Compleanni – Claudia Pandolfi (Roma, 17 novembre 1974)

199

notte33

La carriera di Claudia ha inizio nel 1991 sul palcoscenico di Miss Italia, dove, raggiungendo le posizioni finali, cattura l’attenzione di Michele Placido che le propone una parte nel lungometraggio Le Amiche del Cuore, in cui indossa i panni di un’adolescente avida ed arrivista. Nel 1993 è nella serie tv Amico Mio, dove interpreta una premurosa infermiera alle prese con i piccoli degenti di un reparto pediatrico romano. Dodici mesi più tardi la troviamo al fianco di Alain Delon nel film drammatico L’orso di Peluche. È il 1995 quando debutta in teatro con Io e mia figlia, per la regia di Renato Giordano. Nei due anni che seguono, la giovane si cimenta nel ruolo della graziosa vicina di casa di Ovosodo, nonché in quelle dell’insegnante dedita al suo lavoro in Auguri professore.

Il 1998 la consacra alla popolarità nazionale grazie al ruolo di Alice: cognata, confidente e compagna del dolcissimo Lele, il “medico in famiglia” interpretato da Giulio Scarpati, nella sitcom di casa RAI che ha tenuto incollati allo schermo milioni di telespettatori. In questo periodo l’attrice romana, per la sua bellezza acqua e sapone accomunata a un’inverosimile somiglianza fisionomica, viene paragonata alla star americana Neve Campbell.
Successivamente, le si posa Una farfalla nel cuore nella miniserie firmata da Giuliana Gamba e si immerge nel Piccolo mondo antico di Cinzia TH. Torrini.
Si tramuta poi nel commissario Giulia Corsi nella fiction Mediaset , parte per il Medioriente, intenta a svolgere una missione di pace, in Nassiriya per non dimenticare ed impartisce lezioni di Storia dell’Arte a I liceali di Lucio Pellegrini.

Nel 2008 è la mogliettina di un Filippo Nigro pazzo per il pallone in Amore, bugie e calcetto.
Nello stesso anno muore per dare alla luce la figlia di Luca Argentero nella commedia sentimentale di Luca Lucini, Solo un padre.
Dodici mesi più tardi riceve una nomination ai Nastri d’Argento per il ruolo della figlia nevrotica di Paola Cortellesi in Due partite, di Enzo Monteleone.
Sempre nel 2009 convola a seconde nozze con Sergio Rubini in Cosmonauta, dell’esordiente Susanna Nicchiarelli, e vive rapporti conflittuali con una madre ingombrante ne La prima cosa bella di Paolo Virzì. Gira, inoltre, il film Sulla strada di casa, opera prima di Emiliano Corapi.
Nel 2010 è Marilù, una giornalista precaria nella commedia corale di Lucio Pellegrini Figli delle stelle, assieme ad un cast d’eccezione come Pierfrancesco Favino, Fabio Volo, Giuseppe Battiston e Giorgio Tirabassi. L’anno successivo è la protagonista del drammatico Quando la notte, nel quale recita al fianco di Filippo Timi e viene diretta da Cristina Comencini. Nel 2012 viene scelta dal regista Emiliano Corapi per il suo esordio sul grande schermo, il thriller Sulla strada di casa, nel quale Claudia interpreta il ruolo di Simona, al fianco degli attori Daniele Liotti, Vinicio Marchioni e Donatella Finocchiaro. Nello stesso anno fa parte dei Pluto, rock band protagonista del film nostalgico di Carlo Virzì I più grandi di tutti.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.