTE – Spettatori: 2570, Durata set: 22′, 51′, 26′, 31′; Tot: 130′. MVP: Chirichella.

Top scorers: Akimova V. (31) Alsmeier L. (21) Kraiduba A. (17)
Top servers: Chirichella C. (3) Danesi A. (2) Alsmeier L. (1)
Top blockers: Mazzaro A. (5) Chirichella C. (4) Alsmeier L. (4)

Uyba Volley Busto Arsizio – Honda Olivero S.Bernardo Cuneo
Partita maratona alla e-work arena dove, dopo 2 ore e 26 minuti di gioco è stata la Honda Olivero S.Bernardo Cuneo ad uscire vincente per 3 set a 2. La UYBA Volley Busto Arsizio, per la prima volta con Cichello alla guida della squadra, ha messo in campo una prestazione tutto cuore, approcciando benissimo l’incontro e portandosi avanti per 1 set a 0. Dal secondo parziale Bellano ha trovato in Stigrot e Adelusi, pescate dalla panchina, le chiavi per girare la partita. Con le ospiti avanti 2 a 1 è stato poi Cichello a cambiare formazione: con Giuliani inserita in posto 4 e Carletti spostata in 2, le farfalle sono riuscite con orgoglio, anche grazie al sostegno del caldissimo pubblico, ad allungare il match al quinto. Nel set conclusivo è stata ancora Adelusi la giocatrice decisiva, mentre la UYBA ha regalato forse un po’ troppo.
MVP: Adelusi (Cuneo)
SPETTATORI: 1731
DICHIARAZIONI:
Martina Bracchi (Uyba Volley Busto Arsizio): “Volevamo entrambe vincere ed è stata una partita molto combattuta: sapevamo sarebbe stata difficile e così è stato, dispiace aver perso, ma credo che siamo sulla strada giusta e ci siamo divertite giocando. Cuneo è stata brava ad imporre il proprio gioco: ci sono stati alti e bassi in entrambe le squadre che ci hanno portate al 5° set, e lì le nostre avversarie sono state indubbiamente più lucide. “.
Anna Adelusi (Honda Olivero S.Bernardo Cuneo): “Siamo entrate troppo lentamente in partita e non con poca fatica , ma alla fine la nostra unione di squadra e la nostra tenacia ci hanno premiato. Tutte abbiamo contribuito a questa vittoria a dimostrazione del fatto che siamo una squadra unita e che tutte siamo indispensabili e diamo tutto ciò che abbiamo. Ora dobbiamo mettere testa alla trasferta di Roma e dobbiamo farci trovare subito pronte senza perdere punti importanti.”.

UYBA VOLLEY BUSTO ARSIZIO – HONDA OLIVERO S.BERNARDO CUNEO 2-3 (25-20 22-25 22-25 27-25 12-15) – UYBA VOLLEY BUSTO ARSIZIO: Carletti 7, Lualdi 11, Boldini 4, Bracchi 16, Sartori 16, Frosini 14, Zannoni (L), Giuliani 7, Valkova, Wang. Non entrate: Piva, Rojas Martinez, Ceasar (L). All. Cichello. HONDA OLIVERO S.BERNARDO CUNEO: Haak 5, Sylves 14, Enweonwu 7, Kubik 9, Molinaro 10, Signorile 1, Scognamillo (L), Stigrot 18, Adelusi 17, Scola, Tanase. Non entrate: Hall, Thior, Ferrario (L). All. Bellano. ARBITRI: Zanussi, Lot. NOTE – Spettatori: 1731, Durata set: 25′, 27′, 26′, 32′, 18′; Tot: 128′. MVP: Adelusi.

Top scorers: Stigrot L. (18) Adelusi A. (17) Bracchi M. (16)
Top servers: Kubik M. (1) Adelusi A. (1) Boldini J. (1)
Top blockers: Sylves A. (6) Sartori B. (4) Lualdi G. (3)

Wash4green Pinerolo – Volley Bergamo 1991
Grande battaglia al Pala Bus Company nella nona giornata di Regular Season tra la Wash4Green Pinerolo e il Volley Bergamo 1991. Al tie break, dopo 131 minuti di gioco, è riuscita a spuntarla Pinerolo nonostante una Bergamo determinata e convincente che per ben due volte si è portata in vantaggio (0-1 e 1-2). Le padrone di casa non mettono in campo la loro miglior prestazione, troppe imprecisioni, ma portano comunque a casa due punti importantissimi. La Mvp del match è Carlotta Cambi, decisiva nel tie break sul 13-10, per lei 6 punti con un ace, brava a mandare in doppia cifra quattro su cinque delle sue attaccanti: Nemeth (20), Ungureanu (18), Akrari (17) e Polder con 13 punti. Dall’altra parte della rete Davyskiba e Lorrayna sono le migliori, rispettivamente 26 e 2 punti.
MVP: Carlotta Cambi (Wash4Green Pinerolo)
SPETTATORI: 1212
DICHIARAZIONI:
Carlotta Cambi (Wash4green Pinerolo): “Penso che non sia stata la nostra miglior partita, penso sia stata forse la peggiore contro una squadra ai nostri livelli ma l’abbiamo portata a casa quindi mi complimento perché abbiamo dimostrato di saper giocare anche quando le cose non vanno bene. Siamo state meno precise nei colpi e non siamo riuscite ad entrare quando loro facevamo tanti errori, cosa che di solito invece riusciamo a fare bene.”.
Giulia Gennari (Volley Bergamo 1991): “Ci mancano sempre un po’ gli ultimi punti, dobbiamo diventare più incisive e ciniche e cercare di portarci a casa quello che alla fine oggi un po’ ci meritavamo. Ripartiamo, sperando che sia un crescendo e che riusciremo ad uscire da questo momento. Mancano dei dettagli, solo che sono quelli che fanno la differenza. Lavoreremo su questo sperando di riuscire a portare a casa una partita da tre punti che ci darebbe una gran bella soddisfazione”.

WASH4GREEN PINEROLO – VOLLEY BERGAMO 1991 3-2 (22-25 26-24 19-25 26-24 15-10) – WASH4GREEN PINEROLO: Cambi 6, Sorokaite 5, Akrari 17, Ne’meth 20, Ungureanu 18, Polder 13, Moro (L), Storck 2, Bussoli 1, Camera, Cosi. Non entrate: Di Mario. All. Marchiaro. VOLLEY BERGAMO 1991: Nervini 5, Melandri 7, Da Silva 24, Davyskiba 26, Butigan 14, Gennari 7, Cecchetto (L), Rozanski 5, Cicola. Non entrate: Pistolesi, Fitzmorris, Pasquino, Bovo, Scialanca (L). All. Solforati. ARBITRI: Salvati, Rossi. NOTE – Spettatori: 1212, Durata set: 29′, 28′, 25′, 33′, 16′; Tot: 131′. MVP: Cambi.

Top scorers: Davyskiba A. (26) Da Silva L. (24) Ne’meth A. (20)
Top servers: Davyskiba A. (3) Da Silva L. (2) Akrari Y. (2)
Top blockers: Gennari G. (4) Melandri L. (4) Butigan B. (4)

Roma Volley Club – Allianz Vero Volley Milano
L’Allianz Vero Volley Milano vince per 3-0 (21-25; 18-25; 22-25) nel match valevole per la nona giornata di regular season. Nella magia di un PalaTiziano sold-out (2500 gli spettatori accorsi al palazzetto), la Roma Volley Club di coach Cuccarini gioca tre splendidi set senza però riuscire a scucire alla corazzata milanese alcun punto. La squadra di Gaspari è partita contratta per poi esprimere nei momenti decisivi tutto il suo carattere e chiudere la gara in un’ora e mezza di gioco, affidandosi alle sue titolari, in particolare all’opposta Egonu, nominata MVP dai tifosi tramite l’App Roma Volley, che ancora una volta ha fatto la differenza come dimostrano le sue cifre: 26 punti, 4 muri e 1 ace. Buona la prestazione delle capitoline come recitano le doppie cifre di Bici e Melli, rispettivamente autrici di 11 punti, e la solida prestazione in ricezione di Rivero che ha chiuso con il 75% di positività.
MVP: Paola Egonu (Allianz Vero Volley)
SPETTATORI: 2500
DICHIARAZIONI:
Giulia Melli (Roma Volley Club): “”Oggi c’era veramente il pienone. Vedere il PalaTiziano così stracolmo di gente è stata un’emozione unica. Siamo migliorate rispetto al match con Conegliano. Al PalaVerde abbiamo commesso tanti errori che oggi invece abbiamo limitato al minimo. Qualche soddisfazione ce la siamo tolta, siamo state brave. Ora pensiamo alla prossima.””.
Sonia Candi (Allianz Vero Volley Milano): ” “Siamo molto contente del risultato. Questo 3-0 era molto importante, considerato che giocare qui non è mai facile. Roma è una squadra che gioca bene ma noi siamo state brave a restare sempre in partita e a non mollare nei momenti più di sofferenza ””.

ROMA VOLLEY CLUB – ALLIANZ VERO VOLLEY MILANO 0-3 (21-25 18-25 22-25) – ROMA VOLLEY CLUB: Rivero 4, Ciarrocchi 6, Bici 11, Melli 11, Silva Correa 1, Bechis 2, Ferrara (L), Schwan 1, Rucli 1, Valoppi, Madan Rosales. Non entrate: Muzi. All. Cuccarini. ALLIANZ VERO VOLLEY MILANO: Orro, Sylla 4, Candi 9, Egonu 26, Bajema 4, Rettke 3, Castillo (L), Cazaute 3, Heyrman 2, Malual 1, Prandi. Non entrate: Daalderop, Pusic (L), Folie. All. Gaspari. ARBITRI: Cavalieri, Canessa. NOTE – Spettatori: 2500, Durata set: 27′, 31′, 25′; Tot: 83′. MVP: Egonu.

Top scorers: Egonu P. (26) Bici E. (11) Melli G. (11)
Top servers: Egonu P. (1) Ciarrocchi M. (1) Bici E. (1)
Top blockers: Candi S. (4) Egonu P. (4) Sylla M. (2)

Itas Trentino – Megabox Ond. Savio Vallefoglia
Dura solamente un set l’illusione dell’Itas Trentino di poter bissare il successo casalingo ottenuto con Cuneo quindici giorni fa. A ilT quotidiano Arena, in una serata caratterizzata dalle numerose iniziative per la “Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne”, le gialloblù si sono inchinate in tre parziali al cospetto della Megabox Ondulati Savio Vallefoglia, che dopo un primo set giocato punto a punto e deciso solamente dai dettagli ha preso il largo aggiudicandosi senza problemi le due frazioni successive, grazie ad una prova ordinate, con pochi errori (solamente 12 tra azione e battute) e impreziosita dalle ottime performance individuali di Gardini (18 punti per l’mvp con il 58% a rete) e Mingardi (16 punti con il 46% di positività in attacco). Tra le fila trentine pesano indubbiamente le defezioni di pedine importanti come Gates, Angelina, Stocco e Zago, con quest’ultima rientrata solo per pochissimi scambi dopo lo stop per infortunio. Estremamente convincente la prestazione in posto 2 di Carly DeHoog, top scorer del match con 19 punti personali in un match impreziosito da un ace e un muro, positivo anche l’ingresso a gara in corso di Mason (7 punti).
MVP: Beatrice Gardini (Vallefoglia)
SPETTATORI: 971
DICHIARAZIONI:
Marco Sinibaldi (Itas Trentino): “«Siamo rimasti in partita nel primo set soprattutto grazie al fondamentale del servizio che è funzionato bene permettendoci di staccare palla da rete e lavorare meglio in fase di break point; nella pallavolo si vive di occasioni e Vallefoglia è stata più abile di noi a coglierle e ad aggiudicarsi il set. Poi siamo calati in ogni fondamentale, l’esito del primo set probabilmente ci ha sfiduciato ma questo è un aspetto sul quale dobbiamo migliorare. Facciamo ancora fatica purtroppo in settimana ad allenarci con continuità, la speranza è quella di poter tornare ad allenarci al completo il prima possibile».”.
Beatrice Gardini (Megabox Ond. Savio Vallefoglia): “”Abbiamo affrontato la partita sapendo che Trento sul suo campo gioca bene e infatti nel primo set ci ha messo in difficoltà, costringendoci a combattere sino alla fine. Oggi però noi siamo scese in campo con la grinta e l’atteggiamento giusto, tutto ciò che avevamo preparato in settimana è stato ripetuto in campo: stasera dal punto di vista tecnico e tattico ha funzionato tutto. Siamo molto contente, è una vittoria che ci voleva”.”.

ITAS TRENTINO – MEGABOX OND. SAVIO VALLEFOGLIA 0-3 (24-26 18-25 14-25) – ITAS TRENTINO: Olivotto 3, Guiducci 1, Shcherban 10, Moretto 2, Dehoog 19, Michieletto 1, Parlangeli (L), Mason 7, Marconato 1, Zago. Non entrate: Mistretta (L), Stocco, Gates, Angelina. All. Sinibaldi. MEGABOX OND. SAVIO VALLEFOGLIA: Mingardi 16, Gardini 18, Mancini 4, Dijkema 3, Degradi 11, Aleksic 5, Panetoni (L), Giovannini, Grosse Scharmann. Non entrate: Cesarini (L), Cecconello, Kosheleva, Passaro, Provaroni. All. Pistola. ARBITRI: Florian, Pozzato. NOTE – Spettatori: 971, Durata set: 32′, 26′, 24′; Tot: 82′. MVP: Gardini.

Top scorers: Dehoog C. (19) Gardini B. (18) Mingardi C. (16)
Top servers: Dehoog C. (1) Guiducci G. (1)
Top blockers: Dijkema L. (2) Degradi A. (2) Olivotto R. (2)

Classifica
Prosecco Doc Imoco Conegliano 27, Igor Gorgonzola Novara 24, Allianz Vero Volley Milano 23, Savino Del Bene Scandicci 21, Reale Mutua Fenera Chieri ’76 15, Wash4green Pinerolo 14, Il Bisonte Firenze 12, Honda Olivero S.Bernardo Cuneo 10, Roma Volley Club 10, Megabox Ond. Savio Vallefoglia 10, Trasportipesanti Casalmaggiore 8, Uyba Volley Busto Arsizio 8, Volley Bergamo 1991 5, Itas Trentino 2.

Prossimo Turno
10ª giornata di andata – Regular Season A1

Sabato 2 dicembre 2023, ore 21.00
Wash4green Pinerolo – Savino Del Bene Scandicci

Domenica 3 dicembre 2023, ore 17.00
Roma Volley Club – Honda Olivero S.Bernardo Cuneo
Megabox Ond. Savio Vallefoglia – Il Bisonte Firenze
Volley Bergamo 1991 – Itas Trentino
Allianz Vero Volley Milano – Trasportipesanti Casalmaggiore
Reale Mutua Fenera Chieri ’76 – Uyba Volley Busto Arsizio

Domenica 3 dicembre 2023, ore 19.30
Igor Gorgonzola Novara – Prosecco Doc Imoco Conegliano