Domani arriva Vicenza.Volley Modena – Horvath: “Squadra da non sottovalutare, dobbiamo essere molto concentrate”.

27

volley modena vincente gruppo
A tre giorni di distanza dalla sfida di Cremona contro la Pomì Casalmaggiore, le ragazze della Liu•Jo Modena tornano in campo per affrontare Vicenza. Non è il momento migliore della stagione per le bianconere che hanno dovuto fare i conti con infortuni e acciacchi vari che hanno ridotto all’osso le possibilità di scelta per coach Beltrami. La schiacciatrice ungherese Dora Horvath, alla vigilia del match, è tornata proprio su questa situazione e sulla gara contro le campionesse d’Italia in carica che poteva chiudersi con un risultato sicuramente più positivo: “In questo momento non ci aiuta molto giocare ogni tre giorni, infatti dopo la partita di domenica abbiamo fatto due giorni in cui l’obiettivo era recuperare e riprendere le forze in vista della partita domani. Con Casalmaggiore è andata benino comunque secondo me, peccato per il punticino perso e che potevamo conquistare portando la partita al quinto set”.
La buona notizia arrivata dal 3-1 subito dalla Pomì è sicuramente la prova delle giovani meno impegnate durante il resto della stagione. Rivero, Scuka, Gamba e la quindicenne Squarcini hanno dato un ottimo apporto come sottolinea anche Horvath: “Assolutamente, queste ragazze da tutto l’anno ci stanno dando una grossa mano anche in allenamento per cui sono assolutamente all’altezza per giocare da titolari e dare una mano anche in campionato. Hanno preso la responsabilità anche loro in questo momento della stagione, si è visto con Casalmaggiore e penso abbiano giocato bene. Il risultato finale non è dipeso dai cambi”.

Infine un pensiero sull’avversario di giornata, quella Vicenza che dopo le ultime vittorie sogna di tornare in corsa per i playoff: “Magari si trovano sotto di noi in classifica, ma non credo siano una squadra da sottovalutare. Sicuramente difendono tanto, hanno costruito un bel gruppo, riescono talvolta a sorprendere e giocano bene. Noi come già noto siamo un po’ in stato d’emergenza e quindi dobbiamo essere molto concentrate con le forze che abbiamo”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *