VOLLEY – SCANDICCI E NOVARA OGGI IN CAMPO

297

VOLLEY – Le ragazze di coach Bernardi verso Randaberg a ranghi ridotti per i sedicesimi di CEV Challenge Cup. Scandicci in CEV Champions League dopo quasi 1000 giorni.

A riveder le stelle… d’Europa!

La squadra di coach Barbolini farà il suo debutto ufficiale nella CEV Champions League 2023-2024, affrontando le campionesse di Bulgaria del Martiza Plovdiv nella prima gara del Girone B della massima manifestazione continentale. La sfida che si disputerà tra le mura di Palazzo Wanny a partire dalle ore 20.00, segnerà un momento storico per la società, visto che la Savino Del Bene Scandicci tornerà ad affrontare una gara di Champions a 980 giorni dall’ultima volta. Il Martiza Plovdiv si trova in testa alla classifica della Serie A bulgara. La formazione guidata da coach Borislav Krachanov ha infatti vinto le prime tre sfide della Superliga e attualmente ha raccolto 9 punti, vincendo 9 set e concedendone solamente uno alle avversarie.

LE PAROLE DI COACH BARBOLINI

“Quando si parla di Champions, anche se non si affrontano squadre di prima fascia, si parla comunque di formazioni che vanno affrontate con attenzione, soprattutto perchè giocheremo contro giocatrici che non conosciamo. Sono giocatrici che dobbiamo studiare prima e poi anche durante la partita. Sarà importante iniziare senza errori e fare bene il nostro compito.”

LE AVVERSARIE

La storia del club

Il Maritza Plovdiv è un’associazione sportiva fondata nel 1921, mentre la sezione pallavolo del club è nata nel 1950, raccogliendo l’eredità della formazione operaia di una fabbrica tessile di Maritza.

Il nome Maritza deriva dal fiume che attraversa la cittadina di Plovdiv, centro abitato di oltre 335mila abitanti, capitale storica della Tracia e seconda città del paese dopo la capitale Sofia.

Nel 1957 il Maritza Plovdiv ha guadagnato per la prima volta l’accesso al massimo campionato bulgaro di pallavolo femminile. Il primo trofeo nazionale conquistato dal club è stata la Coppa di Bulgaria vinta nel 2011-2012 contro il Levski Sofia, ma è dalla stagione 2014-2015 che il club ha cominciato ad affermarsi come uno dei più forti di Bulgaria: in quell’annata infatti il Maritza Plovdiv è divenuto il primo club bulgaro a centrare il triplete, vincendo campionato, coppa e supercoppa nazionale.

Dai successi del 2014-2015 il Maritza Plovdiv non si è più fermato, conquistando altri otto campionati consecutivi assoluti e superando così il numero di campionati vinti consecutivamente, un record precedentemente appartenuto al Levski-Spartak Sofia.

Un dominio tra i confini nazionali dimostrato anche da altri sei successi in Coppa di Bulgaria, ma soprattutto da un’imbattibilità in campionato durata oltre sette anni, dal novembre 2015 al febbraio 2023, per un totale di 145 successi consecutivi.

Nel 2016 inoltre il Maritza Plovidv è approdato per la prima volta in CEV Champions League, anche se la prima qualificazione ai gironi della più importante manifestazione continentale è arrivata solamente nella stagione successiva.

La prima vittoria nei giorni di Champions risale invece al 20 febbraio 2019, quando il Maritza Plovdiv ha battuto le francesi del Beziers in quattro set. Nella stagione successiva il club gialloblu ha sfiorato la qualificazione ai quarti di finale della più importante manifestazione continentale.

La stagione 2023-2024

Il Martiza Plovdiv si trova in testa alla classifica del massimo campionato bulgaro. La formazione guidata da coach Borislav Krachanov ha infatti vinto le prime tre sfide della Superliga e attualmente ha raccolto 9 punti, vincendo 9 set e concedendone solamente uno alle avversarie.

IN TV

La partita tra Savino Del Bene Volley Martiza Plovdiv sarà visibile in diretta previo abbonamento, sulla piattaforma EuroVolleyTV.

Trasferta a ranghi ridotti per la Igor Gorgonzola Novara che vola dall’altra parte dell’Europa, in Norvegia, in vista dell’andata dei sedicesimi di finale di CEV Challenge Cup contro il Randaberg. Dato il periodo particolarmente denso di impegni, alcune atlete rimarranno infatti a Novara a lavorare con parte dello staff, guidato dal vice allenatore Davide Baraldi: le infortunate Sara Bonifacio, il cui rientro è ormai prossimo, e Anne Buijs, e le compagne Caterina Bosetti, Francesca Bosio, Cristina Chirichella, Anna Danesi ed Eleonora Fersino. In partenza per Randaberg (dove scenderanno in campo alle 19), invece, le registe Valentina Bartolucci e Martina Cantoni, il libero Giulia De Nardi, gli opposti Vita Akimova e Melis Durul, le schiacciatrici Greta Szakmary, Anastasiia Kapralova e Aurora Del Freo, le centrali Ludovica Guidi e Zoe Moiran.

Melis Durul (opposto Igor Gorgonzola Novara): “Star fuori un mese e mezzo è stato “tosto” e prima di tutto voglio ringraziare i nostri fisioterapisti, Alessio Botteghi e Ilic Gianotti, e il preparatore atletico Matteo Rossetti che mi hanno dedicato tanta attenzione, permettendomi di recuperare prima del previsto. Tornare in campo a Cuneo è stato molto bello, come è stato bello sentire il supporto delle mie compagne e dello staff tecnico durante il percorso di recupero. Ora sono pronta a dare il mio meglio per aiutare la squadra a partire dalla sfida in Norvegia. Vogliamo disputare una bella prestazione, porre le basi per andare avanti in Challenge Cup e credo che per prima cosa sia fondamentale concentrarci sul nostro gioco, come stiamo facendo in ogni partita. La chiave? Sempre la solita: lottare dal primo pallone all’ultimo”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *