Calcio – A Roberto Mancini la Palma d’Oro al merito tecnico

35

Mancini – Il Ct ha ricevuto il prestigioso riconoscimento in occasione della tradizionale cerimonia dei Collari d’Oro. Il premier Draghi ai premiati: “Siete entrati nella storia e avete portato con voi tutto il Paese”.

Si chiude con un prestigioso riconoscimento il 2021 da favola di Roberto Mancini, che questa mattina ha ricevuto la Palma d’Oro al merito tecnico cinque mesi per aver riportato la Nazionale sul tetto d’Europa. Il Ct è stato premiato nella Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica ‘Ennio Morricone’ a Roma in occasione della tradizionale cerimonia dei Collari d’Oro, la massima onorificenza dello sport italiano.

All’evento, a cui ha partecipato anche il presidente della FIGC Gabriele Gravina, sono intervenuti il presidente del Consiglio Mario Draghi, il sottosegretario con Delega allo Sport Valentina Vezzali, il presidente del CONI Giovanni Malagò e il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli. La cerimonia ha rappresentato una passerella d’onore per le campionesse e i fuoriclasse che hanno reso indimenticabile il 2021 dello sport italiano, nobilitato dalle medaglie conquistate dagli atleti azzurri nei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo e dai tanti successi ottenuti negli sport di squadra.

“Sono certo che per voi, come per tutti i campioni – le parole di Draghi – i trionfi non bastino mai. Dobbiamo però saper apprezzare le vittorie quando avvengono. I tifosi, me compreso, le ricordano tutte. La nazionale di calcio maschile, tornata vincente dagli Europei. Le nazionali di pallavolo femminile e maschile, anche loro campioni d’Europa. Le quaranta medaglie alle Olimpiadi e le sessantanove alle Paralimpiadi, mai così tante. Le rimonte in curva, gli abbracci a fine gara, i rigori segnati e parati. Con il tricolore che accompagnava ogni vostra esultanza e celebrazione. Siete entrati nella storia, e avete portato con voi tutto il Paese. Ve ne siamo grati e siamo grati ai vostri allenatori, alle vostre società, ai vostri cari”.

“Sono stati bravi i ragazzi – ha dichiarato Mancini tornando sul trionfo di Wembley – abbiamo creato un bel gruppo e il gruppo è alla base delle vittorie di squadra. Nello sport poi ci vuole anche un po’ di fortuna, ma c’è stata un’alchimia immediata. Voglio complimentarmi con tutti gli atleti, che sono stati bravissimi. È stato un anno meraviglioso, speriamo che il 2022 sia meglio del 2021”. Non è mancata una battuta sui play off Mondiali che a marzo attendono la Nazionale: “L’Europeo è stato troppo facile, ci voleva un po’ di sofferenza”.

I PREMIATI

COLLARE D’ORO

Vito Dell’Aquila (Taekwondo, Campione olimpico -58 kg), Federica Cesarini e Valentina Rodini (Canottaggio, Campionesse olimpiche Doppio Pesi Leggeri), Caterina Marianna Banti e Ruggero Tita (Vela, Campioni olimpici Nacra 17), Gianmarco Tamberi (Atletica Leggera, campione olimpico Salto in Alto), Lamont Marcell Jacobs (Atletica Leggera, campione olimpico 100 m e Staffetta 4 x 100 m), Eseosa Fostine Desalu, Lorenzo Patta e Filippo Tortu (Atletica, Campioni olimpici Staffetta 4 x 100 m), Antonella Palmisano (Atletica Leggera, campionessa olimpica Marcia 20 km), Massimo Stano (Atletica Leggera, campione olimpico Marcia 20 km), Luigi Busà (Karate, campione olimpico Kumite 75 kg), Simone Consonni (Ciclismo, Campione Olimpico e Campione Mondiale – Pista Inseguimento a squadre), Filippo Ganna (Ciclismo, Campione Olimpico e Mondiale Pista inseguimento a squadre, Campione Mondiale Strada Cronometro Individuale 2020 e 2021), Francesco Lamon (Ciclismo, campione olimpico Pista inseguimento a squadre), Jonathan Milan (Ciclismo, Campione Olimpico e Campione Mondiale – Pista Inseguimento a squadre), Liam Bertazzo (Ciclismo, Campione Mondiale – Pista Inseguimento a squadre), Elisa Balsamo (Ciclismo, Campionessa Mondiale – Strada Gara in linea individuale), Sonny Colbrelli (Vincitore della Parigi-Roubaix), Nicolae Craciun e Daniele Santini (Canoa Kayak, Campioni Mondiali – Velocità C2 m 500), Nicola Bartolini (Ginnastica Artistica, Campione Mondiale Corpo Libero).

PALME D’ORO AL MERITO TECNICO

Claudio Nolano (DT Taekwondo), Michele Marchesini (DT Vela), Gabriele Bruni (Vela), Antonio La Torre (Dt Atletica Leggera), Marco Tamberi (Atletica Leggera, allenatore di Gianmarco Tamberi), Paolo Camossi (Atletica Leggera, allenatore di Lamont Marcell Jacobs), Sebastian Bacchieri (Atletica Leggera, allenatore di Eseosa Fostine Desalu), Francesco Garau (Atletica Leggera, allenatore di Lorenzo Patta), Salvino Tortu (Atletica Leggera, allenatore di Filippo Tortu), Filippo Di Mulo (Atletica Leggera, allenatore della 4×100), Patrizio Parcesepe (Atletica Leggera, allenatore di Antonella Palmisano e Massimo Stano), Pierluigi Aschieri (DT Karate), Claudio Guazzaroni (Karate, allenatore di Luigi Busà), Roberto Mancini (CT Nazionale di calcio campione d’Europa), Davide Mazzanti (CT Nazionale femminile di Pallavolo), Ferdinando De Giorgi (CT Nazionale maschile di Pallavolo)

SPORT PARALIMPICI

COLLARE D’ORO

Francesco Bocciardo (Nuoto, Campione Paralimpico – 100 m e 200 m Stile Libero S5 ), Carlotta Gilli (Nuoto, Campionessa Paralimpica – 100 m Farfalla S13 e 200 m Misti Ind. SM13), Stefano Raimondi (Nuoto, Campione Paralimpico – 100 m Rana SB9), Simone Barlaam (Nuoto, Campione Paralimpico – 50 m Stile Libero S9), Arjola Trimi (Nuoto, Campionessa Paralimpica – 100 m Stile Libero e 50 m Dorso S3), Vittoria Bianco (Nuoto, Campionessa Paralimpica – Staffetta 4×100 Stile Libero – 34 punti), Xenia Francesca Palazzo (Nuoto, Campionessa Paralimpica – Staffetta 4×100 Stile Libero – 34 punti), Alessia Scortechini (Nuoto, Campionessa Paralimpica – Staffetta 4×100 Stile Libero – 34 punti), Giulia Terzi (Nuoto, Campionessa Paralimpica – 100 m Stile Libero S7 e Staffetta 4×100 Stile Libero – 34 punti), Antonio Fantin (Nuoto, Campione Paralimpico – 100 m Stile Libero S6), Ambra Sabatini (Atletica Leggera, Campionessa Paralimpica – 100 m T63), Paolo Cecchetto (Ciclismo, Campione Paralimpico – Handbike Staffetta H1-5 e Campione Mondiale – Handbike Prova a Cronometro H3), Luca Mazzone (Ciclismo, Campione Paralimpico – Handbyke Staffetta H1-5 e Campione Mondiale – Handbyke Prova a Cronometro e in Linea H2), Diego Colombari (Ciclismo, Campione Paralimpico – Handbyke Staffetta H1-5), Francesca Porcellato (Ciclismo, Campionessa Mondiale – Prova a Cronometro H3), Fabio Anobile (Ciclismo, Campione Mondiale – Prova in Linea C3), Fabrizio Cornegliani (Ciclismo, Campione Mondiale – Prova a Cronometro H1), Beatrice Maria Vio (Scherma, Campionessa Paralimpica – Fioretto Individuale Cat. B)

PALMA D’ORO AL MERITO TECNICO

Vincenzo Duminuco (Responsabile Tecnico Atletica Leggera), Jacopo Boscarini (Atletica Leggera, tecnico di Ambra Sabatini), Enrico Testa e Federica Fornasiero (Nuoto Paralimpico), Matteo Poli (Nuoto, Allenatore di Antonio Fantin), Marcello Rigamonti (Nuoto, Allenatore di Stefano Raimondi e Xenia F. Palazzo), Andrea Grassini (Nuoto, Allenatore di Carlotta Gilli), Micaela Biava (Nuoto, Allenatrice di Arjola Trimi e Giulia Terzi), Simone Vanni (Scherma, Responsabile Tecnico Nazionale di fioretto), Simone Mazzoni (Scherma, allenatore di Bebe Vio).

COLLARI D’ORO SOCIETÀ SPORTIVE

Ginnastica Virtus Gallarate ASD, Unione Sportiva Lecce Spa, Sci Club Gardena AD, Circolo Nautico Stabia SSD, Circolo della Vela Sicilia ASD, Istituto per il Credito Sportivo e Fondazione Terzo Pilastro Internazionale.

COLLARI D’ORO PERSONALITÀ

Thomas Bach, Marco Tronchetti Provera, Patrizio Bertelli, Franco Chimenti




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.