VOLLEY – CONEGLIANO SCAPPA: VITTORIE IMPORTANTI PER BERGAMO E ROMA

192

VOLLEY – Una domenica ricca di spunti per la Serie A1 Tigotà che, con tre giornate al termine del girone d’andata, ha dato diverse indicazioni in vista della qualificazione ai Quarti di Coppa Italia Frecciarossa. Tutto però è ancora aperto: ci sono cinque punti tra il sesto posto di Pinerolo e l’undicesimo di Casalmaggiore, con in mezzo Roma Vallefoglia, attualmente settima e ottava, e Firenze Cuneo. Davanti, prima fuga di Conegliano, che vola a +5 su Milano e a +6 su Novara e Scandicci. In coda rimane sola Trento, con Busto Bergamo a pari punti a +6.

Partendo dalle partite importanti in ottica Coppa Italia, presenza illustre al Palazzetto dello Sport di Viale Tiziano per la gara tra la Roma Volley Club e la Honda Olivero S.Bernardo Cuneo: sugli spalti, insieme al presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile, Mauro Fabris, il Ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi, premiato nel prepartita dal d.g. giallorosso Roberto Mignemi e dal presidente Pietro Mele. Sul campo, a festeggiare è proprio la squadra capitolina (3-1 in rimonta), che fa 30 punti con le sue bande (16 per l’MVP Melli, 14 per Rivero) e 21 con la sola Bici, mentre per le gatte si fermano rispettivamente a 17 Adelusi e a 15 Stigrot.

Nell’altro match, perde il primo set la Megabox Ond. Savio Vallefoglia ma esce con il sorriso dal PalaMegabox, dove supera 3-1 Il Bisonte Firenze. Grande merito di una ritrovata capitan Kosheleva da 17 punti (6 muri), della super prestazione dell’MVP Aleksic a muro (7 blocks vincenti, 15 punti) e dei 23 punti di Mingardi (4 muri), mentre è ancora Kraiduba la migliore delle toscane in termini di punti con 17, due in più di Alsmeier.

Ritrova il successo in un match fondamentale la Volley Bergamo 1991 che, davanti al pubblico del PalaFacchetti, supera 3-0 l’Itas Trentino, in partita solo nel primo set (concluso 28-26) prima di lasciare completa libertà alle orobiche. MVP dell’incontro una super Lorrayna da 20 punti, mentre Zago è l’unica a raggiungere la doppia cifra per le ospiti, a -6 dal terzultimo posto che garantisce la salvezza ma sempre più sole in coda alla graduatoria. Cede con lo stesso risultato la UYBA Volley Busto Arsizio, che al PalaFenera non riesce ad impensierire la Reale Mutua Fenera Chieri ’76Zakchaiou fa segnare a referto 8 muri e conquista la palma di MVP (13 punti), Skinner (15) e Grobelna (10) contribuiscono dal punto di vista realizzativo. Praticamente mai in vantaggio le farfalle, che non vanno oltre gli 8 punti di Sartori.

Come da tradizione, bellissimo il derby lombardo tra l’Allianz Vero Volley Milano e la TrasportiPesanti Casalmaggiore. Le rosa partono subito fortissimo e prendono alla sprovvista le padrone di casa imponendosi ai vantaggi del primo set 24-26. Non contenta, la squadra di coach Musso comincia con grande grinta anche la seconda frazione, ma proprio sul finale viene rimontata dalle milanesi sul 27-25, che poi fanno 2-1 con un ottimo terzo parziale. Quando tutto sembrava finito, ecco la reazione delle casalasche, che anche grazie ai 13 punti di Smarzek Cagnin rinviano il verdetto al quinto set. Tuttavia, completamente a senso unico: perentorio 15-2 firmato Egonu, 24 punti totali, e Rettke, MVP con 15 punti (2 ace e 2 muri) e due punti alla squadra di coach Gaspari.

Nel posticipo lo spettacolo del big match tra l’Igor Gorgonzola Novara e la Prosecco Doc Imoco Conegliano, vinto 1-3 dalle pantere. Una partita pesantemente condizionata, tranne nel terzo set vinto dalle ragazze di coach Bernardi, dall’efficacia al servizio della squadra di coach Santarelli, capace di mettere a segno ben 13 ace e di tenere in costante preoccupazione la ricezione delle zanzare: 5 ace di Lanier, due a testa per Wolosz, Haak e Lubian e 1 per Fahr Cook. Proprio l’americana vince il premio MVP grazie ai suoi 16 punti, ma è ottima anche la prestazione di Lanier (17), oltre alla solita Haak da 20 punti. Per Novara, 17 punti di Akimova e 11 della rientrante Buijs.

Serie A1 Tigotà

10ª Giornata Andata 03/12/2023

Risultati:
Allianz Vero Volley Milano – Trasportipesanti Casalmaggiore 3-2 (24-26, 27-25, 25-18, 23-25, 15-2); Reale Mutua Fenera Chieri ’76 – Uyba Volley Busto Arsizio 3-0 (25-16, 25-23, 25-21); Igor Gorgonzola Novara – Prosecco Doc Imoco Conegliano 1-3 (19-25, 14-25, 25-23, 18-25); Volley Bergamo 1991 – Itas Trentino 3-0 (28-26, 25-16, 25-16); Megabox Ond. Savio Vallefoglia – Il Bisonte Firenze 3-1 (21-25, 25-18, 25-15, 25-22); Wash4green Pinerolo – Savino Del Bene Scandicci 0-3 (19-25, 29-31, 19-25); Roma Volley Club – Honda Olivero S.Bernardo Cuneo 3-1 (18-25, 25-15, 25-17, 26-24).

Allianz Vero Volley Milano – Trasportipesanti Casalmaggiore
Quinta vittoria consecutiva in Serie A1 Tigotà per l’Allianz Vero Volley che, all’Opiquad Arena di Monza, ha sconfitto la TrasportiPesanti Casalmaggiore nell’incontro valido per la decima giornata. La prima squadra rosa del Consorzio è stata brava a portarsi a casa un match tiratissimo, risoltosi solamente al tre-break, raggiungendo il secondo posto a quota 25 punti, in attesa del posticipo serale tra Conegliano e Novara. Qualche modifica per coach Gaspari nel sestetto iniziale rispetto alla formazione tipo delle ultime giornate, con Orro – Malual come diagonale palleggiatore opposto, coppia di schiacciatrici composta da Sylla e Cazaute, Candi-Heyrman come centrali e Castillo libero. MVP del match, per la seconda volta in stagione, Dana Rettke, autrice di una partita solidissima in attacco, con 15 punti messi a referto con 2 muri e due ace. Top scorer dell’incontro Paola Egonu con 24 palloni messi a terra; doppia cifra anche per Cazaute ed Heyrman, rispettivamente con 15 e 10 punti. Il prossimo appuntamento per l’Allianz Vero Volley Milano, per quanto riguarda il campionato di Serie A1 Tigotà, sarà domenica 10 dicembre in trasferta contro Cuneo, alle ore 17:00. Ma prima, ci sarà l’impegno in CEV Champions League, sempre all’Opiquad Arena, mercoledì 6 dicembre (ore 20:00) contro Volley Alsace Mulhouse.
MVP: Dana Rettke (Allianz Vero Volley Milano)
SPETTATORI: 2875
DICHIARAZIONI:
Helena Cazaute (Allianz Vero Volley Milano): “Abbiamo giocato bene nel quinto set, dopo aver accusato un po’ di stanchezza dopo le due trasferte consecutive tra Roma e Istanbul. L’importante è aver vinto questa partita: dispiace per il punto perso, ma ora testa alla prossima sfida di Champions contro Mulhouse”.
Josephine Obossa (Trasportipesanti Casalmaggiore): “”E’ stata una gran bella partita, abbiamo portato a casa un punto fondamentale. Sono contenta che siamo scese in campo con questa grinta e con questa voglia di vincere. Spero che nelle prossime partite l’atteggiamento sia lo stesso da parte nostra e che il risultato possa essere più favorevole. Peccato solo per il finale ma davvero una gran partita””.

ALLIANZ VERO VOLLEY MILANO – TRASPORTIPESANTI CASALMAGGIORE 3-2 (24-26 27-25 25-18 23-25 15-2) – ALLIANZ VERO VOLLEY MILANO: Heyrman 10, Orro 2, Sylla 8, Candi 1, Malual 6, Cazaute 15, Castillo (L), Egonu 24, Rettke 15, Bajema, Daalderop. Non entrate: Prandi, Folie (L), Pusic. All. Gaspari. TRASPORTIPESANTI CASALMAGGIORE: Hancock 2, Cagnin 13, Manfredini 8, Smarzek 13, Perinelli 12, Lohuis 10, De Bortoli (L), Obossa 8, Avenia, Edwards, Colombo. All. Musso. ARBITRI: Armandola, Papadopol. NOTE – Spettatori: 2875, Durata set: 32′, 36′, 26′, 32′, 13′; Tot: 139′. MVP: Rettke.

Top scorers: Egonu P. (24) Cazaute H. (15) Rettke D. (15)
Top servers: Cazaute H. (3) Rettke D. (2) Smarzek M. (1)
Top blockers: Lohuis J. (3) Egonu P. (3) Smarzek M. (2)

Reale Mutua Fenera Chieri ’76 – Uyba Volley Busto Arsizio
Con un 3-0 sulla UYBA Volley Busto Arsizio la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 inizia nel migliore dei modi il mese di dicembre, ritrovando la vittoria in campionato dopo le sconfitte con Milano e Scandicci. Le biancoblù di coach Bregoli riescono solo a sprazzi a esprimere la loro pallavolo accusando un po’ di alti e bassi in cui subiscono l’iniziativa delle avversarie, ma legittimano la vittoria con una prestazione complessivamente migliore e meno fallosa. I parziali vinti a 16, 23 e 21 raccontano in modo fedele di un primo set a senso unico, e due successive frazioni molto più combattute decise nel finale da pochi dettagli. La miglior realizzatrice è Skinner con 15 punti, seguito da Zakchaiou (13, di cui ben 8 a muro) che guadagna il premio di MVP. Chiude in doppia cifra anche Grobelna (10). Fra le bustocche la top score è Sartori con 8 punti.
MVP: Zakchaiou (Chieri)
SPETTATORI: 1204
DICHIARAZIONI:
Rachele Morello (Reale Mutua Fenera Chieri ’76): “Erano 3 punti molto importanti. Siamo molto felici. Non era facile mantenere l’attenzione dall’inizio alla fine, abbiamo avuto qualche alto e basso, ma siamo stati bravi a uscire da tutte le situazioni complicate e portare a casa tutti i tre set nel migliore dei modi”.
Giorgia Frosini (Uyba Volley Busto Arsizio): “Ci aspettavamo una partita tosta, non abbiamo iniziato per niente bene la gara, poi ci siamo un po’ riprese ma Chieri è stata lucida nei momenti decisivi di secondo e terzo set. Al di là del valore delle avversarie, noi non siamo proprio riuscite ad esprimere il nostro gioco: ora prendiamo un po’ di fiato e martedì riprendiamo a lavorare in vista dei prossimi due fondamentali incontri casalinghi con Bergamo e Trento.”.

REALE MUTUA FENERA CHIERI ’76 – UYBA VOLLEY BUSTO ARSIZIO 3-0 (25-16 25-23 25-21) – REALE MUTUA FENERA CHIERI ’76: Kingdon Rishel 4, Gray 2, Grobelna 10, Skinner 15, Zakchaiou 13, Malinov 4, Spirito (L), Weitzel 3, Anthouli 1, Morello, Omoruyi. Non entrate: Kone, Rolando (L), Papa. All. Bregoli. UYBA VOLLEY BUSTO ARSIZIO: Piva 4, Boldini 4, Lualdi 7, Frosini 4, Carletti 3, Sartori 8, Zannoni (L), Giuliani 7, Bracchi 5, Valkova. Non entrate: Ceasar, Sobolska (L), Wang. All. Cichello. ARBITRI: Rossi, Verrascina. NOTE – Spettatori: 1204, Durata set: 22′, 28′, 27′; Tot: 77′. MVP: Zakchaiou.

Top scorers: Skinner A. (15) Zakchaiou K. (13) Grobelna K. (10)
Top servers: Boldini J. (1) Piva R. (1) Weitzel C. (1)
Top blockers: Zakchaiou K. (8) Lualdi G. (2) Malinov O. (2)

Igor Gorgonzola Novara – Prosecco Doc Imoco Conegliano
In un Pala Igor sold-out per la seconda volta in stagione, Conegliano fa suo lo scontro al vertice e si lancia a +5 sulla seconda, Milano, con Novara che mantiene la terza piazza a quota 24 punti, ripresa da Scandicci, prossimo avversario delle azzurre. Conegliano aggredisce il match in battuta e scappa subito 5-9 con Lubian e poi 6-11 con un muro su Bosetti mentre Novara rientra 10-13 prima di subire il nuovo break di Lanier (ace, 10-17) che di fatto ipoteca il set. Le azzurre non rientrano, Lanier conquista agevolmente il set ball (17-24), che un errore in battuta di Danesi concretizza per lo 0-1 (19-25). Conegliano costruisce le sue fortune in battuta (3-7, ace di Haak), Novara fatica a costruire ma Buijs, entrata nel corso del primo set e poi confermata in campo, riavvicina le sue sull’8-10 con le azzurre che tengono contatto fino al muro di Lubian (10-14) e al successivo attacco out di Bosetti (10-15). Novara non reagisce, un altro muro su Bosetti (13-20) avvicina il traguardo e Lanier in maniout fa 14-25, per lo 0-2 ospite. Nel terzo set Novara reagisce e si porta 5-1 e poi 10-5 ma Haak mura Bosetti e riapre la sfida (15-12), l’ennesimo break in battuta di Lanier porta le sue da -4 fino al +1 (20-21); Akimova mette la freccia e Chirichella mura Fahr (22-21) con Novara che tiene inerzia favorevole fino al 24-23, quando la neo entrata De Nardi, con una gran difesa, propizia il maniout di Bosetti per il 25-23. Il quarto set si apre con un secco 2-8 in avvio per le venete, con Robinson-Cook sugli scudi e le azzurre che faticano a prendere le misure, “precipitando” sul 6-14; la solita Akimova si prende la squadra sulle spalle (11-15), due punti in fila di Bosetti sembrano aprire la strada alla grande rimonta (15-18) ma sul 17-20 Novara cede di schianto. L’ace di Wolosz spezza il ritmo alle azzurre (17-22) e dopo la diagonale a segno di Buijs (18-22), Conegliano fa tre punti in fila, chiudendo il match con l’ennesimo pallone a segno di Robinson-Cook, MVP del match.
MVP: Kelsey Robinson-Cook (Imoco Volley Conegliano)
SPETTATORI: 3962
DICHIARAZIONI:
Cristina Chirichella (Igor Gorgonzola Novara): “Ci è mancata solo un po’ di continuità, se non avessimo preso quel parziale di inizio quarto set saremmo state punto a punto; siamo uscite dal campo sapendo che abbiamo tante cose su cui lavorare ma anche con la consapevolezza che, con appunto più continuità, possiamo giocarcela.”.
Asia Wolosz (Prosecco Doc Imoco Conegliano): “Sono molto orgogliosa della mia squadra perchè venire qui sul campo della seconda in classifica e fare i primi due set così bene, a spron battuto, è dinonimo che siamo un team davvero forte. Nel terzo set abbiamo avuto un calo, commesso qualche errore e peccato nonsiamo riusciti a rientrare alla fine nonostante la rimonta. Però sono contenta della bella reazione nel quarto set, da squadra matura, abbiamo ripreso il filo del discorso e siamo tornate ad esprimere il nostro gioco, battendo bene e difendendo, così abbiamo portato a casa un’altra bella vittoria che è quello che volevamo.”.

IGOR GORGONZOLA NOVARA – PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO 1-3 (19-25 14-25 25-23 18-25) – IGOR GORGONZOLA NOVARA: Bosio, Bosetti 8, Danesi 3, Akimova 17, Szakmary 2, Chirichella 6, Fersino (L), Buijs 11, De Nardi, Kapralova. Non entrate: Brezza (L), Bartolucci, Durul, Guidi. All. Bernardi. PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO: Lubian 8, Wolosz 4, Lanier 17, Fahr 10, Haak 20, Robinson-cook 16, De Gennaro (L), Gennari, Bugg, Piani. Non entrate: Plummer (L), De Kruijf, Bardaro, Squarcini. All. Santarelli. ARBITRI: Zavater, Saltalippi. NOTE – Spettatori: 3962, Durata set: 25′, 23′, 29′, 23′; Tot: 100′. MVP: Robinson-Cook.

Top scorers: Haak I. (20) Akimova V. (17) Lanier K. (17)
Top servers: Lanier K. (5) Wolosz J. (2) Haak I. (2)
Top blockers: Fahr S. (4) Haak I. (3) Wolosz J. (1)

Volley Bergamo 1991 – Itas Trentino
E alla fine, in un’esplosione di entusiasmo rossoblù, Bergamo e Treviglio festeggiano il ritorno alla vittoria. Un successo voluto, strappato con determinazione e con il cuore. A dispetto della tensione che si è fatta sentire in avvio di match: le rossoblù sono state più forti di tutto e, trascinate dal PalaFacchetti, hanno chiuso la sfida con Trento in tre set. Regalandosi preziosi punti. LA GARA. Avvio di match teso su entrambi i lati del campo, con le due squadre a rincorrersi. Lorrayna mette a terra i punti decisivi (8, 53%, e un muro) nei momenti più caldi, Zago, entrata in corsa, tiene il passo, ma ai vantaggi è Bergamo a sorridere: 28-26. Ed è ancora Lorrayna a firmare il 25-16 che porta il due a zero. Così come la firma brasiliana arriva anche nel terzo parziale, quando il match prende definitivamente la strada di casa. Volley Bergamo 1991-Itas Trentino 3-0 (28-26, 25-16, 25-16) Volley Bergamo 1991: Butigan 7, Lorrayna 20, Nervini 7, Davyskiba 12, Melandri 7, Gennari 3, Cecchetto (L); Cicola, Rozanski. N.e. Bovo, Fitzmorris, Scialanca (L), Pasquino, Pistolesi. Allenatore: Bigarelli Itas Trentino: Shcherban 9, Acosta 3, Guiducci 1, Olivotto 4, Dehoog 7, Moretto 2, Parlangeli (L); Zago 10, Mason, Marconato 3, Michieletto. N.e. Angelina, Gates, Mistretta (L). Allenatore: Sinibaldi Arbitri: Ilaria Vagni e Rocco Brancati Durata set: 30’, 23’, 24’ Battute vincenti: Bergamo 4, Trento 1 Battute sbagliate: Bergamo 15, Trento 11 Muri: Bergamo 11, Trento 3 Errori: Bergamo 19, Trento 24 Spettatori: 1.322 Incasso: 4.719 euro
MVP: Lorrayna (Bergamo)
SPETTATORI: 1322
DICHIARAZIONI:
Lorrayna (Volley Bergamo 1991): “E’ una vittoria importantissima per noi: stiamo lavorando tanto, tutti i giorni, per arrivare a questi risultati. Sono stata la miglior giocatrice? Questa non è la mia vittoria, è la vittoria della squadra. Bigarelli? Ci dà tanta energia”.
Gaia Moretto (Itas Trentino): “”Anche noi eravamo affamate di punti salvezza ma il finale del primo set ha cambiato probabilmente l’inerzia della partita. Abbiamo mancato l’occasione per chiuderlo, pur lottando fino alla fine. Dal secondo set in avanti Bergamo ha dimostrato probabilmente di volere la vittoria più fortemente rispetto a noi: stiamo lavorando su questo aspetto, sul riuscire a rimanere nel match anche nei momenti di difficoltà ma purtroppo non siamo riusciti a giocarcela alla pari come era accaduto in avvio di gara””.

VOLLEY BERGAMO 1991 – ITAS TRENTINO 3-0 (28-26 25-16 25-16) – VOLLEY BERGAMO 1991: Nervini 7, Melandri 7, Da Silva 20, Davyskiba 12, Butigan 7, Gennari 3, Cecchetto (L), Cicola, Pistolesi, Rozanski. Non entrate: Fitzmorris, Pasquino, Bovo, Scialanca (L) ITAS TRENTINO: Shcherban 9, Moretto 2, Dehoog 7, Acosta Alvarado 3, Olivotto 4, Guiducci 1, Parlangeli (L), Zago 10, Marconato 3, Michieletto, Mason. Non entrate: Gates, Angelina, Mistretta (L). All. Sinibaldi. ARBITRI: Vagni, Brancati. NOTE – Spettatori: 1322, Durata set: 30′, 23′, 24′; Tot: 77′. MVP: Da Silva.

Top scorers: Da Silva L. (20) Davyskiba A. (12) Zago V. (10)
Top servers: Davyskiba A. (3) Olivotto R. (1) Da Silva L. (1)
Top blockers: Melandri L. (4) Butigan B. (3) Da Silva L. (2)

Megabox Ond. Savio Vallefoglia – Il Bisonte Firenze
Prima vittoria casalinga della Megabox, che strappa tre punti d’oro davanti al proprio pubblico firmando la seconda vittoria consecutiva ai danni di un Bisonte indomito, capace di rimettere in discussione il quarto set che sembrava essere nelle mani delle avversarie. Decisivo il ritorno in campo di una Kosheleva determinante in attacco e anche come leadership (17 punti), ma super l’apporto di Mingardi (23 punti) e della MVP Aleksic, autrice di una prova maiuscola (15 punti, 58% dal campo, 7 muri e un ace). Nel Bisonte, 17 punti per Kraiduba, 15 per Alsmeier e 11 per Ishikawa, tutte ben contrastate dal muro-difesa delle tigri.
MVP: Aleksic (Megabox Vallefoglia)
SPETTATORI: 587
DICHIARAZIONI:
Maja Aleksic (Megabox Ond. Savio Vallefoglia): “”Sono molto felice di questa vittoria, la aspettavamo da tanto di fronte al nostro pubblico e siamo riusciti finalmente a dare loro questa grande gioia. Sono molto orgogliosa di noi, del nostro gruppo, della squadra e dello staff. Era una partita molto importante per noi, per la nostra classifica e per cercare di entrare nelle prime otto posizioni. Abbiamo faticato un po’ all’inizio, poi siamo riuscite ad esprimere il meglio di noi. Sono molto felice!””.
Giulia Leonardi (Il Bisonte Firenze): “”Non è stata una grande partita per noi, anche nel primo set avevo visto cose che non andavano, soprattutto le palle scontate che cadevano a terra troppo facilmente: abbiamo sbagliato l’approccio in tutti i set, anche in attacco abbiamo fatto molta fatica, mentre loro hanno murato tantissimo e noi non siamo riuscite a cambiare i colpi. Abbiamo sistemato un po’ il muro-difesa durante la partita, ma non è bastato: nell’ultimo set abbiamo combattuto un po’ di più, ma c’è mancato l’approccio giusto. Adesso dobbiamo spingere ancora e in queste ultime tre partite del girone d’andata dobbiamo fare più punti possibili per entrare fra le prime otto””.

MEGABOX OND. SAVIO VALLEFOGLIA – IL BISONTE FIRENZE 3-1 (21-25 25-18 25-15 25-22) – MEGABOX OND. SAVIO VALLEFOGLIA: Dijkema 1, Degradi 8, Aleksic 15, Mingardi 23, Gardini 1, Mancini 6, Panetoni (L), Kosheleva 17, Giovannini 2, Grosse Scharmann. Non entrate: Passaro, Provaroni, Sordoni (L), Cecconello. All. Pistola. IL BISONTE FIRENZE: Alsmeier 15, Mazzaro 2, Kraiduba 17, Ishikawa 11, Graziani 1, Battistoni 2, Leonardi (L), Stivrins 6, Lazic 5, Agrifoglio, Ribechi. Non entrate: Acciarri. All. Parisi. ARBITRI: Carcione, Turtu’. NOTE – Spettatori: 587, Durata set: 28′, 25′, 27′, 28′; Tot: 108′. MVP: Aleksic.

Top scorers: Mingardi C. (23) Kraiduba A. (17) Kosheleva T. (17)
Top servers: Kraiduba A. (2) Mazzaro A. (1) Alsmeier L. (1)
Top blockers: Aleksic M. (7) Kosheleva T. (6) Stivrins L. (4)

Wash4green Pinerolo – Savino Del Bene Scandicci
La Wash4Green Pinerolo ci ha provato ma il verdetto dell’anticipo della decima giornata di Regular Season è un secco 3-0 per la Savino Del Bene Scandicci. Nulla da fare dunque per Bussoli e compagne che hanno comunque dato del filo da torcere alle avversarie, soprattutto nel secondo parziale quando hanno portato il punteggio ai vantaggi sprecando cinque palle set. Tanti gli errori nella metà campo biancoblù, 13 in attacco e 14 al servizio, solo 7 per le ospiti sia in attacco che dai nove metri. Anche a muro le ragazze di Barbolini fanno meglio (9-3). La Mvp del match è Ekaterina Antropova che con i suoi 18 punti ha guidato la carica. Bene anche Herbots (14 punti e un ottimo 54% di efficienza in attacco). Tra le fila di casa Nemeth è la migliore (16) seguita da Ungureanu (12) e Akrari (10).
MVP: Ekaterina Antropova (Savino Del Bene Scandicci)
SPETTATORI: 1180
DICHIARAZIONI:
(Wash4green Pinerolo): ““Ci divertiamo quest’anno, stiamo facendo un buon campionato e stiamo facendo punti dove dobbiamo. Un passo in avanti a livello di atteggiamento e gioco c’è stato nonostante il risultato. Viviamo alla giornata, senza controllare la classifica e questo paga. Siamo appena sotto le big e abbiamo ancora due appuntamenti prima della fine del girone di andata dove possiamo fare punti. Sono stati mesi duri per l’infortunio quindi ogni volta che entro in campo cerco di mettere tutta la gioia che ho, mi è mancato davvero tanto.””.
Coach Massimo Barbolini (Savino Del Bene Scandicci): “Sono molto contento, le ragazze sono state brave perchè secondo me questo è un campo tra i più difficili al di fuori di quello delle prime due-tre squadre in campionato. Per cui le ragazze sono state molto brave a vincere bene il primo set e poi a lottare punto a punto nel set in cui ci hanno messo più in difficoltà. Nei due set che abbiamo vinto più facilmente, mi è piaciuto molto che abbiamo capito l’importanza di sbagliare poco. Con squadre di questo tipo, soprattutto quando si gioca in casa loro, diventa molto importante non dare dei vantaggi, come abbiamo fatto nel secondo set. Molto bene anche il fatto che siamo riusciti a cambiare un pochino di giocatrici e a dare un po’ più spazio a chi fino ad ora ha giocato meno.”.

WASH4GREEN PINEROLO – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 0-3 (19-25 29-31 19-25) – WASH4GREEN PINEROLO: Cambi 2, Sorokaite 9, Akrari 10, Ne’meth 16, Ungureanu 12, Polder 2, Moro (L), Storck 1, Camera, Bussoli, Di Mario, Cosi. All. Marchiaro. SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Herbots 14, Nwakalor 6, Antropova 18, Villani 6, Washington 7, Di Iulio 1, Parrocchiale (L), Zhu 2, Ognjenovic, Diop. Non entrate: Da Silva, Armini (L), Alberti, Ruddins. All. Barbolini. ARBITRI: Boris, Grassia. NOTE – Spettatori: 1180, Durata set: 24′, 39′, 28′; Tot: 91′. MVP: Antropova.

Top scorers: Antropova E. (18) Ne’meth A. (16) Herbots B. (14)
Top servers: Washington H. (2) Nwakalor L. (1) Ungureanu A. (1)
Top blockers: Nwakalor L. (5) Antropova E. (2) Villani F. (1)

Roma Volley Club – Honda Olivero S.Bernardo Cuneo
Vittoria in quattro set (3-1 18-25; 25-15; 25-17; 26-24) su Cuneo per la Roma Volley Club di coach Cuccarini, che impiega appena due ore per chiudere la pratica contro le piemontesi, che partono bene sono nel primo set per poi cedere alla martellante controffensiva capitolina. Tra le giallorosse, solito apporto offensivo di Bici (21 punti) seguita da un’ottima Melli, nominata MVP dell’incontro tramite l’app Roma Volley e autrice di 16 punti (di cui 1 muro). Nel match valido per il decimo turno di regular season, Bechis e compagne hanno trovato in una coriacea reazione di squadra la forza per saper ribaltare l’inerzia della gara, portando dalla loro l’esito di uno scontro diretto e la conquista della settima piazza in classifica a quota 13 punti. Presente sugli spalti di un PalaTiziano in festa anche il Ministro per lo sport e per i giovani Andrea Abodi, che ha festeggiato insieme al pubblico l’importante vittoria del club romano. In avvio è una Cuneo ben posizionata a muro e in difesa a tirar per prima la testa fuori dalla parità. Roma ricuce lentamente, senza riuscire a ribaltare l’inerzia del set (18-25). Nel secondo le capitoline si dimostrano subito più concrete a partire dalle azioni salienti: è la reazione della coppia Rivero-Correa a trascinare il resto del gruppo, affondando il solco sul +10 (25-15). Sull’1-1, la contesa si riapre: questa volta, il primo allungo è quello della squadra di casa, che replica un’ottima prestazione in tutti i fondamentali, dominando il terzo set fino alla fine (25-17). Le due squadre di rientro in campo accendono la disputa e procedono punto a punto senza esclusione di colpi: a vincere la maratona però è una Roma perfetta che guidata da una super Melli si prende la quarta frazione (26-24) e l’intera posta in palio.
MVP: Giulia Melli (Roma Volley Club)
SPETTATORI: 1150
DICHIARAZIONI:
Giulia Melli (MVP) (Roma Volley Club): ““Tre punti, la cosa più importante. Tre punti fondamentali dato che in classifica eravamo a pari punti con Cuneo, permettendoci di risalire in settima posizione. Un risultato meritato frutto dell’intenso lavoro fatto in allenamento. Fa bene all’umore per tornare in palestra con ancora più voglia”.”.
Serena Scognamillo (Honda Olivero S.Bernardo Cuneo): ““Sicuramente così non è sufficiente, la partita di oggi ce l’ha dimostrato. L’approccio è stato migliore rispetto ad altre gare, ma nel 2° e 3° set c’è stata una differenza di livello tra noi e loro che non rispecchia la realtà. Io penso che noi siamo la squadra che abbiamo fatto vedere nel 1° set. Nel 4° set c’è stata una reazione, sicuramente loro hanno preso più fiducia avendogli lasciato spazio nei set precedenti; noi abbiamo lottato fino alla fine, ma non è bastato. Sicuramente dobbiamo andare ad analizzare cosa è successo nel 2° e 3° set che ha permesso loro di vincere e a noi di non portare a casa la gara.””.

ROMA VOLLEY CLUB – HONDA OLIVERO S.BERNARDO CUNEO 3-1 (18-25 25-15 25-17 26-24) – ROMA VOLLEY CLUB: Rivero 14, Ciarrocchi 8, Bici 21, Melli 16, Silva Correa 10, Bechis 2, Ferrara (L), Madan Rosales 1, Valoppi, Schwan. Non entrate: Rucli, Muzi. All. Cuccarini. HONDA OLIVERO S.BERNARDO CUNEO: Stigrot 15, Molinaro 4, Signorile 2, Haak 7, Sylves 5, Adelusi 17, Scognamillo (L), Hall 9, Kubik 3, Enweonwu, Scola, Tanase. Non entrate: Ferrario (L). All. Bellano. ARBITRI: Cappello, Cerra. NOTE – Spettatori: 1150, Durata set: 27′, 25′, 26′, 31′; Tot: 109′. MVP: Melli.

Top scorers: Bici E. (21) Adelusi A. (17) Melli G. (16)
Top servers: Rivero J. (2) Signorile N. (1) Stigrot L. (1)
Top blockers: Ciarrocchi M. (3) Silva Correa A. (3) Molinaro B. (2)

Classifica
Prosecco Doc Imoco Conegliano 30, Allianz Vero Volley Milano 25, Igor Gorgonzola Novara 24, Savino Del Bene Scandicci 24, Reale Mutua Fenera Chieri ’76 18, Wash4green Pinerolo 14, Roma Volley Club 13, Megabox Ond. Savio Vallefoglia 13, Il Bisonte Firenze 12, Honda Olivero S.Bernardo Cuneo 10, Trasportipesanti Casalmaggiore 9, Volley Bergamo 1991 8, Uyba Volley Busto Arsizio 8, Itas Trentino 2.

Prossimo Turno
11ª giornata di andata – Serie A1 Tigotà

Sabato 9 dicembre 2023, ore 20.30
Uyba Volley Busto Arsizio – Volley Bergamo 1991

Sabato 9 dicembre 2023, ore 21.00
Trasportipesanti Casalmaggiore – Wash4green Pinerolo

Domenica 10 dicembre 2023, ore 17.00
Itas Trentino – Roma Volley Club
Honda Olivero S.Bernardo Cuneo – Allianz Vero Volley Milano
Prosecco Doc Imoco Conegliano – Megabox Ond. Savio Vallefoglia
Il Bisonte Firenze – Reale Mutua Fenera Chieri ’76

Lunedì: 11 dicembre 2023, ore 20.30
Savino Del Bene Scandicci – Igor Gorgonzola Novara