VOLLEY – MEGABOX, OTTIMO AVVIO MA ALLA DISTANZA ESCE NOVARA

182

MEGABOX – La Megabox Ondulati del Savio cede in quattro set a Novara contro la Igor Gorgonzola al termine di una partita a due facce: per almeno un set e mezzo la squadra di Pistola ha giocato ad alto livello, per poi cedere progressivamente di fronte ad un’avversaria che è cresciuta moltissimo nel corso dei set ed ha chiuso a braccia alzate, guidata dalla pesarese Valentina Bartolucci, Mvp della partita avendo rilevato con notevole successo la titolare Bosio

Nel primo set la Megabox partiva di gran carriera, mettendo subito in grande difficoltà le padrone di casa in ricezione: 4 ace su Markova (2 di Mancini e 2 di Degradi) facevano scappare via le tigri 10-4, Bernardi sostituiva Akimova con Buijs ma Mingardi e Degradi suonavano la carica. Un muro dell’opposta biancoverde siglava addirittura il 22-12, ma era proprio in quel momento che la Igor si svegliava improvvisamente e saliva in cattedra. Un 8-0 su servizio di Bosetti riapriva completamente il set e rovesciava l’inerzia della partita: la Megabox non trovava più varchi in attacco, sul -2 Novara gettava via due battute con la stessa Bosetti e con Bonifacio ed era la appena entrata Kosheleva a piazzare la zampata indispensabile per chiudere il set (25-21).

Nel secondo set Novara ripartiva forte: 4-0 con la palla out di Degradi, poi Akimova allungava a +5 (9-4). Giovannini si prendeva la squadra sulle spalle (6 punti nel set) e impattava a 13, ma questo era l’ultimo momento di equilibrio della partita. La Igor piazzava un nuovo break, Bartolucci guidava da par suo l’attacco delle padrone di casa trovando una Bonifacio super (alla fine 16 punti con il 71% e 5 muri) e rimettendo in ritmo sia Markova che Akimova. Un ace di Gardini riportava a -3 le tigri (23-20), ma era l’ultimo guizzo. Un muro di Bonifacio chiudeva il set e pareggiava i conti (25-20).

Terzo set e quarto set hanno avuto andamento simile: una discreta partenza della Megabox (4-1 e vantaggio sino all’8-8 nel terzo, 4-2 e vantaggio sino al 6-6 nel quarto), ma poi la Igor riprendeva la sua corsa solitaria, attraverso break imperiosi spesso aiutati da una serie di errori delle avversarie.

I PROTAGONISTI

Così al termine della partita Sara Panetoni, libero della Megabox: “Peccato per la sconfitta, eravamo partite molto bene, poi siamo calate dal punto di vista tecnico, abbiamo commesso qualche errore di troppo e loro hanno cominciato a giocare come sanno, gli va dato merito di questo. Abbiamo confermato di essere in un buon momento, siamo cresciute tanto rispetto al girone di andata”.

L’allenatore Andrea Pistola spiega: “L’approccio alla partita è stato perfetto, per un set e mezzo siamo stati perfetti, mettendo in pratica tutto ciò che avevamo preparato in settimana: le abbiamo aggredite in battuta, abbiamo difeso tanto e rischiato quello dovevamo rischiare in attacco. Poi loro hanno sistemato la ricezione nascondendo Markova, che è molto cresciuta assieme ad Akimova, e ci hanno sovrastato dal punto di vista fisico: in attacco hanno perfezionato i loro meccanismi e a muro sono stati super efficaci”.

IL TABELLINO

IGOR GORGONZOLA NOVARA-MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA 3-1 (21-25, 25-20, 25-15, 25-13)

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Markova 18, Danesi 5, Akimova 15, Bosetti 10, Bonifacio 16, Bosio 1; Fersino (L), Buijs 3, Bartolucci 5, De Nardi. Non entrate: Szakmary, Guidi, Chirichella, Kapralova. All. Bernardi.
MEGABOX ONDULATI DEL SAVIO VALLEFOGLIA: Giovannini 8, Mancini 6, Dijkema 1, Degradi 9, Aleksic 5, Mingardi 17; Panetoni (L), Kobzar, Kosheleva 1, Gardini 2. Non entrate: Provaroni (L), Cecconello, Grosse Scharmann. All. Pistola.

ARBITRI: Caretti e Simbari.

NOTE – Spettatori: 2099. Durata set: 28’, 25’, 22’, 20’. Tot: 106’.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *