Migranti. L’Austria pronta a chiudere le frontiere

111

ue logo
L’Austria ha deciso di «annullare temporaneamente» le regole di Schengen sulla libera circolazione in Europa e «il controllo delle persone che vengono nel nostro Paese è stato rafforzato». Lo ha annunciato il cancelliere Werner Faymann in un’intervista al giornale Oesterreich, in cui afferma: «Esattamente come fa la Germania abbiamo deciso di aumentare i controlli alle frontiere e di effettuare rimpatri». Chiunque raggiungerà l’Austria «verrà controllato. Chi non ha diritto all’asilo verrà rispedito indietro». Perché «se l’Ue non lo fa, non protegge le frontiere esterne di Schengen, è l’esistenza stessa dell’accordo a decadere». Per quanto riguarda l’Alto Adige i controlli saranno intensificati al valico del Brennero e a Passo Resia. Nei giorni scorsi erano state le autorità tirolesi ad auspicare la chiusura del confine prevedendo per le prossime settimane un’ulteriore ondata di profughi.
La situazione è sempre più tesa ed è sempre più evidente la tendenza europea a chiudere le frontiere. E l’Italia? L’Italia è, insieme alla Grecia quella che rischia di più perché continuando la politica di totale accoglienza l’esodo potrebbe concentrarsi sul nostro paese causando instabilità e problemi ai cittadini italiani.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.