PALLANUOTO FEMMINILE/SERIE A1 FINALE SCUDETTO – L’EKIPE ORIZZONTE CONQUISTA GARA 2

147

PALLANUOTO – L’Ekipe Orizzonte conquista Gara 2 della finale scudetto di pallanuoto femminile, vincendo con un netto 12-7 sul campo del Plebiscito Padova, e porta la serie che assegna il tricolore sull’1-1.

Grande prestazione delle rossazzurre, che hanno avuto il merito di affrontare subito la partita con il giusto approccio e dimostrare con determinazione di voler riequilibrare le sorti della finale.

Il primo tempo della sfida si è chiuso sull’1-1, mentre nel secondo parziale le catanesi hanno preso il largo con un perentorio 5-1. Terzo tempo concluso sul 3-3 e quarta frazione ancora a favore della squadra di Martina Miceli, per 3-2.

Tante le giocatrici in gol per la formazione etnea, andate a segno con due reti a testa di Dafne Bettini, Valeria Palmieri, Claudia Marletta, Gaia Gagliardi e Aurora Longo. Un gol ciascuno anche per Giulia Viacava e Masha Borisova.

Al fischio finale bilancio affidato al presidente dell’Ekipe Orizzonte, anche oggi in campo con la calottina numero 3: “Sicuramente – ha detto Tania Di Mario – abbiamo giocato meglio che in Gara 1. Sono convinta che ci siamo perdonate gli errori che abbiamo commesso in quella partita, ma siamo consapevoli che non sia cambiato nulla rispetto a 24 ore fa. Adesso stiamo di nuovo zero a zero, palla al centro e si va a fare un’altra finale. Abbiamo giocato molto bene in difesa, mantenendo la calma anche quando non riuscivamo a segnare e restando solide dietro. Saremo davvero brave però se riusciremo subito a cancellare tutto e a concentrarci immediatamente su Gara 3”.

A farle da eco il capitano rossazzurro, che ha fatto il punto dopo le due partite disputate dalla sua squadra: “Quella di mercoledì scorso – ha sottolineato Valeria Palmieri – era certamente una partita da dimenticare e purtroppo in questa stagione ci è capitato spesso di trovarci in situazioni del genere. Oggi siamo state brave, ma sappiamo bene di non aver ancora fatto nulla. Siamo cadute tante volte e dobbiamo sempre imparare a rialzarci, perché i veri campioni fanno questo. Io qui a Padova mi sento un po’ a casa, perchè abbiamo giocato tantissime finali su questo campo. Quando scendiamo in acqua e giochiamo come sappiamo, ordinate e facendo il nostro gioco, riusciamo a ottenere i risultati”.

Gara 3 si giocherà giovedì 23 maggio alle 18:45 ancora a Catania, alla piscina di Nesima.

IL TABELLINO DEL MATCH:

CS PLEBISCITO PADOVA-EKIPE ORIZZONTE 7-12

Parziali:  1-1, 1-5, 3-3, 2-3

CS PLEBISCITO PADOVA: L. Teani, E. Bacelle, B. Cassara’, M. Schaap 3, E. Queirolo, A. Casson 2, A. Millo 1, A. Yaacobi, Y. Al Masri, C. Meggiato, V. Sgro’, A. Grigolon, E. Pozzani, F. Bozzolan 1. All. Posterivo

EKIPE ORIZZONTE: L. Celona, C. Tabani, T. Di Mario, G. Viacava 1, V. Gant, D. Bettini 2, V. Palmieri 2, C. Marletta 2, G. Gagliardi 2, M. Borisova 1, A. Longo 2, M. Leone, G. Condorelli, T. Lombardo. All. Miceli

Arbitri: Ercoli e Pinato

Note: Uscite per limite di falli Yaacobi (P) nel terzo tempo e Gant (O) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Plebiscito Padova 3/15 + un rigore e Ekipe Orizzonte 3/10 + un rigore. Spettatori: 400 circa.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *