Master Group Sport Volley Cup A1: IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – LIU JO MODENA 3-2 (25-22, 21-25, 23-25, 25-13, 15-11)

112

volley imoco attacco
L’Imoco Volley Conegliano centra la 14^ vittoria consecutiva e prosegue la corsa solitaria in vetta alla classifica della Master Group Sport Volley Cup di Serie A1 Femminile. Il successo delle pantere nella 23^ giornata, però, non è affatto semplice, visto che le gialloblù di Davide Mazzanti devono ricorrere al tie-break per avere la meglio della Liu Jo Modena.

Altro giro, altro pienone, altra vittoria per l’Imoco Volley Conegliano, che a soli sette giorni di distanza dal primo “sold out” stagionale, riempie ancora il Palaverde con 5344 tifosi e batte 3-2 la Liu Jo Modena dell’applauditissima Valentina Diouf.

L’inizio gara vede le pantere scendere il campo con il sestetto-tipo, Modena alle prese con una serie di infortuni risponde con Ferretti-Diouf, Folie-Heyrman, Scuka-Horvath, libero Arcangeli. Si parte in un frastuono impressionante con le due squadre che iniziano subito forte, Arrighetti dirige le operazioni al centro, Diouf e Horvath rispondono bene, il primo break arriva dopo due belle difese di Ortolani concretizzate da Robinson per il 9-6 gialloblù. Ma Modena non vuole lasciare scappare via la capolista, e con le incursioni di Folie resta attaccata al set, al t.o. tecnico è 12-10. Alisha Glass con una ricezione che funziona smarca bene le sue attaccanti, Ortolani picchia forte tre volte di seguito (topo scorer del set con 5 punti) e Conegliano vola 15-12, time out di coach Beltrami. Ma l’Imoco ha alzato il ritmo: la battuta si fa sempre più ficcante, la difesa è ben piazzata e i meccanismi d’attacco delle ospiti si inceppano: le pantere allungano ancora fino al 19-14. Sarà il break decisivo, Easy e compagne resistono alla reazione orgogliosa delle ospiti, che arrivano a -1 (23-22), prima dei punti decisivi che vedono l’Imoco chiudere 25-22 con un muro di Adams.

Secondo set e subito l’Imoco Volley trova una Kelsey Robinson vero e proprio braccio armato nella piazzola di battuta: 4-0 e la panchina della Liu Jo costretta subito al time out. Valentina Diouf fatica a passare grazie al gran lavoro di muro-difesa delle pantere, che trovano due bei punti di Megan Easy e si allontanano ancora (6-1). Sussulto della squadra ospite che risale a -2 con Heyrman e proprio Diouf (7-5). La gara si fa ancora più intensa, Robinson chiude la porta a Diouf e mura per il +4 (12-8). Dopo il t.o. tecnico Horvath scalda il braccio in battuta, due punti dell’ungherese e un muro di Diouf riportano vicine le ospiti (12-11) e coach Mazzanti ferma il gioco. Adams e Diouf danno spettacolo a quote siderali, le due squadre difendono l’impossibile divertendo i 5000 e passa del Palaverde, poi Scuka in campo per l’assente Di Iulio manda le squadre in parità a quota 14. La Liu Jo però non riesce nell’operazione-sorpasso fino al muro del 18-19 di Diouf, e c’è un altro t.o. della panchina di casa sul primo vantaggio ospite. Il muro della Liu Jo (ben 7-1 il conto per Modena in questo set, ben 3 di Diouf) prende la misura sulle fast di Adams e con la collaborazione di alcuni errori delle Pantere la squadra ospite a sorpresa vola fino al 18-23 (altro muro di Diouf). Entra Santini per Robinson, ma Horvath colpisce per il 19-24. Modena si impone al terzo set ball per 21-25 e pareggia il conto.

Nel terzo parziale la Liu Jo rinfrancata mette sulla corda le pantere fin dall’inizio, e sul 9-9 mette la freccia dopo alcuni errori in ricezione della squadra di casa e va avanti 9-12. Entra Jenny Barazza per capitan Arrighetti, mentre la Liu Jo con il suo muro e una battuta sempre più efficace tiene la testa del match: 13-16 e secondo time out per coach Mazzanti, che cerca di far tornare fluidità nel gioco gialloblù. Un ace fortunoso della baby Gamba dà il +4 a Modena (14-18) prima di due gran muri di Adams che risvegliano il tifo del Palaverde. Ancora Adams (4 muri nel set!) e un ace di Ortolani certificano il rientro in gara dell’Imoco che con il mani e fuori di Robinson confeziona il 5-0 che rimette Conegliano con la testa avanti (19-18) e stavolta è Beltrami a chiedere tempo. Sprint finale, Horvath sigla da seconda linea il 20-21, Scuka (6 punti nel set) passa, poi Ortolani pareggia a quota 23, Ferretti mura per il 23-24 e Robinson va out dopo un’azione confusa che regala il set alla Liu Jo, ora avanti 2-1.

Quarto set: si combatte in campo in una partita sempre più infuocata. Jenny Barazza, confermata anche in questo set, sigla il 4-2, poi Ortolani martella, ma è brava Folie dal centro a ridurre il gap (6-5). Il muro dell’Imoco Volley ora funziona bene, prima Adams, poi Barazza, in mezzo i colpi di Ortolani e Robinson e le pantere sospinte dal pubblico vanno al giro di boa sul +5 (12-7). Da lì in poi l’Imoco torna la squadra-schiacciasassi dell’ultimo periodo: il muro di Barazza e Adams è invalicabile, Robinson, Easy e Ortolani attaccano con perizia e nonostante la girandola di cambi della panchina ospite il set si chiude con un facile 25-13, si va al tie break.

Quinto set: il tie break si gioca sui millimetri, il primo strappo è della Liu Jo, brava a risollevarsi dopo la batosta del set precedente (3-5) con gli attacchi altissimi di Diouf, ma rispondono Ortolani e Easy per il 5-5. Il sorpasso lo firma Serena Ortolani (7-6), poi è incredibile la fast in controtempo di Rachael Adams (MVP) che buca il muro per l’8-6 che fa esplodere il pubblico del Palaverde, nell’ultima di regular season casalinga prima dei play off. Dopo il cambio campo sale in cattedra la statuaria Megan Easy, due punti d’oro che mandano Conegliano a +4 (10-6). Time out Modena, ma l’Imoco continua a marciare spedita, muro di un’onnipresente Adams ed è il 12-6 che rende Conegliano irraggiungibile. Modena si riavvicina dopo due errori dell’Imoco (13-11), ma al rientro in campo le pantere vanno a segno con Easy e Ortolani chiudono in festa assieme al loro pubblico con un sudato 15-11.

Coach Davide Mazzanti, Imoco Volley: “Dopo il terzo set perso ho detto alla squadra che era proprio la situazione più ‘allenante’ che potessimo avere in prospettiva play off, perché eravamo sotto nel punteggio e non stavamo giocando bene, stava a noi stesse uscire da quella difficile situazione. E la squadra ha risposto molto bene con una prova di carattere e concretezza. Bene così, non abbiamo giocato al massimo, ma l’avversaria ha giocato bene e abbiamo trovato risposte importanti nelle difficoltà”.

Raphaela Folie, centrale Liu Jo: “Siamo contentissime di questa partita, Conegliano è la squadra più forte del lotto e noi con tutti i problemi fisici e le assenze di questo periodo abbiamo lottato fino all’ultimo arrivando a giocarci la vittoria al tie break. Siamo state brave, specie nei primi tre set, a contrastare il loro gioco, e abbiamo preso un buon punto. Ora guardiamo con fiducia a queste ultime partite e soprattutto ai Play Off dove cercheremo di fare il massimo”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.