Rifugiati, accoglienza e formazione: “Ero forestiero e mi avete ospitato”

193

caritas 5 per mille

Nel corso della presentazione del programma pastorale della Caritas di Roma, il 22 ottobre scorso, sono state illustrati ai referti delle parrocchie e delle comunità religiose i principali aspetti dell’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale. Oltre a rendere note le modalità di partecipazione, è stato presentato il percorso di formazione e informazione predisposto su sei tematiche attinenti alle migrazioni da realizzare nelle comunità in uno o più incontri. Per quanto riguarda l’accoglienza, alla data del 21 ottobre, sono 80 le parrocchie e 23 gli istituti religiosi e i seminari che hanno espresso la disponibilità per l’ospitalità. Dopo i primi sopralluoghi dei tecnici della Caritas di Roma – a cui seguiranno quelli dei tecnici della Prefettura – emerge che saranno 90 gli immigrati accolti in “prima accoglienza” (si tratta di richiedenti asilo e protezione internazionale) e 80 gli immigrati accolti in seconda accoglienza (che già hanno avuto riconosciuto lo status e sono in Italia da circa due anni). Le prime due famiglie, che già erano assistite dalla Caritas, sono state accolte in due parrocchie, mentre il 2 novembre circa 40 immigrati verranno accolti in prima accoglienza e distribuiti nelle varie comunità parrocchiali che hanno concluso l’iter burocratico. Il regime completo dei 170 posti – considerando che alcune strutture hanno bisogno di lavori di adeguamento – verrà raggiunto nel mese di gennaio 2016.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.