Calcio. Lazio. Pioli ed il Frosinone: avanti per la giusta strada intrapresa

171

lazio biglia

Attesa in crescita a Roma, in vista del derby laziale tra gli uomini di Pioli ed il Frosinone di Roberto Stellone.

“Dobbiamo continuare, non abbiamo fatto ancora nulla. Domani è una partita importante, sappiamo che possiamo crescere e migliorare. Dobbiamo avere l’approccio giusto, giochiamo in casa e quindi vogliamo fare la partita”, questo il monito del tecnico della Lazio.

Il Frosinone tiene bene il campo, anche quando ha perso ha messo in difficoltà l’avversario. Ha pareggiato con la Juve, dovremo essere precisi da un punto di vista tecnico. Dobbiamo guardare in avanti, essere positivi, fare qualcosa di più. Tutti insieme abbiamo più possibilità”.

Il tecnico biancoceleste ha anche risposto ad alcune domande dei giornalisti sulle condizioni di alcuni giocatori della rosa: «Biglia è stato uno dei pochi ad aver giocato giovedì che ieri si è allenato. Ieri Lucas stava bene, è stato l’unico ad allenarsi con quelli che non avevano giocato contro il Saint Etienne. La maggior parte delle volte, però, la fatica arriva dopo 48 ore dopo la partita. Lui è un diesel, è un generoso, se risponderà bene sul campo anche oggi, domani sarà della partita”.

Candreva  sarà disponibile; Matri e Djordjevic stanno bene entrambi e deciderò domani – poi prosegue sullo scarso impiego di Cataldi – Danilo sta facendo bene e ci sarà spazio anche per lui con il turnover. Sono comunque molto soddisfatto di lui anche se a volte ho fatto altre scelte».

Pioli ha spiegato la posizione in campo di Milinkovic-Savic e Keita: «Sergej è un centrocampista offensivo che può fare sia la mezz’ala che il trequartista. Ha una fisicità importante che ci permette di avere soluzioni offensive differenti. Keita deve cresce ancora molto ma ha grandi qualità, se è meglio quando entra dalla panchina? Se lo chiedete a lui non lo vedrete sorridere».

Parole di rispetto ma non di paura quelle dell’allenatore del Frosinone, Roberto Stellone, nei confronti delle Lazio.

Allo Juventus Stadium non abbiamo pensato solo a difenderci, e anche domani dovremo essere bravi a capire quando stare chiusi e quando ripartire. la Lazio ha molte qualità in attacco, dovremo aspettarli anche per non concedergli la possibilità di agire in contropiede. I biancocelesti hanno risolto i loro problemi, in casa fanno sempre bene. Dovremo cercare di non passare subito in svantaggio, anche per provare a sfruttare le loro lacune se dovessero concederci qualcosa.

 

 

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.