La Turchia e’ “ufficialmente” sola

121

imageSi fa sempre più intricata la situazione della Turchia abbandonata (almeno ufficialmente) dai suoi alleati più stretti. Gli Stati Uniti infatti ritireranno i dodici caccia dalla base di Incirlik, inviati il mese scorso per proteggere lo spazio aereo turco dalle incursioni russe, nelle prossime ore. E’ quanto hanno comunicato dal Pentagono. Quest’ultimo minimizza la decisione, affermando che i caccia facevano parte di un semplice “dispiegamento temporaneo in Europa”.

Ha aggiunto il portavoce del Pentagono capitano Jeff Davis. “Non vorrei che leggeste qualcosa che non c’è. La nostra capacità di colpire lo Stato islamico resta immutata”. Sarebbe opportuno rilevare che gli USA ritireranno nelle prossime ore soltanto i caccia puri come gli F-15C e gli F-15E, equipaggiati anche per il combattimento aria-aria.

Al di là delle frasi di rito, sappiamo che quei caccia non erano stati schierati in Turchia per attaccare lo Stato islamico, che non possiede alcuna forza aerea, ma per proteggere la sovranità aerea di Ankara da Mosca.

Aggiungono dal Comando Europeo “La base di Incirlik ospita ancora dodici A-10 ed altre piattaforme UAV. Il numero dei velivoli della Coalizione è destinato ad aumentare nei prossimi mesi”. Anche in questo comunicato, nessun commento sulla reale missione degli F-15. I russi non sono mai menzionati.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.