PALLANUOTO – LA VIS NOVA OSPITA L’IREN QUINTO

53

PALLANUOTO – Dopo la sconfitta a Catania c’è bisogno e voglia di invertire la rotta. Questa squadra durante la pausa ha lavorato tanto, è cresciuta molto in termini di intesa e gioco. Una Roma Vis Nova camaleontica e capace di dare una svolta alla propria stagione. Antonucci e compagni hanno pagato a caro prezzo la giornata negativa a Catania in fase realizzativa. Sabato alle ore 16.30 allo Stadio del Nuoto di Monterotondo (diretta streaming sul canale YouTube della società) arriverà l’Iren Quinto Genova, una formazione che in classifica sta messa meglio, ha 17 punti come il Posillipo, i romani sono al terz’ultimo posto con 8 punti. All’andata fu una partita molto particolare che la Roma Vis Nova giocò alla perfezione, forse una delle migliori della stagione, poi nell’ultimo minuto, quando era in vantaggio di una rete, il backout e la sconfitta all’ultimo secondo. I romani non dovranno commettere gli errori dell’andata e andare alla caccia dei tre punti. Il pensiero di Michele De Robertis: “In questa fase non basta mettere in atto quello che si prova in settimana, ma andare oltre con testa, cuore e voglia. Ci saranno sempre situazioni di difficoltà, ma per superarle serviranno sacrificio e unione di squadra. Dal punto di vista fisico abbiamo lavorato bene, la sconfitta a Catania è stata una batosta. Siamo consapevoli comunque di poterci riprendere e nulla è compromesso, contro il Quinto sarà una gara complicata, hanno un roster forte e di esperienza, anche all’andata sono riusciti a capovolgere il risultato nel finale, dovremo limitarli nei loro punti di forza. Serviranno testa e tanta intensità in acqua”.

“Una trasferta difficile – avverte il tecnico Luca Bittarello – in una vasca ostica. Non facciamoci trarre in inganno dalla classifica dei nostri avversari, parliamo infatti di una squadra tosta, con giovani molto interessanti, che ha saputo vendere cara la pelle contro qualsiasi avversario e ce lo ricordiamo molto bene anche noi, proprio alla “Paganuzzi”, quando abbiamo vinto sul filo del rasoio. Servirà dunque la massima allerta da parte nostra, ma anche la consapevolezza di chi, sotto di cinque reti con il Posillipo, ha trovato la forza di riprendersi e rimettere in sesto la gara. Ecco, dovremo ripartire proprio da quella forza, cercando di imporre il nostro gioco“.

FOTO PAGANOTTI PER RVN 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *