Germania – Gli stupri di Colonia dovevano essere insabbiati…………..

139

germania
L’ex capo della polizia di Colonia, Wolfgang Düren, ha confessato di avere “deliberatamente omesso dettagli sulla natura razziale degli stupri di massa di Capodanno a Colonia, perché sentiva che avrebbe causato incitamento all’odio razziale se la verità fosse venuta fuori“.

L’uomo ha dichiarato di essersi reso conto che gli eventi erano “politicamente notevoli”, già nel primo messaggio, quando ebbe notizia di undici aggressioni sessuali da parte di gruppi di nordafricani.

Düren ha confessato alla commissione parlamentare che aveva avuto, una “brutta sensazione”, e che la questione sarebbe stata controversa. C’era anche, ha detto, una possibilità che la situazione “potesse causare l’incitamento all’odio razziale” (“Verhetzungspotenzial”), e quindi “ha deciso di attendere il corso degli eventi”, prima di rilasciare qualsiasi dichiarazione.

Düren ha anche confermato che la polizia era da tempo a conoscenza del problema dei criminali del Nord Africa non di razza bianca. La polizia aveva, ha detto, nella sola Colonia, registrato 21.000 reati commessi da 17.000 nordafricani. Nella vicina Düsseldorf, la polizia aveva invece identificato 2.244 sospetti nordafricani che avevano commesso 4.392 reati tra giugno 2014 e novembre 2015.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.