REGIONALI RAGAZZI/E, ISTANTANEE DI GIOVANI CAMPIONI - FIDAL Roma Sud

REGIONALI RAGAZZI/E, ISTANTANEE DI GIOVANI CAMPIONI – FIDAL Roma Sud

200

Sul finale di stagione ottimi spunti giungono dalla pista dello ‘Scavo’ di Velletri, sede designata ad accogliere il Campionato regionale individuale ragazzi/e. Per l’occasione molti gli atleti che hanno sfoggiato la loro forma migliore, offrendo al caloroso pubblico uno spettacolo conforme alle aspettative. La competizione entra nel vivo dalle primissime ore del pomeriggio con le prove veloci, sprinter posizionati sulla linea di partenza e via con i primi risultati; tra le barriere dei 60hs domina l’atleta delle Fiamme Gialle Simoni, Elisa Andreini che con 9.56 regola i conti con le avversarie e si aggiudica senza indugi la vittoria, al maschile è Lorenzo Simonelli (Esercito sport&giovani) ad imprimere il sigillo,con 9.06, già noto alle cronache sportive,risulta ancora vincente nel corso dell’appuntamento veliterno.
Ad una pista infuocata risponde una pedana altrettanto agguerrita; dall’Alto la progressione di salta premia la reatina Cecilia Rinaldi che con 1.40mt si piazza davanti a Sara Porfiri della Lib.Castelgandolfo-Albano, ben più netta è invece la vittoria di Lorenzo Benati (Atl.Roma Acquacetosa), il suo 1.74mt gli assicura non solo titolo e oro ma anche l’ovazione generale degli addetti al lavoro, impressionati dalla qualità del gesto tecnico.
Dal quadruplo un ulteriore segnale dal team giovanile delle Fiamme gialle, questa volta è Daniele Berti il migliore, con un salto da 13.26mt, un pochino dietro il secondo classificato, Luca Spizzichino (Lib.Castelgandolfo-Albano) che non balza oltre 12.89mt; tra le ragazze la nuova campionessa regionale è Elena Venturini (Lib.Roma xv C.ne) che piazza all’ultima prova l’11.81 che le vale la prima posizione.
Restando nella medesima pedana, nella gara di Lungo, ci si avvicina con Emiliano Orsillo (Fiamme Gialle Simoni) ai 5mt, per il neocampione regionale il miglior salto è a 4.98, il solo che tenta di avvicinarlo è Federico Paola (GSI) che con 4.76mt si avvicina alla testa della gara ma non va aldilà dell’argento; minore invece la distanza che separa Federica Ottoveggio (F.Gialle Simoni) da Francesca Amadori (Atl.Frascati), 4.50mt contro 4.41mt, entrambi i salti realizzati al primo turno.
Dai turni di salti a quelli di lanci, a imporsi di un soffio nel Vortex è Ruben Paolucci (Rif.Podistica) il suo 58.18 lo colloca davanti a Pitò Leonardo (Olimpia Atl.Nettuno) che dopo aver aperto con la misura di 57.64mt non è in grado di migliorarsi e deve accontentarsi del secondo posto; vittoria sudata anche quella di Benedetta Benedetti (Lib.Castelgandolfo-Albano), il 44.40mt la issa saldamente al comando ma prima di forgiarsi del titolo ambito deve fare i conti con l’ultimo lancio di Emma Sparaciari (F.Gialle Simoni) lungo 44.14mt, misura rilevante che non basta però a rovinare la festa dell’atleta di Castelgandolfo che si accaparra il bottino pieno, visto il doppio successo ottenuto nel Vortex e nel getto del peso 2kg con un lancio lungo 10.59mt, lancio che spiazza letteralmente il parterre delle avversarie; Benedetti che viene imitata al maschile da Pietro Peron (Cariri) che trova la spallata giusta e la vittoria, scagliando l’attrezzo a 15.45mt.
Riavvolgendo il nastro e tornando a capofitto in pista, si assiste agli sprint dei numerosi partecipanti alla gara dei 60mt, tra i Ragazzi il risultato più rilevante è quello di Lorenzo Benati che bissa la vittoria dell’Alto e ferma i cronometri a 7.94, tra le Ragazze cala un altro asso vincente lo squadrone di Ostia, la vincitrice indiscussa è Giulia Acciavatti che fa registrare 8.72. Parentesi importante dedicata alla Marcia, al femminile si avvia in solitaria il tandem delle Fiamme Gialle con Ilaria Migliardi brava a confezionare la vittoria nell’ultimo giro, l’allungo agli ultimi 200mt le garantisce definitivamente il primo posto, il tempo è di 10:19.8 di contro al 10:25.0 realizzato dalla compagna di squadra Angelica Benevieri, ottima seconda; stesso cognome per il vincitore dei 2km maschili, Daniele Benevieri ottiene un incoraggiante 10:04.31 e si laurea campione regionale davanti a Fernando Arcangeli della Lib.Valmontone, seconda piazza con 10:11.41. Rimanendo sulle lunghe distanze, pronti-via per gli atleti impegnati nei 1000mt, una delle gare più entusiasmanti e il merito è tutto di Giorgio Saddi (Esercito sport&giovani) protagonista assoluto della prova, conclusa con un crono sensazionale, 2:48.14 che lo posiziona tra i migliori di categoria in regione. Meno scontata la vittoria di Michela Pompei (Lib.Castelgandolfo-Albano) che ci ha abituati a vittorie in solitaria e che deve invece impegnarsi più del solito e gestire il rientro fulmineo di una scatenata Livia Caldarini (Lib.Castelgandolfo-Albano) che dopo aver rimontato su Roberta Cappiello (Esercito Sport&giovani), si avvicina pericolosamente alla quotatissima Pompei che grazie alla sua esperienza riesce comunque a spuntarla e a vincere in 3:04.15. Come in ogni manifestazione di atletica che si rispetti la cronaca finale è dedicata alle staffette, 4×100 agguerritissime che hanno offerto agli spettatori una coinvolgente ultima parte di gare. L’intesa vincente maschile è quella del team Esercito Sport &giovani che vince con 50.90, tra le donne invece il feeling giusto lo trovano le ragazze delle F.Gialle Simoni che rasentano la perfezione e arrivano all’atteso titolo con 53.40.
Nelle gare extra riservate ai Cadetti/e da segnalare la buona prestazione nel Lungo di Luca Furlani (Cariri) e di Riccardo Filippini (Lib.castelgandolfo-Albano), entrambi conducono un’ottima gara e atterrano rispettivamente a 6.09mt e a 5.94mt. Fotoricordo conclusiva riservata a Chiara Gherardi (G.scavo 2000) che nei 300mt viaggia vicina ai suoi tempi migliori ma si rende degna di nota soprattutto grazie alla sua azione di corsa fluida ed elegante.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.