Pallanuoto – Serbia – Europei all’insegna delle emozioni

131

pallanuoto portiere

Proseguono tra emozioni, colpi di scena ma anche conferme gli europei di pallanuoto in corso di svolgimento in Serbia.

Sabato ricco di reti quello degli ottavi di finale tra i protagonisti della pallanuoto maschile.

Spagna-Malta 14-3: un successo atteso e pronosticato quello degli spagnoli trascinati dalla prestazione smagliante di Espanol, che ha incantato i presenti con colpi di alta classe ed è anche stato il realizzatore di una tripletta. Il verdetto della partita non è mai stato in bilico: troppo il divario tecnico tra le due compagini.

Montenegro-Francia 11-6. La Francia ce l’ha messa tutta per giocare un brutto scherzo ai montenegrini ma il risultato finale non ha arriso ai transalpini. Tra i montenegrini va segnalata la media realizzativa pazzesca di Vukicevic che è riuscito ad effettuare 4 tiri in porta realizzando 4 reti. Quasi un record.

Serbia-Slovacchia 10-5. Dopo un inizio di europeo che aveva ipotizzato faville, procede, ma con fatica, la marcia dei padroni di casa della Serbia che, hanno faticato, e non poco a sconfiggere una coriacea Slovacchia.

Croazia-Olanda 16-9. Qualche difficoltà di troppo anche per i campioni olimpici uscenti della Croazia che hanno faticato, e non poco, contro i tulipani. Dei dieci gol croati dieci sono stati messi a segno da Jokovic e Sukno che si sono fatti ammirare realizzando 5 reti ciascuno.

E l’Italia? Prossimo impegno con il Montenegro.

Nella pallanuoto femminile continua la marcia “trionfante” delle olandesi che si candidano prepotentemente, insieme all’Italia ed all’Ungheria, alla vittoria finale di questi emozionanti Campionati Europei di pallanuoto femminili. Le olandesi hanno sconfitto la Russia con un perentorio 14-7. Prima sconfitta nel girone per le russe in una partita tra grandi squadre. Da segnalare la prestazione di Lieke Klaassen realizzatrice di ben 5 gol.

Vittorie facili per le ragazze di Ungheria e Grecia che hanno sconfitto facilmente Turchia e Portogallo. Le elleniche hanno vinto per 28-3 mentre le ungheresi non hanno permesso di realizzare neppure una rete alle avversarie (25-0) ed hanno raggiunto la Russia al secondo posto nel girone in attesa dello scontro diretto. da segnalare che chi arriverà terza tra Russia ed Ungheria, con molta probabilità, dovrà vedersela con l’Italia in una partita che avrà molto da raccontare.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.