Spettacolo – Roma – Teatro VASCELLO: il Ballo

teatro il ballo bergamasco
Unanime consenso di pubblico e critica per lo spettacolo che vede Sonia Bergamasco interpretare la storia di Antoniette dall’omonimo romanzo di Irène Némirovsky Il ballo, pubblicato con grande successo nel 1930, uno dei racconti più crudeli, affascinanti e brillanti della scrittrice che fu da subito un caso letterario e che trova ancora oggi uno straordinario riscontro nei valori espressi. Qui l’autrice reinterpreta la fiaba di Cenerentola attraverso la storia del complesso e tormentato rapporto tra una madre egoista e ambiziosa Rosine e la figlia adolescente Antoinette. Al centro della vicenda lo sfarzoso BALLO che Rosine, proveniente da una famiglia piccolo borghese arricchita, organizza in casa senza badare a spese, mossa da un irrefrenabile desiderio di rivalsa e affermazione sociale. Dal ballo viene esclusa però Antoinette la quale, dopo quattordici anni di mancanza d’amore, vivrà questo divieto come l’ultimo affronto e diverrà l’artefice di una spietata vendetta. Queste pagine, acute e penetranti, raccontano la storia di una piccola crudeltà sviscerando un tema doloroso venato di una corrente sotterranea di tenerezza.
Sonia Bergamasco, attrice colta e raffinata, ha compreso la forza e la profondità di questo testo e lo ha trasformato in un monologo a più voci rivelando con delicatezza ed eleganza, attraverso un gioco di specchi, l’illusione, la rabbia e il disamore di tutti i personaggi.
L’attrice, sempre sostenuta dal Teatro Franco Parenti, dopo il successo dello spettacolo “Karenina” nato da una riflessione sull’infelicità, affronta ora questa nuova sfida.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *