Guardia Costiera di Anzio: arriva il nuovo comandante Luca Giotta

Guardia Costiera –  Ad Anzio, al Tenente di Vascello Enrica Naddeo succede il parigrado Luca Giotta.

Cerimonia di avvicendamento al Comando dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio. 

Il Tenente di Vascello (CP) Luca Giotta, nato a Foggia il 23 marzo 1985, coniugato, ha intrapreso la carriera militare nel 2005, frequentando i Corsi Normali presso l’Accademia Navale di Livorno dove, a conclusione dell’iter formativo per Ufficiali della Marina Militare – Corpo delle Capitanerie di Porto, ha conseguito, la laurea di primo livello e poi magistrale in Scienze del Governo e dell’Amministrazione del mare, presso l’Università degli studi di Pisa.

Nel grado di Sottotenente di Vascello, nel 2011 è stato impiegato inizialmente presso la Capitaneria di Porto di Pesaro e l’anno successivo, fino al 2014, è stato reimpiegato presso l’Accademia Navale di Livorno in qualità di Ufficiale formatore degli Aspiranti Guardiamarina frequentatori della terza classe dei Corsi Normali e degli Ufficiali frequentatori del 1^ Anno di Corso Applicativo della Marina Militare.

Dal settembre 2014, trasferito presso la Capitaneria di Porto di Barletta, ha ricoperto gli incarichi di Capo Servizio Operativo e Capo sezione Sar e Polizia Marittima e, successivamente, di Capo Servizio Sicurezza della Navigazione e Difesa Portuale, Capo Sezione Tecnica e Capo Sezione Sicurezza Della navigazione.

Durante il periodo trascorso presso la Capitaneria di porto di Barletta, ha preso parte alla Missione Europea Eunavfor Med operazione “Sophia”.

Il Comandante Naddeo, in carica dal 23 settembre 2017, lascia il Comando della Guardia Costiera di Anzio per essere ora impiegato presso il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto.

Una giornata speciale per la Guardia Costiera e specialmente per il comando di Anzio dove il raèpporto e la collaborazione con i cittadini è sempre stata molto forte e collaborativa.

L’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio trova, negli anni ’50, la sua prima collocazione nel dopoguerra in un edificio di nuova costruzione sorto su quelle che erano le rovine delle Ex prigioni Pontificie, bombardate dalle forze alleate durante lo storico sbarco avvenuto sulle locali spiagge.

Nei primi anni ottanta, per problemi strutturali dell’edificio, i servizi dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio vengono dapprima accentrati presso alcuni locali messi a disposizione dal Comune di Anzio, e successivamente divisi in due diverse sedi, la Sede Comando, in una struttura sita in Riviera Zanardelli, e la sede Tecnica direttamente sul porto, sede questa che ospitava, tra le altre cose, anche la Sala Operativa e gli uffici dei Mezzi Navali della Guardia Costiera di Anzio.

Nel 2003, terminati i lavori di demolizione dell’edificio costruito nel dopoguerra in via del Molo Innocenziano, hanno inizio i lavori per la costruzione di una nuova e più moderna struttura, poi terminati il 20 aprile 2006 con la consegna ufficiale al Comandante, T.V. (CP) Andrea VAIARDI, della nuova sede, che vedeva tra le altre cose la riunificazione, dopo un lungo trentennio, dell’area Comando con l’area operativa.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *