Racconti di vita e fede – La storia di sorella Cecilia

510

sorella cecilia suona
Una storia che commuove, una storia di gran Fede, una storia che dona speranza a tutti! La sorella Cecilia María è andata in cielo dopo di una dura lotta contro il cancro. Migliaia hanno condiviso nelle reti sociali le immagini della sua agonia, un tempo nel quale non ha perso mai la pace né l’allegria. Si laureò di infermiera, a 26 anni di età fece i suoi primi voti come carmelitano scalzo, nell’anno 2003 fece la sua professione perpetua. Sei mesi fa gli diagnosticarono cancro di lingua e la malattia fece metastasi polmonare. Muore all’alba di mercoledì 22. Aveva 43 anni. Ha vissuto nel Monastero di Santa Teresa e San Jose, Santa Fe, Argentina, dedicata alla preghiera e alla vita contemplativa, suonava il violino ed era conosciuta per la sua dolcezza e il sorriso permanente.
Nelle ultime settimane la sua malattia si sono aggravate e dovuto essere ospedalizzata. Dal suo letto non ha smesso di pregare ed offrire le sofferenze che Ella portava con la certezza che il suo incontro con Dio era vicino.
Su un pezzo di carta che ha scritto il suo ultimo desiderio: Stava pensando come volevo che fosse la mia funzione funebre. Prima un po’ di “forte di preghiera” e poi una grande festa per tutti. Non dimenticare di pregare, ma anche per festeggiare! La sua testimonianza e le foto dei suoi ultimi giorni parlano da soli e decine di persone condividono sui social network come l’agonia di Suor Cecilia ha toccato i cuori.
Così hanno annunciato la sua morte le Carmelitani Scalzi: “Gesù! Solo due righe per dire a voi che la nostra amata sorella si addormentò dolcemente nel Signore, dopo una malattia così dolorosa che sempre portato con gioia e dedizione al suo Sposo divino. Inviamo tutto il nostro amore, grati per il sostegno e le preghiere durante questo tempo molto doloroso, ma, allo stesso tempo meraviglioso. Noi crediamo che è volato direttamente in Cielo, per questo chiediamo a voi di non smettere di affidarle le vostre preghiere, lei dal cielo pregherà. Un grande abbraccio dalle sorelle di Santa Fe “.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *