Volley – Italia in semifinale all’ultimo respiro

155

volley marco bonitta
E’ semifinale ma con quanta fatica! Le ragazze azzurre sono riuscite nell’impresa di agguantare l’ambito traguardo e nel pomeriggio di oggi se la vedranno con le temibili olandesi. 3-2 contro una coriacea Polonia che, sotto di 2 set ed ormai matematicamente fuori dalle semifinali (si sarebbero dovute imporre sull’Italia per 3-1 per guadagnare la seconda piazza alle spalle della Russia), non hanno mollato mai sino a guadagnarsi un insperato 2-2.
Nel set finale ancora tante emozioni e la conferma che lo stress può presentarsi anche sotto forma di una partita di volley: infatti nel quinto le ragazze guidate da Bonitta si sono riunite e si sono rese conto di quello che rischiavano di perdere: con orgoglio e convinzione hanno tenuto in mano la partita sino al punteggio di al 14-10. Quindi la paura di vincere ha attanagliato Guiggi e compagne: alcune incertezze hanno dato il via alla rimonta delle polacche sino ad annullare 4 palle incontro. Poi con la forza della disperazione e con l’obiettivo semifinali nella mente e nel cuore lo sforzo finale, la grinta di chi non molla mai ha portato le atlete italiane ad ottenere l’atteso punto della vittoria ed è stata festa. Una festa breve però perché domani ci sarà l’Olanda una squadra che può essere sconfitta soltanto con la migliore Italia.
Protagonista indiscussa dell’incontro la giovanissima sarda Alessia Orro in forza al Club Italia che al termine della gara ha rassicurato i tifosi italiani garantendo con le arancioni il massimo impegno: ” Siamo attese da una partita molto impegnativa, ma potete dormire sonni tranquilli perchè faremo del nostro meglio per vincere”.
Da segnalare la buona prova di un’altra giovanissima: A livello individuale ancora una volta super Paola Egonu che ha attaccato le avversarie imprimendo alla palla dei colpi così vigorosi da “abbattere” almeno un paio di avversarie. Ottime anche le prove a muro di Martina Guiggi e di un altra giovane di carattere la centrale Danesi 19enne senza paura. Tutto questo in mancanza di una Chirichella infortunata ed in attesa di vedere un maggiore utilizzo di Alessia Gennari.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.