VOLLEY – A2 – MACERATA E PERUGIA CORRONO

195

VOLLEY –  Tante emozioni nella prima giornata di ritorno del Campionato di Serie A2, con diverse iniziative su tutti i campi in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Tutti 3-0 nel Girone A. La Bartoccini-Fortinfissi Perugia mantiene vetta ed imbattibilità espugnando il PalaGeorge della Valsabbina Millenium Brescia: ancora protagoniste le due laterali, Traballi, MVP con 16 punti, e Kosareva, che ne firma 13. Le umbre non scappano però in classifica, vista la contemporanea vittoria della Futura Giovani Busto Arsizio, che grazie ai 18 punti di Cvetnic e i 12 di Zanette regola la Tecnoteam Albese Volley Como.

Gioie da tre punti anche al sud, sull’asse Sicilia-Calabria: la Città di Messina festeggia con i 23 punti di Kelsie Payne contro la Nuvolì Altafratte Padova, mentre la Volley Soverato infligge la decima sconfitta alla Sirdeco Volley Pescara con i 13 punti di Buffo e gli 11 di Guzin.

Nel Girone B il big match tra Ipag S.lle Ramonda Montecchio e CBF Balducci Hr Macerata va alle marchigiane per 1-3 dopo una partita bellissima con 207 punti totali (23-25, 31-33, 25-22, 23-25). Prestazioni super per Bellia (20), Mangani (18) e Arciprete (16) da un lato, a cui hanno risposto i 24 punti di Bolzonetti e i 23 di capitan Fiesoli. La CremonaUfficio Esperia Cremona ne approfitta e supera le venete in graduatoria lasciando un solo set per strada contro la Narconon Volley Melendugno. Nonostante le doppie cifre di SantiagoRastelli (13 entrambe), Maruotti (11) e Polesello (10), sono una Piovesan da 21 punti (5 muri), una Taborelli da 16 e una bella prova del libero Gamba a regalare il successo alle gialloblu.

Doppio 3-0 per l’Omag-MT San Giovanni in M.no e la LPM Bam Mondovì rispettivamente contro la Trasporti Bressan Offanengo e la Volley Hermaea Olbia. Le romagnole hanno potuto fare affidamento sull’MVP Nardo (14), Ortolani (12) e Parini (12 con 3 muri), le pumine sulla top scorer ed MVP Decortes, che con 21 punti ha anche vinto la sfida personale contro Adriano (14). Nel derby lombardo a sorridere sono le ospiti dell’Orocash Picco Lecco, che portano via i tre punti alla Pallavolo C.B.L. Costa Volpino grazie ad una prestazione da ricordare di Zojzi, con 29 palloni messi a terra, e al contributo di Caneva (17 punti con 4 muri).

Regular Season A2 Girone A

1ª Giornata Ritorno 26/11/2023

Risultati:
Valsabbina Millenium Brescia – Bartoccini-Fortinfissi Perugia 0-3 (23-25, 17-25, 20-25); Vtb Fcredil Bologna – Cda Volley Talmassons Fvg 1-3 (25-21, 20-25, 23-25, 23-25); Futura Giovani Busto Arsizio – Tecnoteam Albese Volley Como 3-0 (25-14, 26-24, 25-21); Città Di Messina – Nuvolì Altafratte Padova 3-0 (25-15, 25-15, 25-17); Volley Soverato – Sirdeco Volley Pescara 3-0 (25-19, 25-15, 25-18).

Valsabbina Millenium Brescia – Bartoccini-Fortinfissi Perugia
Coach Alessandro Beltrami si affida al suo starting six di fiducia: Scacchetti-Malik, Torcolacci-Babatunde, Pamio-Fiorio e Pericati libero. Giovi risponde con Ricci al palleggio e opposta Montano, Traballi e Kosareva in posto 4, Bartolini e Cogliandro al centro, con Sirressi libero. Tra gli applausi del “minuto di rumore” volto a mantenere alta l’attenzione sul tema della violenza contro le donne, la prima gara del girone di ritorno della regular season prende avvio al PalaGeorge. In avvio, le due formazioni si studiano: agli attacchi vincenti di Torcolacci (1-2) rispondono quelli di Kosareva (2-4). La Valsabbina è però più timida e Perugia vola a +4 (3-7). A traghettare Brescia al pareggio e al sorpasso sono le centrali: l’ace di Torcolacci fa 11-11 e il muro di Babatunde 12-11. Ma la Millenium è rabbiosa e non si accontenta: il block di Scacchetti e la diagonale di Malik fanno 16-13. La Bartoccini non si fa intimorire e con Traballi recupera (17-17). Le due squadre lottano su ogni pallone: il set va però alle ospiti (23-25). Al rientro, la grinta è ancora protagonista da entrambe le parti. Ogni punto è conteso: il muro di Fiorio (4-1) è annullato da quello di Cogliandro (6-6). Brescia prova a scappare con Torcolacci (10-8), ma Perugia corre forte e passa in vantaggio: con gli attacchi di Ricci e Traballi, la Fortinfissi fa + 5 (13-18). Vantaggio che viene mantenuto fino a conclusione del set (25-17 per Perugia). Nella terza frazione di gioco, la Valsabbina sembra meno convinta, ma riesce, nonostante la potenza di Montano, Kosareva e Traballi, a stare in agguato (6-8). La Bartoccini ne approfitta e va sul +4 (8-12). Servono capitan Pamio e Babatunde con un ace per tentare la rimonta (11-12). Fiorio e Ratti (subentrata su Malik) sembrano riaccendere il lume (18-20) e l’ace di Babatunde fa 21-22. Il match point è tuttavia di Perugia (20-24), che chiude i conti il punto successivo (20-25).
MVP: Traballi (Bartoccini-Fortinfissi Perugia)
SPETTATORI: 600
DICHIARAZIONI:
Alessandro Beltrami (Valsabbina Millenium Brescia): “E’ difficile analizzare la partita. Ci sono cose che abbiamo fatto molto bene e che stanno diventando la nostra base. Sicuramente, questa non era per noi la partita per il rilancio. Però mi dispiace perchè nel primo set, dal punto di vista tattico, abbiamo messo molta pressione. La verità è che non ci abbiamo provato realmente, abbiamo mandato di là dei palloni in bagher che si potevano attaccare, abbiamo sbagliato in difesa… Vorrei vedere sbagliare perchè proviamo a vincere invece che guardare gli altri o aspettare quello che può succedere.”.
Gaia Traballi (Bartoccini-Fortinfissi Perugia): “È sicuramente stata un’emozione venire a giocare in questo palazzetto. All’inizio si è un po’ sentita. Credo che l’abbiamo vinta nel non perdere la pazienza dove le cose non riuscivano bene con la facilità in cui solitamente in altri momenti ci riescono. Abbiamo voluto questo risultato a tutti i costi. La testa ora va già al match di domenica prossima in casa con Bologna. Loro giocano bene, abbiamo avuto modo di vedere qualche scambio tra le emiliane e Talmassons. Sarà una partita in cui servirà pazienza, ma credo che questo girone d’andata ci ha portato grande consapevolezza nei nostri mezzi e soprattutto nel gruppo che si è venuto a formare. Siamo veramente unite dentro al campo e ognuna conosce il suo ruolo. È questa la nostra forza.”.

VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA – BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA 0-3 (23-25 17-25 20-25) – VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Pamio 9, Torcolacci 11, Malik 4, Fiorio 8, Babatunde 7, Scacchetti 1, Pericati (L), Ratti 1, Brandi, Pinarello. Non entrate: Pinetti, Bulovic, Tagliani (L). All. Beltrami. BARTOCCINI-FORTINFISSI PERUGIA: Cogliandro 7, Ricci 1, Kosareva 13, Bartolini 6, Montano Lucumi 9, Traballi 16, Sirressi (L), Atamah, Braida, Messaggi. Non entrate: Viscioni, Lillacci (L), Turini. All. Giovi. ARBITRI: Di Lorenzo, Galletti. NOTE – Durata set: 27′, 22′, 22′; Tot: 71′. MVP: Traballi.

Top scorers: Traballi G. (16) Kosareva D. (13) Torcolacci A. (11)
Top servers: Babatunde M. (2) Kosareva D. (1) Cogliandro A. (1)
Top blockers: Kosareva D. (2) Cogliandro A. (2) Bartolini B. (2)

Vtb Fcredil Bologna – Cda Volley Talmassons Fvg
Alla VTB FCRedil Bologna manca veramente poco per rendere questa serata eccezionale al PalaDozza, ancora più significativa. Il tabellone segna il 3-1 finale, al termine di una gara contraddistinta da grande intensità, per le ragazze di coach Barbieri con una Hardeman determinante nei momenti salienti del match. La gara, dopo il minuto di rumore, parte a favore delle bolognesi fino ad un momentaneo pareggio sul 19 grazie all’ennesimo punto realizzato da Fiore che chiude anche il parziale sul 25-21. Nel secondo le friulane in vantaggio, le rossoblù cercano e trovano il pareggio ma alla fine il divario aumenta fino al definito 20-25. Nel parziale successivo, le bolognesi guidate da Ristori Tomberli provano a scuotersi ma Hardeman è incontenibile ed è lei a determinare il 23-25. In quella che poi si è mostrata la definitiva frazione di gioco, equilibrio assoluto, la VTB FCRedil Bologna si porta in vantaggio ma lo spreca e il 23-25 viene messo a segno da Hardeman, MVP del match.
MVP: Leah Hardeman (Cda Volley Talmassons Fvg)
SPETTATORI: 1200
DICHIARAZIONI:
Silvia Lotti (Vtb Fcredil Bologna): “Peccato, siamo state sempre punto a punto, non c’è stato un divario enorme tra noi e loro ma abbiamo, forse, sbagliato e commesso degli errori nei momenti salienti. Non dobbiamo, però recriminare bensì prendere da questa partita gli aspetti positivi. Settimana prossima abbiamo un’altra partita tosta e ripartire da qui ci potrà permettere di lavorare sulle nostre imprecisioni. L’atmosfera è stata bellissima con un pubblico caldissimo: è stato davvero emozionante. “.
Leorardo Barbieri (Cda Volley Talmassons Fvg): “La VTB FCRedil Bologna è una squadra veramente tosta che gioca un’ottima pallavolo con un muro-difesa di grande intensità e che mi piace particolarmente. Metter giù palla contro di loro è veramente difficile, lo sapevamo ma oggi lo è stato particolarmente. Alla fine, grazie a quel guizzo di talento e al coraggio giusto nei momenti decisivi del match ci ha permesso di chiudere i punti decisivi e fondamentali del match. “.

VTB FCREDIL BOLOGNA – CDA VOLLEY TALMASSONS FVG 1-3 (25-21 20-25 23-25 23-25) – VTB FCREDIL BOLOGNA: Ristori 6, Rossi 6, Fiore 18, Lotti 11, Neriotti 14, Saccani 1, Laporta (L), Tellaroli 6, Bovolo 4. Non entrate: Del Federico, Bongiovanni, Tresoldi (L), Taiani. All. Zappaterra. CDA VOLLEY TALMASSONS FVG: Populini 15, Eckl 14, Eze Blessing 3, Hardeman 19, Costantini 9, Kavalenka 6, Negretti (L), Piomboni 7, Bagnoli, Monaco. Non entrate: Grazia, Bole. All. Barbieri. ARBITRI: Morgillo, Sumeraro. NOTE – Durata set: 29′, 27′, 33′, 32′; Tot: 121′. MVP: Hardeman.

Top scorers: Hardeman L. (19) Fiore E. (18) Populini A. (15)
Top servers: Eckl K. (2) Hardeman L. (2) Lotti S. (2)
Top blockers: Eckl K. (6) Costantini V. (4) Neriotti C. (4)

Futura Giovani Busto Arsizio – Tecnoteam Albese Volley Como
Nel primo appuntamento del girone di ritorno la Futura conferma l’imbattibilità casalinga con un trionfo netto per 3-0 (25-14; 26-24;25-21) nel derby lombardo contro la Tecnoteam Albese. La squadra di Amadio non tradisce le attese regalando un’altra gioia al pubblico amico con una prestazione di carattere e concretezza. Le cocche, trascinate da una super Cvetnic (19 punti, MVP) approcciano nel migliore dei modi il match, ma sanno anche soffrire quando serve mettendosi in saccoccia tre punti importanti per continuare a tenere il fiato sul collo di Perugia e tenere a debita distanza le inseguitrici. Da segnalare nel terzo parziale tra le biancorosse l’ingresso in campo anche alle giovanissime Del Core, Osana, Bosso e Citterio. Appuntamento ora per il match del prossimo weekend lontano da casa contro Pescara.
MVP: Lea Cvetnic (Futura Volley)
SPETTATORI: 315
DICHIARAZIONI:
Viola Tonello (Futura Giovani Busto Arsizio): “Speriamo di continuare in questa striscia di vittorie, abbiamo giocato due gare fuori casa su campi difficili. Abbiamo ribadito oggi l’imbattibilità casalinga e speriamo di andare avanti così. Sono davvero fiera di essere il capitano di squadra che sta regalando emozioni al pubblico in ogni match e tante emozioni anche a me sia quando sono in campo sia in panchina. È davvero una stagione divertente. Mi sento molto fortunata perché in questi anni ho incontrato persone speciali, penso che la differenza la stia facendo il campo più che lo spogliatoio, sono solo grata che la società mi abbia confermata dandomi così l’opportunità di giocare anche quest’anno.”.
Martina Veneriano (Tecnoteam Albese Volley Como): “Molto rammarico per il secondo set che è stato l’unico frangente in cui siamo ricucite a tenere testa a Busto. Dispiace non essere riuscite a concretizzare qualcosa in più. E’ sempre un piacere rivedere dei volti familiare, sono molto affezionata a questo ambiente mi dispiace un po’ non essere riuscite a giocare alla pari. Dobbiamo cercare di fare qualcosa in più rispetto a quanto fatto fino ad ora ed essere un po’ più ciniche con le squadre sotto di nome e provare a strappare qualcosa anche a chi ci precede.”.

FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO – TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO 3-0 (25-14 26-24 25-21) – FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO: Cvetnic 18, Furlan 8, Zanette 12, Silva Conceicao 9, Tonello 6, Monza 1, Bonvicini (L), Osana, Bosso, Bresciani, Del Core, Citterio. Non entrate: Rebora, Pomili (L). All. Amadio. TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO: Bulaich Simian 8, Veneriano 1, Zatkovic 11, Longobardi 2, Meli 9, Nicolini 4, Fiori (L), Zanotto 7, Patasce, Radice. Non entrate: Bernasconi, Brandi. All. Chiappafreddo. ARBITRI: Angelucci, Viterbo. NOTE – Durata set: 23′, 29′, 27′; Tot: 79′. MVP: Cvetnic.

Top scorers: Cvetnic L. (18) Zanette E. (12) Zatkovic E. (11)
Top servers: Zanotto C. (1) Furlan E. (1) Silva Conceicao L. (1)
Top blockers: Meli D. (6) Nicolini C. (2) Cvetnic L. (2)

Città Di Messina – Nuvolì Altafratte Padova
Torna alla vittoria l’Akademia Città Di Messina che, innanzi al pubblico del “PalaRescifina”, supera 3-0 la Nuvolì Altafratte Padova e si porta a quota 21 punti in classifica. Nel primo set, partenza equilibrata tra le due formazioni che procedono attraverso una fase di studio interrotta da una palla slash messa a terra da Battista ed il primo massimo vantaggio Messina (11-7). Ancora Battista e Joly consentono un leggero allungo delle padrone di casa che, con Payne ed un suo colpo di spessore in lungo linea, costringono Padova a subire il più cinque (16-11). Non cambia la sostanza di un parziale controllato da mentalità aggressiva e ritmo da parte di Messina. Payne passa ancora da posto due con un diagonale ad alta quota. Il muro di Battista ed il primo tempo di Martinelli siglano il più dieci sulle avversarie (22-12). Fanelli in block ed un attacco su palla slash di Nardelli ritardano la chiusura del parziale che arriva su fallo per tocco a rete delle patavine (25-15). Nel secondo set, avvio nel segno di Valeria Battista con due attacchi ed un muro vincenti (4-1). Padova avverte la difficoltà del momento e commette errori che lanciano Messina (9-3). Galletti a muro e Payne dai nove metri piazzano duri colpi e consentono di staccare di nove lunghezze le avversarie. Messina chiude tutte le linee d’attacco alla patavine che sbagliano e subiscono la maggiore aggressività della prima linea delle padrone di casa. Payne è inarrestabile (21-13), ma il parziale lo chiude un muro di Galletti (25-15). Nel terzo set, Padova piazza un mini break (0-3) ma Messina riprende velocemente le redine del gioco con Battista, Payne e Joly (8-5). Padova non riesce a chiudere gli attacchi, mentre la prima linea di Messina colpisce e affonda con Payne da posto due e Battista da posto 4 (16-11). Messina si limita a controllare senza difficoltà, conquistando in agilità anche il terzo parziale ed il match ancora con l’americana Payne (25-17).
MVP: Kelsie Payne (Akademia Città Di Messina)
SPETTATORI:
DICHIARAZIONI:
Coach Fabio Bonafede (Città Di Messina): “La partita è stata facile perché tale l’abbiamo resa noi. Sulla differenza tra la gara di andata e quella di ritorno, ricordiamo che venivamo da un precampionato con solo due allenamenti congiunti alle spalle, mentre oggi abbiamo giocato già nove gare di campionato e si è visto. Le ragazze sono state molto concentrate dal primo all’ultimo pallone. Il piano tattico era quello di non fare giocare le avversarie perché se avessero iniziato la loro partita, il rischio sarebbe stato quello di subire come all’andata. L’idea era quella di aprirsi il gioco con la battuta e poi chiudere subito il punto”. “La grandezza della squadra – prosegue Bonafede – è stata proprio quella di rendere quanto richiesto facile. Loro per rischiare dovevano sbagliare ed è venuto fuori un risultato scontato”. Non è stato semplice preparare l’incontro con alle spalle un turno infrasettimanale giocato a Busto: “E’ la prima volta in cui ogni tre giorni bisogna prendere un aereo, noleggiare pulmini e alzarsi alle cinque del mattino per tornare a casa. Chiaramente non è colpa di nessuno ma in vent’anni di serie A non mi era mai capitato. Questo rende la squadra ancora più meritevole dei risultati che sta ottenendo. Adesso, qui ci sarà un concerto e noi gireremo tutta la provincia per andarci ad allenare e sabato ci sarà una gara decisiva per i play-off. Dobbiamo solo applaudire queste ragazze per gli sforzi che stanno facendo e la serietà che ci stanno mettendo. Un altro tipo di atlete avrebbero già mollato”.
Coach Vincenzo Rondinelli (Nuvolì Altafratte Padova): “La prima di campionato è un’altra storia, in quella gara eravamo libere con la teste, ora ci stiamo portando dietro dei pesi. Il calendario non ci aiuta. Siamo una squadra nuova in questa categoria e questo lo paghi alla lunga. Payne adesso sta facendo la differenza, noi abbiamo battuto non troppo bene e non le abbiamo messe in difficoltà. Altra cosa che mi è piaciuta poco il contrattacco. Non abbiamo avuto coraggio che serve in queste partite. Abbiamo faticato sotto l’aspetto mentale, paghiamo molto la velocità degli altri, in queste gare devi entrare in campo senza paura dell’avversario rispettandolo”.

CITTA’ DI MESSINA – NUVOLI’ ALTAFRATTE PADOVA 3-0 (25-15 25-15 25-17) – CITTA’ DI MESSINA: Joly 5, Modestino 5, Galletti 2, Battista 12, Martinelli 6, Payne 23, Maggipinto (L). Non entrate: Michelini, Ciancio, Rossetto, Catania, Mearini, Fernandopulle (L), Felappi. All. Bonafede. NUVOLI’ ALTAFRATTE PADOVA: Rizzo 4, Fanelli 4, Wabersich 4, Trampus 11, Volpin 6, Bortolot 1, Masiero (L), Cicolini 1, Nardelli 1, Pasa, Menegaldo, Magnabosco. Non entrate: Pavei (L). All. Rondinelli. ARBITRI: Stellato, Colucci. NOTE – Durata set: 22′, 30′, 20′; Tot: 72′. MVP: Payne.

Top scorers: Payne K. (23) Battista V. (12) Trampus A. (11)
Top servers: Wabersich C. (1) Trampus A. (1) Payne K. (1)
Top blockers: Wabersich C. (2) Fanelli I. (2) Galletti G. (2)

Volley Soverato – Sirdeco Volley Pescara
Vittoria importante del Volley Soverato contro il fanalino di coda Siderco Pescara. Al PalaScoppa tre punti che servivano alle biancorosse nella prima giornata del girone di ritorno. Dopo la sconfitta di Bologna, per il Soverato c’era un solo obiettivo nella testa delle calabresi:vincere da tre punti. Tre set amministrati bene dalle locali nonostante la tanta volontà messa in campo dalle ospiti. Soddisfazione in casa ionica con i tifosi sempre presenti. Le calabresi hanno gestito bene e colpito nei momenti più importanti della partita. Prossima match per le calabresi in trasferta contro la Cda Talmassons di coach Barbieri
MVP: Bassi Maria Teresa (SIDERCO PESCARA)
SPETTATORI:
DICHIARAZIONI:
Alma Frangipane (Volley Soverato): “Tre punti che dovevamo fare nostri a tutti i costi e così é stato. Era importante tornare alla vittoria, queste sono le partite più difficili e da non sottovalutare. Brave noi e continuiamo a lavorare.”.

VOLLEY SOVERATO – SIRDECO VOLLEY PESCARA 3-0 (25-19 25-15 25-18) – VOLLEY SOVERATO: Buffo 13, Barbazeni 6, Okenwa 7, Frangipane 8, Guzin 11, Orlandi 6, Coccoli 1, Vittorio, Tolotti. Non entrate: Jurdza, Romanin, Zuliani. All. Guidetti. SIRDECO VOLLEY PESCARA: Casarotti 1, Tosic 5, Stellati 4, Bassi 14, Formenti 5, Martinez Volskis 4, Falcone, De Fabritiis, El Mahi. Non entrate: Cherepova. All. Bosica. ARBITRI: Pecoraro, Giorgianni. NOTE – Durata set: 25′, 20′, 20′; Tot: 65′. MVP: Buffo.

Top scorers: Bassi M. (14) Buffo S. (13) Guzin B. (11)
Top servers: Orlandi G. (3) Barbazeni K. (1) Coccoli C. (1)
Top blockers: Guzin B. (3) Barbazeni K. (2) Buffo S. (2)

Classifica
Bartoccini-Fortinfissi Perugia 28, Futura Giovani Busto Arsizio 26, Cda Volley Talmassons Fvg 22, Città Di Messina 21, Valsabbina Millenium Brescia 16, Tecnoteam Albese Volley Como 12, Vtb Fcredil Bologna 11, Volley Soverato 10, Nuvolì Altafratte Padova 4, Sirdeco Volley Pescara 0.

Prossimo Turno
2ª giornata di ritorno – Regular Season A2 Girone A

Domenica 3 dicembre 2023, ore 17.00
Bartoccini-Fortinfissi Perugia – Vtb Fcredil Bologna
Tecnoteam Albese Volley Como – Città Di Messina
Cda Volley Talmassons Fvg – Volley Soverato
Sirdeco Volley Pescara – Futura Giovani Busto Arsizio
Nuvolì Altafratte Padova – Valsabbina Millenium Brescia