Europa League. Lazio-Rosenborg 3-1

133

lazio felipe anderson il migliore

Impresa Lazio che va in testa alla classifica del girone con 7 punti. Eppure la partita era iniziata molto male. Dopo 5 minuti  palo e traversa di Hoedt e Mauri. Mauricio, vero e proprio recordman biancazzurro commette un ingenuità e per recuperare commette un fallo da ultimo uomo lasciando la Lazio in dieci dopo 7 minuti.

Ma i biancocelesti hanno sbloccato il risultato con Matri servito da un assist geniale di Candreva e hanno chiuso il primo tempo avanti 1-0 aiutati anche dalla fortuna, con i pali a salvare Berisha in due occasioni. Nella ripresa Felipe Anderson sembra chiudere i conti, ma a causa di un’amnesia difensiva Soderlund riapre la partita. Ci pensa Antonio Candreva a chiuderla ribadendo in rete un suo rigore respinto dal portiere. In pieno recupero gloria anche per Berisha che ha parato un rigore allo stesso Soderlund.

LAZIO-ROSENBORG 3-1
Lazio (4-2-3-1): Berisha; Konko, Mauricio, Hoedt, Radu; Onazi (11′ Gentiletti), Cataldi; Candreva, Mauri (30′ st Milinkovic-Savic), Felipe Anderson (25′ st Lulic); Matri.
A disp.: Marchetti, Gentiletti, Basta, Lulic, Morrison, Klose. All.: Pioli
Rosenborg (4-3-3): An. Hansen; Svensson (30′ st Konradsen), Eyjolfsonn, Bjordal, Dorsin (17′ st Mikkelsen); Jensen, Selnaes (44′ st Vilhjalmsson), Midtsjo; De Lanlay, Soderlund, Skjelvik..
A disp: Al. Hansen, Reginiussen, Pedersen, Stamnestro. All.: Ingebrigtsen
Arbitro: Gil (Polonia)
Marcatori: 28′ Matri (L), 9′ st F. Anderson (L), 24′ st Soderlund (R), 34′ st Candreva (L)
Ammoniti: Bjordal (R); Milinkovic-Savic, Matri (L)
Espulsi: 6′ Mauricio (L)
Note: Berisha para un rigore a Soderlund al 49′ st




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.