DON CENTOFANTI – VANGELO DI VENERDI 10 MAGGIO E COMMENTO

159

VANGELO – Gv 16,20-23a Venerdì 10 magi2024, Vi settimana di Pasqua

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«In verità, in verità io vi dico: voi piangerete e gemerete, ma il mondo si rallegrerà. Voi sarete nella tristezza, ma la vostra tristezza si cambierà in gioia.
La donna, quando partorisce, è nel dolore, perché è venuta la sua ora; ma, quando ha dato alla luce il bambino, non si ricorda più della sofferenza, per la gioia che è venuto al mondo un uomo. Così anche voi, ora, siete nel dolore; ma vi vedrò di nuovo e il vostro cuore si rallegrerà e nessuno potrà togliervi la vostra gioia. Quel giorno non mi domanderete più nulla».
***
Gesù comprende la nostra sofferenza e ci aiuta a sostenerla ma ci dice anche che è per la vita. Gesù ci porta in una pace, in una gioia, profonde, che nessuno ci può togliere. Nel paradiso terrestre questi dolori non c’erano ma ora queste prove ci aiutano ad entrare nella fede profonda, a non restare in superficie, a lasciare che la potenza della resurrezione penetri gradualmente in ogni angolo della nostra umanità. È un cammino ordinariamente lungo ma ogni passo in avanti è benessere che cresce, l’unica strada di costruzione autentica, tutto il resto è solo vuoto, precarietà, malessere crescente.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *