BASKET – DOMANI A PESARO ITALIA-TURCHIA

84

BASKET – La Sala del Consiglio del Comune di Pesaro ha ospitato oggi la conferenza stampa di presentazione di Italia-Turchia, partita valida per la qualificazione al Campionato Europeo che nell’estate 2025 si giocherà tra Riga, Limassol, Tampere e Katowice.

Palla a due domani alla Vitrifrigo Arena di Pesaro (ore 20.30, live DAZN, Sky Sport e Now) contro la Turchia di coach Ergin Ataman, poi la trasferta a Szombathely contro l’Ungheria (25 febbraio alle ore 18.00, live DAZN, Sky Sport e Now). Fa parte del girone B anche l’Islanda, che riceverà in casa l’Ungheria giovedì per poi far visita domenica alla Turchia. Si qualificano all’Europeo le prime tre classificate del girone.

Nel corso della conferenza stampa coach Pozzecco ha comunicato i 12 Azzurri che scenderanno in campo domani: a riposo resteranno Giordano Bortolani, Guglielmo Caruso e Matteo Spagnolo.

La Vitrifrigo Arena di Pesaro si appresta dunque a vivere un’altra notte Azzurra dopo il sold-out contro la Spagna nel novembre 2022. Procede spedita la vendita dei tagliandi, ancora disponibili sul circuito Vivaticket.

Al tavolo dei relatori della conferenza stampa di oggi il Presidente FIP Giovanni Petrucci, il Sindaco di Pesaro Matteo Ricci, l’Assessore allo Sport Mila Della Dora, il CT della Nazionale Gianmarco Pozzecco, il capitano Azzurro Nik Melli e il Direttore Generale di Master Group Sport, Advisor commerciale della FIP, Antonio Santa Maria.

Ha aperto gli interventi il Sindaco di Pesaro Matteo Ricci: “Siamo molto orgogliosi che Pesaro, Capitale italiana della cultura 2024 e Città europea dello sport, torni ad ospitare la nazionale italiana di basket. Ringraziamo la FIP per aver scelto nuovamente la nostra VitriFrigo Arena per ospitare un evento così importante, che ancora una volta pone Pesaro all’attenzione della pallacanestro nazionale. Sara una grande vetrina mediatica, che porterà il nome di Pesaro nel mondo, in un anno per noi straordinario. Nel 2024 stiamo raccontando la bellezza del nostro territorio attraverso la musica, l’arte, la natura, ma anche con la cultura dello sport, tramite la quale vogliamo lanciare messaggi forti e importanti come quello del rispetto, dell’inclusione, della sostenibilità, della pace. Cultura e sport sono un binomio indissolubile per la nostra realtà, che continua ad investire su impianti e sostenere le società di tutti i livelli. Azioni che confermano la nostra aspirazione di essere al top tra le ‘basket city’ italiane. E non è un caso se il presidente Petrucci, che ringraziamo, ha scelto la nostra città per realizzare una Cittadella del Basket, che sta nascendo in via Togliatti: un grande progetto, per la realizzazione di una sorta di “Coverciano” del basket, con un campo d’allenamento della Vuelle e sede della Federazione Italiana Pallacanestro valorizzando, a livello nazionale, Pesaro e riqualificando l’intero Quartiere. Un bell’intervento che dimostra la volontà di confermarci una delle capitali italiane della pallacanestro”.

Poi è stata la volta del presidente della FIP Giovanni Petrucci: “Provo una particolare simpatia e stima per Matteo Ricci, Sindaco competente e capace e a cui auguro le migliori fortune. Qui a Pesaro ci sentiamo a casa, domani ci attende una partita difficile ma ho fiducia nella nostra squadra e sono certo che saremo sostenuti da un grande pubblico, come sempre. Crediamo in questa Nazionale, teniamo tanto a queste due partite di Qualificazione e poi in estate i Giochi Olimpici di Parigi sono il nostro sogno. Gigi Datome ci sta dando una grande mano, non è solo il nostro capo-delegazione ma anche il nostro Ambasciatore. Lascia i gradi di capitano in buone mani, Melli è un grande giocatore e un uomo che ha tutta la mia stima”.

Queste le parole del CT Gianmarco Pozzecco: “So bene quanto Pesaro viva di basket, qui si viene sempre molto volentieri e come Nazionale sapevamo che saremmo stati accolti con entusiasmo e passione. Domani per la prima volta in panchina non sarà con noi Charlie Recalcati: tutti sanno quanto io sia legato a lui, una delle persone più importanti della mia carriera. La decisione l’abbiamo dovuta prendere perché anche in ottica Olimpiadi era necessario asciugare un po’ lo staff tecnico. Vivrò il passaggio di consegne tra Gigi e Nik ma non sono preoccupato perché certamente è assicurata la continuità da due professionisti che sono così legati alla maglia Azzurra. La Turchia sarà un avversario non semplice, è un’ottima squadra ed è allenata magnificamente da Ergin Ataman, uno dei migliori coach a livello europeo di tutti i tempi. La partita sarà complicata ma mi fido dei miei giocatori e sono sicuro che faremo una grande partita”.

Così Nik Melli: A Pesaro mi lega un ricordo speciale, nel 2011 sono venuto qui in prestito da Pesaro e per me è stato come rinascere, perché fui accolto da tanto affetto. Domani esordire da capitano proprio qui a Pesaro avrà un sapore speciale. Ringrazio il Presidente per le parole che ha speso per me. Domani affronteremo la Turchia con la massima concentrazione, sarà una partita complicata ma sappiamo che ci sarà un grande pubblico e lo vogliamo ripagare nel modo migliore. Poi ci attende il sogno olimpico ma credo sia giusto fare un passo per volta. Speriamo che domani sia una serata speciale, per noi e per Pesaro”.

“Siamo molto contenti di essere di nuovo qui a Pesaro e per questo ringrazio il Comune per l’ospitalità e FIP Regione Marche per la preziosa collaborazione – ha dichiarato Antonio Santa Maria, Direttore Generale Master Group Sport – Siamo vicini al sold out e questo sarebbe il secondo sold out in un lasso di tempo molto ristretto. La partita di domani sarà una grande serata di sport ma anche con un grande livello di intrattenimento con le esibizioni del violinista elettronico Andrea Casta insieme alla Dance Crew Da Femme. Non mi resta che dare appuntamento a domani e speriamo di tornare presto in questa bellissima città”.

Sono 58 i precedenti contro la Turchia, numero che ne fa la quinta Nazionale più affrontata dall’Italia nella sua storia dopo Francia (101), Germania (68), Grecia e Spagna (67). L’ultima gara la scorsa estate nel torneo di Trento, vinta al supplementare 90-89. La prima nel lontano 1949 a Napoli in amichevole con un successo per 49-29. Il bilancio è a favore degli Azzurri (47/11).

Sono 12 i precedenti Azzurri nella città marchigiana: tutte amichevoli tranne il match con la Spagna nel novembre 2022 e il successo sulla Russia del 2002 nelle qualificazioni all’EuroBasket dell’anno successivo, quello poi chiuso dall’Italia con il Bronzo vinto al termine della finale 3°-4° posto contro la Francia. Il primo match disputato a Pesaro dalla Nazionale risale al 1958: amichevole vinta dagli Azzurri di coach Nello Paratore (62-57) sulla Jugoslavia di Radivoje Korac e Ivo Daneu al Palazzetto di Viale dei Partigiani. Le ultime cinque partite degli Azzurri a Pesaro (1997, 2000, 2002, 2012 e 2022) sono state giocate nell’attuale Vitrifrigo Arena.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *